Qualche talpa la trovi sempre

Vabbhe son andata a letto ma poi mi son rialzata. Devo dirvi una cosa che ho origliato da chi non ricorda che parlare al telefono ad alta voce in un luogo aperto e pubblico è assai sconveniente, soprattutto se sei con le mani in pasta.
Il fatto è questo: stasera c’erano già degli exit pol, segretissimi, ma che qualche politico è riuscito subito ad arraffare per commentarne con i suoi amici e collaboratori.
Bene. Pare che al termine della giornata elettorale, con un 66,5% di affluenza alle urne, sia in vantaggio totale di 3.8% Prodi.
Naturalmente la destra spera che l’affluenza alle urne salga notevolmente domani, perché se dovesse superare il 70% la situazione migliorerebbe con uno scarto del 1.8%. In caso di elettori oltre l’85% l’Unione rischia molto, in quanto lo scarto scenderebbe ai minimi del pareggio.
E s’è detta anche questa notizia: tra i partiti che possono trascinare più voti domani c’è proprio la Rosa nel Pugno, che potrebbe risultare determinante ai fini del risultato finale.

Ora. Se non mi leggete per qualche giorno preoccupatevi perché m’hanno arrestata.

(Visited 8 times, 1 visits today)

36 Comments

  1. Credo che i votanti della domenica, soprattutto quelli della mattina, siano in percentuale maggiore cattolici, appena usciti dalla messa. Dunque di destra, perlopiù.

    Voglio dire: lo scarto del 3,8% a favore di Prodi crescerà, con i votanti di stamane.
    L’affluenza finale sarà dell’80-81%, non di più.

    E bisogna votare Rosa nel Pugno: è il partito determinante, in ogni senso, molto più di Rifondazione.

  2. Su tocqueville c’è stato chi aveva previsto che qualcuno avrebbe fatto girare dati del genere per scoraggiare gli elettori destra.
    Stiamo diventando prevedibili…?

  3. Era già tutto previsto, fino al punto che sapevo, che oggi tu mi avresti detto quelle cose che mi dici…
    I sondaggi che state mettendo e facendo girare in questo momento non hanno alcun valore politico, e fra l’altro rispecchiano ciò che era già previsto dalla stampa PRIMA delle elezioni.
    Riposatevi un po’, e aspettate stasera, che è meglio per tutti

  4. Nel brusìo, le voci si confondono.
    Aspettiamo in pace.

    Se volete un consiglio sul miglior modo di farlo, beccatevi la mia vignetta dell’ora :)

  5. Non vorrei fare il guastafeste, ma questo post viola il “blackout” sui sondaggi… più che altro rischi di far passare dei guai al tenutario…

  6. Un amico che lavora in una radio importante (e per importante intendo che viene poco dopo RDS e Radio Deejay) mi ha mandato questo sms: “In radio non si può dire, ma ho le anticipazioni degli exit poll. L’Unione vince con 6 punti di vantaggio sul Polo”.

  7. sarà determinante in Puglia grazie al voto degli aficionados di Intini e nostalgici della prima repubblica.

  8. tamer: secondo gli esperti di turno la rosa nel pugno prendere il consenso di molti “stanchi”.

    alle 12.30 gli exit, da fonte attendibile neanche dover origliare, dicono ancora 4%.

  9. La deontologia, signora mia

    I blogger saranno pure un branco di segaioli e avere un blog non fa neanche più fico, ma a me pare piuttosto significativo che per sapere come stiano andando queste elezioni in Italia prima delle 15.00 di oggi basti farsi…

  10. Sto cercando di immaginare quanta gente di destra, in questo momento, sta invece dicendo “Exit poll danno la CDL al 2% in piùùù!” (sostituire percentuale con altra a piacere).
    Anche se spero tu abbia ragione, preferisco ignorare questo post e aspettare stasera (anche per scaramanzia).

  11. La scaletta dell’edizione straordinaria del TG4 prevede in apertura un contributo scientifico sull’affaticamento dei coglioni dovuto ad intensa attività godereccia.

  12. Arrestare non t’arrestano, perché questa cosa hai pensato bene di scriverla sul blog di Gianluca Neri e non sul tuo… :D

  13. mi chiama ora il mio amico diego dal seggio di milano dove lavora. sono molto preoccupati. nell’ultima mezz’ora utile di voto in tutte le sezioni della sua scuola si sono presentati sedicenti militari e membri delle forze dell’ordine IN BORGHESE in numero variabile (dai 3 ai 18), chiedendo di votare esibendo un semplice foglio fotocopiato con innestatura del comune di milano e privo di timbri e rilasciato dicono dall’ufficio elettorale. l’affollamento improvviso, l’orario e la non necessità di presentare certificato elettorale sono a mio avviso inquietanti. qualcuno ha riscontri?

  14. mi dicono dal seggio di aggiungere che sulle fotocopie di cui sopra non ci sono gli estremi di attestazione, ovvero un nuMero di protocollo che li identifichi. sono tutti uguali.

  15. LOL Verbatim, l’hai presa sul personale! Ti assicuro, non volevo mettere in dubbio la bontà delle tue fonti, solo che la situazione mi ricordava troppo la famosa scena del film di Fantozzi, e non ho saputo resistere al piacere della citazione. ;-)

  16. “In caso di elettori oltre l’85% l’Unione rischia molto, in quanto lo scarto scenderebbe ai minimi del pareggio.”

    Era previsto anche questo…

Rispondi