Storico! Ventitre italiani tornano tutti vivi da una missione all’estero

Un risultato che ci mancava da anni: vedere degli eroi rientrare in Italia avvolti nel tricolore mentre ancora respirano. La forza dell’abitudine ha causato un’imbarazzante gaffe all’aeroporto di Pratica di Mare: i neo-campioni del mondo sono stati accolti in una camera ardente mentre la banda suonava il "Silenzio". Grazie, azzurri: ormai credevamo che l’unità nazionale fosse una cosa che si produceva intorno alle bare, come la muffa. I soldati di stanza in Iraq e Afghanistan si appellano a Prodi: "Qui siamo già al centocinquantamillesimo tempo supplementare, quand’è che ci fate tirare i rigori, così torniamo anche noi?"
Calcio-scandalo: Luca Toni assalito sotto la doccia da un’orda di tifose impazienti di offrirgli personalmente un colpo di spugna. Sardegna, Berlusconi perplesso: i manifestanti che l’hanno chiamato "Buffon" volevano contestarlo o fargli un complimento?
Dopo la testata di Zidane in reazione all’insulto di Materazzi, rafforzata la scorta dell’ex ministro Calderoli: molti extracomunitari rischierebbero volentieri l’espulsione pur di dargli una capocciata al plesso solare.

(Visited 2 times, 1 visits today)

26 Comments

  1. Ahhh ah ah che risate….
    Il buongusto non è di questo mondo evidentemente.
    I familiari delle vittime delle missioni italiane nel mondo sentitamente ringraziano Lia Celi. Una sorriso l’avrai strappato a fatica anche a loro!

  2. Unica nota stonata il fatto che qualche nazistoide vada dicendo che abbiamo vinto perché i nostri erano italiani al centopercento mentre i loro erano un miscuglio di razze diverse, e questo dimostrerebbe che la multiculturalità è perdente. Ma non è la stessa Francia che ha vinto nel ’98? E poi, vogliamo dirla tutta? Il fattore culo è stato determinante per questa vittoria, quindi va bene gioire, ma almeno la decenza di star zitti su tutto il resto…

  3. Non per fare polemica a tutti i costi. E neanche per fare campanilismo. Ma sul palco c’era scritto “Roma ringrazia gli Azzurri”. non sarebbe stato meglio “L’Italia ringrazia gli Azzurri?”

  4. Ma perché cimentarsi nella satira (se vogliamo chiamrla così, avrei altri epiteti) quando c’é tanto bisogno di braccia per l’agricoltura?

  5. Senzaimpegno, è sempre così.
    Se Totti fosse stato di un’altra squadra, secondo te commentatori e giornalisti sarebbero stati così buoni con lui?

  6. La nazionale è stata un perfetto ed equilibrato cocktail di campanilismo e tifo sportivo. Si va dalle grandi (Milan, Juve, INter) alle romane, al Palermo, nuova grande del meridione, a qualche provinciale di lusso. Cannavaro il guaglione partenopeo. Di tutto un po’. Ai romanisti: se non ci fossero stati giallorossi in nazionale, avreste tifato Italia? mi sa di no. Che poi abbia vinto, beh, anche la Danimarca nel 1992 (richiamata in fretta dalle vacanze) e la Grecia nel 2004 hanno vinto un grande torneo. Il calcio è pieno di questi inconvenienti.

  7. Mi spiace dirlo. Ma non è cattivo o salace, semplicemente è fuori luogo. Si può odiare il calcio ma non si può dimenticare il buon gusto.

  8. Padoa Schioppa ha detto che la vittoria dell’Italia ai Mondiali avrà un effetto positivo sul PIL.

    Mi chiedo quali commenti si sarebbero visti qui (e altrove) se la stessa frase fosse stata pronunciata da Berlusconi o Tremonti…

  9. Amo il calcio, l’italia e la satira…
    e questa è ai massimi livelli.
    “Dannato il popolo che non sa ridere di se stesso”
    Grande Lia… Cuore pulsante.

  10. A parte il fatto che la satira è cattiva di natura, se non vi piace Lia andate d qualche altra parte. Se poi siete così vicini ai nostri militari all’estero ed alle loro famiglie perchè non andate in giro strombazzando e ulrlando viva l’italia per ogni giorno che questi lavorano sul campo? Invece tutti voi patrioti lo siete solo se Cannavaro stringe la coppa e dimenticate ogni santo giorno il soldato semplice Esposito che imbraccia un fucile e magari se la sta facendo sotto.
    Io trovo questo post molto intelligente e molto più patriottico di quei discorsi di amnistie solo perchè abbiamo vinto un seppur importante torneo.

  11. ““Dannato il popolo che non sa ridere di se stesso””
    …ma c’é bisogno di ridere dei nostri morti?

    “se non vi piace Lia andate d qualche altra parte”
    Perché?Cos’é…non si può criticare?

  12. Il post non fa satira. E la tua retorica Gian Carlo è pari a quella degli strombazzatori del Circo Massimo.
    Se un post è di cattivo gusto ho tutto il diritto di esprimere il mio parere. O vige un regime che mi impedisce di esprimere le opinioni?

  13. Liberissimi di esprimere i vostri pareri, così come il mio, ma Fox non ti arrogare il diritto di parlare per conto dei familiari di chi è in missione, lascialo fare a loro. Se non sbaglio il padre dell’ultimo Italiano morto in missione ha proprio detto rimandateceli a casa (finchè sono vivi ndr).

Rispondi