Calderoli padre della patria

Torna il solito sondaggione con regole molto semplici:
chi vince al referendum e con quale percentuale? Se volete esagerare, mettete anche l’affluenza. Come al solito, butto lì la mia previsione troppo spesso purtroppo esatta.

Vince il sì con il 53%.

(Visited 14 times, 1 visits today)

40 Comments

  1. evvai con la previsione:

    Vinciamo noi (quelli che il NO) con il 50.6% (e qualcuno, indovinate chi, richiederà di ricontare).
    Affluenza 49.6%. Votante più, votante meno.

  2. Non per fare l’ottimista che non sono, ma se un ordine in questo mondo esiste, con Ciampi, Scalfaro, Cossiga, Andreotti, le associazioni Cattoliche, la pillola Follini Tabacci e il popolo della sinistra da una parte e Carlderoli & C. dall’altra mi sento di azzardare una vittoria del:

    No 60% (+ – 5)
    affluenza 40% (+ – 5)

  3. Le mie previsioni:
    affluenza: 31%
    votano no: 54%.

    Dichiarazione di Renato Schifani: “La scarsa affluenza alle urne e il modesto risultato ottenuto dai no, confermano la volontà da parte degli italiani di andare avanti con la nostra riforma. Infatti, soltanto il 15% degli italiani ha detto no, il restante 85% è evidentemente a favore”.
    Dichiarazione di Isabella Bertolini: “Prodi deve dimettersi. Non vedo alternative a questa che per lui è sicuramente una sconfitta. Pensava di mobilitare gli italiani e gli italiani se ne sono rimasti a casa”.
    Dichiarazione di Silvio Berlusconi: “Da molte parti d’Italia mi giungono segnalazioni di brogli e schede precompilate. Del resto, è molto sospetto il fatto che cinque anni fa andò a votare il 20% e oggi addirittura il 31%. Credo sia necessario procedere a un riconteggio dei voti”.
    Dichiarazione di Francesco Rutelli: “E ora, avanti con il Partito Democratico”.
    Dichiarazione di Piero Fassino: “E ora, avanti con la riduzione del numero dei parlamentari”.
    Dichiarazione di Daniele Capezzone: “E ora, avanti con la battaglia di laicità sull’eutanasia”.
    Dichiarazione di Clemente Mastella: “Non si illudano i colleghi del centrosinistra: non si aprono nuovi fronti, altrimenti tutti a casa”.
    Dichiarazione di Oliviero Diliberto: “Nessun taglio alla spesa sociale nel DPEF”.
    Dichiarazione di Franco Giordano: “Rifondazione chiede una verifica di maggioranza”.

  4. Vince il No con una percentuale intorno al 70%.
    L’affluenza non supererà il 40%.
    E immaginatevi già la sera a Porta a Porta: la sinistra e il suo potere di mobilitazione, le schede entrano bianche e ed escono votate, la materia troppo complessa, la disaffezione verso i referendum, l’elettorato della Cdl è poco interessato, eccetera eccetera..

  5. Direi affluenza attorno al 75%.
    E il si al 48%, con scarti di 5 punti percentuali tanto per tenermi cauto nelle previsioni.

  6. Sarà un bis del referendum sull’articolo 18, comunque No 60-70% affluenza sotto il 50%.
    Poi comincerà il solito qua-qua della destra:
    brogli-gnnn-schedenonvalide-arrgghh-fottuticomunisti-nongiocopiù’fanculo

    Comunque alle 8.30 di domenica con la scheda in mano, così la finiamo una buona volta.

  7. con affluenza 35-40%
    NO 60-70%

    con con affluenza 40-50%
    NO 50-60%

    affluenze maggiori del 50% abbassano la soglia del No fino ad un preventivato SI>50% attorno ad una affluenza del 70-75%

    Cordiali saluti
    Agenzia MEDI@-DATA-MEDIA

  8. Secondo me (ma io non ci prendo mai) l’affluenza sarà bassissima e vincerà di netto il no…. Ma visto l’andazzo delle mie ultime previsioni, vincerà sicuramente il si con il 95 per cento di preferenza e il 99 per cento di affluenza….

  9. @ Libo: c’e’ una teoria, mai studiata veramente, che dice che si e’ spinti piu’ a votare in assenza di quorum. Soprattutto in questa situazione, con la mobilitazione a destra e sinistra, e pure dalla Chiesa, per andare a votare. Il mio 75% e’ esagerato probabilmente, ma a mio avviso si potrebbe arrivare anche ad un 60% tranquillamente.
    In questa pagina potete vedere una tabella con le percentuali dei votanti dei referendum dal 1946 ad oggi: http://www.lkv.it/articoli/06_06/referendum_da_riformare.html

  10. Io sono per il No, ma sento molti Sì da persone più o meno vicine!
    Previsioni:
    Sì al 61% NO al 37% AFFLUNZA:42%
    Tutti gli altri: al mare!Secondo me pochi hanno capito che sto giro si passa con qualsiasi quorum e vedo più motivati i Sì ad andare al voto e a far passare la riforma che i no! Certo non lo spero!

  11. Vince il no, ma in compenso Scalfaro viene investito all’uscita del seggio e muore poche ore dopo.

  12. Secondo la mia previsione Scalfaro non perirà in quel modo. Credo che all’uscita dal seggio vedrà una giovane donna che per il gran caldo porterà una gonna molto corta e una scollatura generosa. Scalfaro, indignato, la schiaffeggerà. La donna estrarrà una spada laser dallo zainetto e gliela infilerà nel culo provocando l’immediata vaporizzazione del suo intestino crasso e la conseguente esplosione dell’addome. Le ultime parole dell’ex presidente saranno “ma vaff.. aaahh!!”

  13. Vince: NO con il 52.007%
    Affluenza: stessimo sulla Luna direi 48,15162342%; ma stiamo sulla Terra, c’è il mare, e allora dico 31.7%

  14. Vince il sì. Magari, è la volta che la piantiamo con le propagande caserecce, cantautore con cornamuse annesso.

  15. ma che cazzo me ne frega del referendum. Piuttosto, sapete niente di Scalfaro? Un piccolo incidente domestico, banale silenzioso innocente.
    Oppure magari un bel cancherone al midollo osseo… niente. Ma esiste un Dio?

Rispondi