Quella città dimenticata

Ci avete fatto nascere nel paese più bello del mondo e ci avete fatto studiare fino alla laurea. Matematici, chimici, biologi, fisici; ci avete detto: voi siete il futuro, voi dovete costruire l’Italia del futuro. Oppure ci avete fatto lavorare in una pizzeria, o in una miniera, o da un parrucchiere.
Ma a tutti un giorno avete detto: andate a fare in culo, non vi vogliamo, quelli come voi se ne vadano all’estero a progettare satelliti, a dirigere l’Hubble Space Telescope, a diventare Nobel.
Avete però fatto un errore: a tre milioni di noi avete chiesto una volta cosa ne pensiamo. E vi abbiamo detto quello che tutto il mondo vi dice da anni: basta con il nano, basta, vi preghiamo. Qualsiasi cosa, Prodi, Casini, D’Alema, Amato, Buttiglione, anche Fini.
Insomma, le elezioni e il vostro futuro lo abbiamo deciso noi. Che era poi il mandato che ci avevate dato quando ci avete fatto nascere.

(Visited 9 times, 1 visits today)

4 Comments

  1. carletto darwin, hai fatto bene a votare il professore, hai fatto bene a compiere il tuo dovere di cittadino, hai fatto bene a scaldare i cuori dei giovani coglioni residenti ma ti prego ora che sei soddisfatto e che hai liberato l’Italia dal giogo fascista,ora caro carletto, facciamoci due risate :)

  2. Fortuna che una volta considerati i brogli, Silviuccio nostro trionferà e lo metterà in culo a tutti sti comunisti nullafacenti…

Rispondi