L’angolo della schifosa autoreferenzialità

Ludo di Qix.it e vari suoi lettori che se ne intendono di statistica stanno imbastendo la prima classifica aggregata di blog italiani. Aggregata significa che la fonte dei dati non è più soltanto una e che i risultati sono frutto di un’elaborazione di valori su scala logaritmica e di punteggi assegnati in base alla posizione nelle diverse classifiche. Per dire: al momento Technorati pesa 1,5; il PageRank di Google 1; mentre Alexa, Google, Google Blog Search, e Yahoo! 0,5.
Lasciando da parte i tecnicismi, al momento quella di Qix.it è, più o meno, “la classifica delle classifiche”. E per quanto gli autori sembrino apertissimi ai suggerimenti, vedrete che non mancheranno le polemiche da parte di chi c’è e fa finta di niente; di chi non c’è e vorrebbe esserci; di chi c’è, ma troppo in basso per i suoi gusti. Alla faccia di altre classifiche di gran lunga meno ponderate e rappresentative ma immotivatamente amate dagli uffici marketing e prese per oro colato dai pubblicitari.
Macchianera c’è (così come 4 su 10 blog nelle prime posizioni sono ospitati da BlogNation), e di motivi per guardarsi bene dal fingere che non gli importi o non ringraziare ne ha tanti quante sono le persone che stanno leggendo queste righe.

La classifica aggregata dei blog su Qix.it

Ask: Blog e FeedColgo l’occasione per fare una cosa che ha aspettato troppo tempo, ovvero esprimere la mia gratitudine ai ragazzi di Ask Italia: un giorno – ormai parecchio tempo fa – decido di provare il loro servizio di ricerca su blog e feed. E saranno stati tutti quei discorsi e quegli articoli sui motori di ricerca che in futuro prevederanno le esigenze del navigatore, ma apro la loro pagina e, senza che io scriva alcunché, mi trovo un risultato proveniente da Macchianera. Al che mi dico “cazzo, se funziona!”.
In realtà non è che non funzioni: lo fa, e anche bene. Solo che, in quel caso, si trattava di una sorta di “omaggio” al presente blog, da cui proviene il risultato di esempio presente nella homepage del servizio.

Che dire di tutto questo? Beh, grazie.

(Visited 30 times, 1 visits today)

22 Comments

  1. Non ho ancora capito come funzionino certe classifiche e come sia possibile che mi trovi indietro, con i miei miseri 200 e passa visitatori unici al giorno, dietro a gente che ne fa la metà di me.
    Come funziona la cosa?

  2. Il link alla classifica mi dà errore 500. Comunque condivido anch’io l’idea che il merito sia dei wallpaper.

    P.S.: Il PageRank di Google non conta ormai più nulla.

    Comunque complimenti!

  3. Beh, Audiweb ha l’Upa fra i promotori, non è “immotivatamente” amato dagli uffici marketing e preso per oro colato dai pubblicitari. Se i suoi dati siano giusti o meno è un’altra questione.

    Credo che sarà difficile trovare comunque i dati “giusti” fino a quando non ci sarà un sistema di misurazione unico, sul quale siano d’accordo tutti, o quantomeno la maggioranza qualificata di questo “tutti” (i giornali, per esempio, misurano il numero di copie vendute e quasi tutti gli editori accettano di essere classificati in base a quel parametro).

  4. Anche io non capisco su quali basi si fondino queste classifiche. Capisco che sia primo il blog di Grillo ma che si trovino ai primi posti blog che non hanno uno straccio di commento e poche visite lo trovo molto strano….

  5. Vera o no, la seconda posizione in classifica è ampiamente immeritata. Lo è da almeno da 1 annetto a questa parte, quando Macchianera ha avuto un calo di qualità terribile.

  6. Gianluca, grazie della citazione e dei complimenti, che andrebbero estesi a chi in questi giorni sta partecipando alla crescita del servizio: Pandemia, Matteo/Totanus, Fullo e altri. Chi vuole segnalare nuovi blog o discutere, può farlo sul gruppo che abbiamo creato ieri

    http://groups.google.com/group/blogmetrics-italia

    A quando la prossima BlogFest, così magari integriamo le classifiche sul blogger più figo/simpatico/ecc.

  7. Anche solo per aver fatto sparire tutti gli odiosissimi blog sfornatemplate dalle prime cento posizioni mi pare un’ottimo lavoro. Bravi.

  8. Le solite quattro pugnette dei soliti quattro gatti: Magnocavallo è il fratello dell’altro Magnocavallo di Blogo e stranamente tutti o quasi iblog di blogo sono presenti come mai? Che strano. Classifiche molto attendibili a quanto pare.

  9. L’ho già scritto su qix. L’azienda per la quale lavoro ha stracciato dopo appena un mese un contratto di sponsorizzazione stipulato con uno dei blog che vedete in classifica. Gli accessi erano di gran lunga inferiori a quelli vantati dai loro grafici. Il fatto è che Audiweb farà anche schifo, ma non è possibile confrontarlo con un sistema di misurazione come quello proposto da qix. Il PR di Google c’entra poco o nulla e Technorati è uno strumento che misura la notorietà di un blog (cioè quante volte è citato) all’interno della blogosfera. In altre parole, si tratta di misurazioni fatte in un ambito chiuso, sicuramente non affidabili dal punto di vista commerciale (e mi riferisco all’aspetto commerciale perchè è stato citato audiweb). Di cosa dovrebbero fidarsi le aziende? Del numero di citazioni ottenute da un blog e del PR Google? Troppo poco! E poi, come si possono ottenere delle misurazioni affidabili se dentro il calderone ci si mettono sempre gli stessi nomi? A volte mi sorprendo nel vedere quanti blog ci sono in circolazione (alcuni dei quali anche di qualità) che ottengono una marea di commenti per ogni post pubblicato e non sono mai citati dai blog che scalano queste classifiche. (Per i blog commerciali il discorso è diverso: i commenti sono scarsi anche sui vari Engadget e Gizmodo). Provate a cercare il blog di Pulsatilla su Google e ditemi se riuscite a trovarlo! Ha un numero di visitatori che parecchi dei primi 10 che vedo in classifica si sognano! Technorati, del.icio.us e il Page Rank, sono strumenti per pochi e non sono adatti al genere di misurazione che fa Audiweb, il quale sarà anche una fetecchia ma non sostituibile questi sistemi. Chiedetelo ai miei capi che avevano stipulato quel contratto!! :-)

  10. Peraltro, a riguardarla stà classifica ci si accorge di quanto è sballata! Come si fa a credere che Pandemia abbia più lettori di un Selvaggia Lucarelli? Oppure che il blog di Mantellini sia più letto di un qualunque blog del gruppo l’Espresso? Ma dai!!
    In ultimo: Alexa non è possibile utilizzarlo come strumento di misurazione perchè valuta il dominio di 2° livello e non quello di 3° livello. Se provate cercare il Rank di un blog typepad o blogspot, vi consegnerà un valore altissimo perchè misura l’intero dominio.

  11. Una Selvaggia Lucarelli si trova al cinquantesimo posto mentre altri blog che non hanno commenti e che hanno pochissime visite si trovano ai primi posti. Non esiste…

  12. Io questa classifica la trovo s-t-r-e-p-i-t-o-s-a!
    E mi va bene così, non toccherei nemmeno una virgola: 213° posto, e chi se lo aspettava!
    Per la verità l’altro ieri era 156° e ieri 186°, quindi direi che il già ottimo lavoro di Ludo e le successive rifiniture devono fermarsi assolutamente!
    Altrimenti già da domani non mi vedrò più; ma nel frattempo mi godo il mio mezzo secondo di notorietà… ;-)

    http://aiuto.blogsome.com/2006/07/23/chi-troppo-in-alto-sal-cade-sovente/

    Cima
    A.I.U.T.O.
    Associazione Italiana
    Uomini Troppo Oppressi

  13. Se uno toglie i blog di template dovrebbe togliere anche quelli di blogo.it e blogosfere, che son 250 e si linkano a vicenda. Per carità, avranno anche link esterni, ma sfalsano ugualmente la classifica

  14. Il problema è che esistono una serie di dati: Ludo ha scelto di dare a ognuno di questi un valore diverso, sulla base di considerazioni più o meno discutibili. E’ assolutamente migliorabile (anche a me sembra strano che Gamesblog sia sopra Selvaggia), e secondo me necessiterebbe di una serie di dati ulteriori raccolti da qualche genere di spider (solo che a quanto mi è sembrato di capire la cosa è fuori dalla portata del server di Ludo).

  15. Come faccia sto schifo di sito, ripieno solo di fighe e cazzatelle varie, almeno una volta ci scriveva qualcuno di più o meno intelligente, una volta tanto tempo fa, a essere così popolare per me è un mistero. Anzi no, è il degno indice di come siamo messi in questo Paese.

  16. Mi piace che abbiate squarciato il velo zozzo e sanguinario della massoneria, sono con voi. Filomeno gratasassi, detto FilomenoFilome’.

Rispondi