In zona Cesarini

Tu ci credi che non farà niente, oggi?
E’ con questa frase che l’amico simak, durante una telefonata fiume in cui ci confidiamo tutti i nostri terrori e le nostre paure per i prossimi giorni elettorali, mi insinua il dubbio.
In effetti la logica del colpo di teatro all’ultimo momento è ormai sistema: l’ICI, i coglioni, la mancata apparizione del mercoledì sera con coda polemica – nota bene: erano almeno due settimane che si sapeva che La Fattoria sarebbe stata spostata al sabato, e quindi che si sarebbe generato il buco del mercoledì – l’attacco hacker, l’apparizione da Belpietro, Fede che si dimette ma poi no, non si dimette per la solidarietà degli spettatori. Oggi cosa potrebbe succedere?
Qualche ipotesi che abbiamo sviscerato nel corso della telefonata:

* Silvio Berlusconi scampa miracolosamente a un attentato – non è chiaro se di matrice comunista o islamica – e si prepara al confronto elettorale. Magari lievemente ferito, dopo un paio d’ore di incertezza circa il suo effettivo stato di salute.

* Un generico attentato qualunque – sventato? o con poche vittime? forse qualche ferito -, panico, efficienza della macchina organizzativa del Ministero dell’Interno. Segue intervento di Silvio Berlusconi per complimentarsi con le forze dell’ordine e visita del premier all’ospedale per confortare i feriti e tranquillizzare tutti perché la situazione è sotto controllo.
* Silvio Berlusconi partecipa in rappresentanza delle istituzioni italiane alle esequie del piccolo Tommy, trasmesse in diretta da RaiUno alle 15 di oggi pomeriggio, pronuncia poche parole di commemorazione che si trasformano in un comizio nel quale promette giustizia e pena di morte.
* Domenica il Milan perde clamorosamente in casa contro il Chievo e Silvio Berlusconi esonera Carletto Ancelotti, assumendo l’incarico ad interim di allenatore della squadra, con ospitate a Controcampo e La Domenica Sportiva.

Si accettano suggerimenti.

(Visited 3 times, 1 visits today)

16 Comments

  1. La sconfitta del Milan ci può stare…ma l’esonero di Carletto non credo proprio. Propendo per vittoria al 90′ del Milan, con gol di Paolo Maldini, schierato come punta…proprio come Berlusconi suggerisce da anni!

  2. Oggi stanno arrivando a varie persone SMS elettorali (di Forza Italia) con un prefisso internazionale della Thailandia (+66).
    Il tutto in piena violazione della legge elettorale e della legge sulla privacy.
    E’ successo anche a voi? Dove hanno preso i numeri di telefono?

  3. altre ipotesi:

    -Berlusconi organizza omicidio di Emilio Fede, il quale muore imprecando contro Serventi Longhi storpiandone il nome: la colpa viene data ai Ds o, se nessuno ci crede, dirottata su Caruso e i noglobal.

    -Veronica annuncia di essere stata stuprata in gioventù da “degli scagnozzi di Berlinguer”.

    -Alla lista bulgara vengono aggiunti raffaella carrà, simona ventura, povia, tonio cartonio e floradora, per dimostrare come il complotto antiberlusconiano sia ormai onnipervasivo

  4. – Domani, fuori e dentro i seggi, i rappresentanti di Forza Italia scateneranno l’inferno.

    (dio non voglia)

  5. Quella dell’attentato non è niente male, ma se la sono bruciata col proclama di Pisanu dell’altro giorno, sai che bella figura “Abbiamo sventato gli attent…” BOOM! “Tutto bene presidente?”
    Poi ovviamente si va sulle banalità, tra cui il perché Al-Qaeda o altri dovrebbero fare un attentato che si sa fin da prima darebbe automaticamente la vittoria alla destra.
    (questo senza entrare nei dettagli del fatto che un governo di destra è l’ideale per Al-Qaeda)

  6. Riporto come l’ho trovato.

    La nuova legge elettorale ha stabilito che scrutatori e presidenti di seggio non fossero più sorteggiati, ma scelti o nominati dalle commissioni elettorali dei comuni.
    L’elemento di dubbio, però, deriva dal fatto che – prima ancora che la nuova legge elettorale fosse approvata dal Senato – Forza Italia aveva mandato i suoi militanti a iscriversi in massa nelle liste dei Comuni.
    La coordinatrice emiliano-romagnola Isabella Bertolini, per esempio, già il 18 novembre aveva diffuso un appello ai militanti: «Chiedete ai soci, ai simpatizzanti, agli amici e ai conoscenti di Forza Italia di presentare la domanda di iscrizione all’albo degli scrutatori del loro Comune di residenza… Non lasciamo che anche questa volta i seggi elettorali restino in mano alle sinistre… Con le modifiche introdotte dalla nuova legge elettorale ora possiamo davvero cambiare le cose».
    Forza Italia ha però anche deciso di inquadrare quelli che sono stati definiti “Legionari azzurri”, cioè i tradizionali rappresentanti di lista (controllori del voto nei seggi). Questo è stato fatto tramite un libretto di otto pagine, da potersi portare sempre con sé, intitolato “I difensori del voto”: sarà il manuale per i 121 mila militanti di Forza Italia chiamati a controllare i seggi.
    Tra le segnalazioni: sveglia all’alba di sabato 8 aprile, arrivo nelle sezioni elettorali prima di tutti, contare e ricontare le schede, non perdere di vista le urne, uscire per ultimi, la sera, e non abbandonare mai, ma proprio mai, il proprio posto: questi i consigli «per non farsi fregare». «In Lazio, per esempio», spiega a Diario la coordinatrice regionale di Forza Italia Beatrice Lorenzin, «abbiamo già iniziato la preparazione dei 5.136 rappresentanti di lista che difenderanno il voto in questa regione».
    Il secondo elemento di problema riguarda il voto elettronico, introdotto sperimentalmente in alcune regioni, tra l’altro notoriamente sul filo del rasoio per i voti: Sardegna, Lazio, Puglia e Liguria. Le tre società deputate a gestire il voto elettronico sono infatti Telecom, Eds e Accenture. Il dubbio, però, deriva dal fatto che partner di Accenture sia il figlio del ministro che gestirà le operazioni di voto, cioè Pisanu. Il problema non è tanto nell’immissione dei voti (tra i voti contati a mano e quelli al computer conterà il primo), ma nella trasmissione. Il voto elettronico, infatti, servirà solo a sostituire il verbale portato alla Provincia con una chiave usb. La trasmissione al Viminale, però, è soggetta in teoria all’attacco di hackers o a manipolazioni, fanno notare alcuni.
    Nelle ultime ore, inoltre, è circolata una voce. Tra i numerosi appartenenti di Forza Italia (iscrittisi prima e più massicciamente nelle liste elettorali, e quindi spesso scrutatori) si sta suggerendo agli scrutatori di votare due volte, una nel seggio di appartenenza e una nel seggio di destinazione.

    Queste elezioni sono fondamentali, per chiunque si voti, per il futuro dell’Italia. Chiunque vinca il risultato dovrà essere rispettato. Facciamo in modo che il clima sia sereno e che il voto non sia inquinato da maneggi di ogni tipo. Se vedi o senti qualcosa di strano (per esempio qualcuno che fa pubblicità entro 200 metri dai seggi) chiama il numero verde anti-brogli 800.148.875 o avvisa i militari di stanza presso la tua sessione.
    Fai circolare questo testo, e buon voto.

  7. Probabili comparsate prossime venture:
    -L’ Angelus, piazza S.Pietro. S.B. si presenta in abito talare e dispensa ostie ai fedeli, poi redarguisce i discepoli sul sacro vincolo del voto cattolico per Forza Italia, e sulla suprema necessità di liberare l’ Italia dal vizio comunistico-satanico. I cattolici tutti gli tributano una ola ( ma sono immagini di repertorio del 1987 )

    -Milano Stadio S.Siro. S.B. si presenta in maglietta rossonera e calzoncini e fa riscaldamento a bordo campo per subentrare a Kakà. Quando è il suo turno, entra, gironzola per il campo per cinque minuti, fa un fallo tattico sul bomber avversario, perchè è incapace di toccare un pallone. L’ arbitro lo espelle e lui addita la terna di connivenze con il comunismo, la mafia russa, la cospirazione delle Coop, e chiare influenze dell’ ideologia anarco-insurrezionalista. Lo stadio gli tributa una ola ( ma sono immagini del mondiale italia 90 )

    -Barhain.Motomondiale. S.B. rimpiazza Loris Capirossi in sella alla Ducati Desmo16, ma non è in grado di farla accendere in partenza. Resta a bestemmiare dieci minuti ripreso dalle telecamere di mediaset, contro la livrea rossa della moto, le bielle di ispirazione centrista, il limpido sabotaggio di Della Valle. I commentatori mediaset gli tributano una ola ( e questa volta sono immagini reali ).

    E, così, via dicendo…

  8. Lo scrivo da utente di Macchianera: il Neri che entra a piedi pari in campagna elettorale a due giorni dal voto mi fa lo stesso effetto della cancellazione dell’imposta sui tributi. Dov’eri una settimana fa, a zappare i campi?

  9. Mmh. Ci vedo qualcosa di più irresponsabile alle porta. Per esempio domenica pomeriggio potrebbe fare scoppiare un casino su irreali irregolarità dell’elezioni, tentativo di bloccarle con cordoni di bodyguard di Allenza Nazionale (leggi: appassionati di sicurezza e/o eroi nazionali), risse davanti ai seggi del sud, barricata a Palazzo Chigi all’urlo di: il voto è irregolare, io non me ne vado.

  10. In prima serata su Rai 1 Affari tuoi ottiene 4.917.000 spettatori con il 29,57% di share, I raccomandati 2.666.000, 15,34%. Su Canale 5 Striscia la Notizia 6.122.000, 36,72%, Zelig Circus 5.600.000, 34,41%. Su Rai 2 Roma 1.456.000, 8,54%. Su Rai 3 Mi manda Raitre 1.455.000, 8,57%. Su Italia 1 Xxx 2.140.000, 13,22%. Su Rete 4 L’Antipatico 484.000, 2,86%, Stranamore replay 1.079.000, 7,37%. Su La 7 Le invasioni barbariche 632.000, 4,44%.

Rispondi