Gerarchie. Senza “e”?

Walter Veltroni, cui faccio gli auguri di una pronta guarigione, è il sindaco buono, il sindaco più buono di tutti, talmente buono che per lui tutti sono uguali: ama i bianchi e i neri, i musulmani quanto gli ebrei, gli asiatici quanto gli europei, gli omosessuali e gli eterosessuali, i cattolici come i laici. Questa è assenza di gerarchia, questo è relativismo.

Marcello Pera, 24 maggio 2006

D’accordo: il legittimo proprietario della citazione è pur sempre lo stesso dell’orribile manifesto «Per l’Occidente», e non me la sento di chiedergli sforzi intellettuali che vadano oltre quell’orrore. È già qualcosa il sollievo di saperlo all’opposizione e non al governo.

Ma, cristosanto, gerarchie in che senso?

(Visited 8 times, 1 visits today)

36 Comments

  1. Su Pera ricordo sempre ciò che disse Sartori: “Pera un buon filosofo? Ma figuriamoci, non passava ci concorsi nemmeno quando li passavano tutti i partecipanti”.
    La domanda però è: Pera è il gosthwriter di Ratzinger o viceversa?

  2. E’ evidente che per una questione di gerarchia i musulmani,gli omosessuali,i neri e i laici sono da preferirsi alla categoria inferiore dei restanti.

  3. Beh, fa il paio con “la sinistra vuole che il figlio del professionista sia uguale a quello dell’operaio”….
    …ehm se poi aggiungiamo che ieri si é paventata un’altra marcia su Roma….

  4. La melassa di Veltroni lappa anche un po’ sinceramente; le posizioni di Marcello Pera sono tristemente note, ma fortunatamente egli non rappresenta tutta quanta l’opposizione, solo quella peggiore. Ricordiamo anche che a qualcuno dalle posizioni non dissimili dalle sue è stato appena affidato il ministero dei beni culturali, però.

  5. Certo, “il seguito dell’intervento di Pera” credo sia ancora più delizioso:

    “Ecco perché Pera chiede ad Alemanno di non essere un sindaco buono e di battersi con forza contro il relativismo, contro l’uguaglianza assoluta.”

    http://tinyurl.com/rubb7

    Che schifo

  6. L’ho sempre sospettato, ma dopo aver visto la foto linkata ne sono convinto: Ratzinger è l’Imperatore Palpatine.

  7. “Il laico è un credente, nel senso che crede solo nelle proprie idee, sotto la sua responsabilità. Primo e unico comandamento del laico è rispetta la tua coscienza, non avere altra tutela fuori di te. Questo comandamento vale anche contro Dio. Il laico è un anticlericale.”
    “Concordato e laicità sono concettualmente incompatibili, così come è incompatibile concordare la libertà della scienza con il rispetto delle Scritture.”

    Indovinate un pò chi disse queste parole?

    Pera, il destino è nel nome.

    Nomen omen. Amen.

  8. cosa *cazzo* c’entra Rutelli ora? Pera butta lì una cosa di un *nazismo* rivoltante e tu tiri fuori Rutelli? Tempo dieci interventi così e tiri fuori che al governo c’è un partito con falce e martello come simboli. Ma svegliati va’. cip

  9. Se per migliore, in questo contesto, intendiamo laica – e concordo – allora ci sarebbero anche: Benedetto Della Vedova, Chiara Moroni, Stefania Craxi, Antonio Martino, Giorgio La Malfa, Dario Rivolta ecc…

  10. Personalmente mi limiterei ai nomi femminili della lista dell’Eretico. Sono d’accordo sul terrificante intervento di Pera, Cip, volevo solo sottolineare che al governo ci sta qualcuno con cui Pera si è trovato a pasteggiare volentieri a pane e cicoria, non ero così fuori tema, mi spiace.

  11. La situazione è critica, abbiamo un Sindaco, ma che dico Sindaco, un amico, sofferente, immobile su di un anonimo letto d’ospedale che lotta tra la vita e la bella vita e voi che fate ? Ci scherzate sopra? Incrociamo le dita invece e preghiamo….fosse la volta buona ;)

  12. Forse vale la pena di paragonare Pera alla moglie di Muller,un giocatore,colorato e brasiliano,del Toro su cui si era espresso un satiro di Cuore nei primi anni novanta:”a vederla sembra un puttanone.A conoscerla bene è la conferma vivente che non sempre l’apparenza inganna”

  13. Sì, in effetti a volte bisogna impegnarsi per arrivare a capire in fondo che concetti oscuri nasconde dietro le parole. E dire che il personaggio si vanta sia di essere un intellettuale sia di essere un… laico (sic!).

  14. Pera mi da l’impressione di essere una persona che ha abbandonato le sue idee ( in fondo Popper è ancora un faro per chi pensa che le ideologie siano muffa ) per semplice opportunismo e ambizione, non si rende conto che dopo essere stato un insignificante e fazioso presidente del Senato la sua carriera politica sarà solo in discesa, soprattuto perchè gli italiani sono troppo materialisti e attenti ai propri interessi per dare importanza alle radici giudaiche della propria cultura, anche perchè sinceramente io non le vedo proprio.

  15. Caro Pera, a me sembra, piuttosto, CRISTIANESIMO.
    Sai quella cosa di Gesù… che non sono le cose che dice il tuo Papa. Sai cogliere la differenza, vero, sei un filosofo. O, almeno, così si dice.

  16. ma no, è che l’ex presidente poco prima della frase si era trombato la moglie.. si era appena fatto una Pera..

  17. Gerarchie razziali e religiose.
    Pera deve mantenere un ruolo nell’unico posto dove può contare qualcosa, un posto dove l’obbedienza è una virtù e la critica un peccato…

  18. Sono sempre più fiero
    della mia indecisione
    non riesco a decidere
    tra una Pera e un Coglione.

  19. posso solo dire CHE SCHIFO!
    e c’è anora gente che osa rimpiangere questa gente!
    Ma rinchiudetelo ad Auschwitz anche solo per una settimana!

  20. Ma è vero che anche tu sei uno dei vari burattini di Costanzo? Nei blog circola questa voce.

  21. Ieri anche il suo compagno di merende ne ha detta un’altra “il popolo tedesco fu usato da un gruppo di criminali” magari è stato Moggi.
    Bellisima la vignetta di Staino sulla visita di Papa Benedetto XVI ad auschiwitz: il papa chiede ” Signore perchè hai taciuto ?” e Bobo risponde “forse perhè nessuno lo ha informato”.

  22. Dovremmo iniziare a smetterla di dare spazio a tutte le stronzate che spara Pera, visto che per nostra fortuna non è più neppure una carica istituzionale, ma una caricatura (di se stesso). Ignoriamolo, facciamo finta che non esista, preferiamogli, se proprio dobbiamo avere un “filosofo” tra le palle, uno come Baloo Buttiglione. Vedrete che Pera tornerà a essere quello che era prima: il nulla. E noi, finalmente, potremo parlare di cose serie.

  23. Mirko spero non ti preoccuperai delle opinioni dei vari Vercranz di turno, quelli sono dappertutto e hanno il senso dell’umorismo di un Imam di Teheran.

  24. che caz con questi codici è un casino, ho sbagliato post, ma visto il l’andazzo passerà inosservato :)

    Mirko arrivo…..

1 Trackback / Pingback

  1. credit immobilier

Rispondi