Compra lega

Adesso se c’è qualcuno che mi viene a dire che Calderoli va difeso perché la libertà di espressione e un po’ come fosse Danimarca nella misura in cui Voltaire gli sgonfio le gomme della bicicletta.
Molto a latere, e continuando sempre di più a pensarla così, faccio una proposta ai blog neocon che amano la mobilitazione: ‘fanculo il lego, io compro lega

(Visited 4 times, 1 visits today)

12 Comments

  1. “perché la libertà di espressione e un po’ come fosse Danimarca nella misura in cui Voltaire gli sgonfio le gomme della bicicletta”

    cosa vuol dire?

  2. Interessante la posizione di Facci, che sbraita: “Io difendo la democrazia!” “Io sono per la libertà d’espressione!” e per dimostrarlo chiude i commenti…
    Strana idea della democrazia, sig. Facci, davvero strana…

  3. A proposito di contezza di sé, vorrei chiedere a Filippo Facci quanti pensa siano gli elettori di Berlusconi che abbiano contezza di ciò che ha combinato nella vita, e se abbiano contezza che tra quello che dice e quello che fa ci sia una tara del 95%. A parte quello che la storiografia delle sue televisioni ci racconta. E su questa base che sarebbe avvenuta la sedicente assoluzione per via elettorale, del popolo sovrano, delle sue questioni giudiziarie.

    Insomma ad ognuno la sua mancanza di contezza. Ad ognuno la sua becera ignoranza. Ad ognuno la sua stupida furbizia. Che noi non siamo molto meglio. Abbiamo solo qualche soldo in più, la rivoluzione scientifica in più, una rivoluzione francese e l’illuminismo di differenza. Che a dispetto delle buone intenzioni di Gesù e di Maometto, di Mosè, di Buddha, Siva e Visnù, i loro interpreti ne hanno fatte di cotte e di crude in tutte e latitudini. Da noi fino a qualche decennio fa programmando l’olocausto di milioni di persone.

  4. A tutti i fautori acritici della superiorità culturale dell’occidente suggerirei la lettura di ‘Armi, acciaio, malattie’, di Jared Diamond (Einaudi tascabili). Un saggio magistrale, che darà un importante contributo di analisi alla vostra percezione del mondo.

  5. Massì, la solita tecnica alla Ferrara, di mostrare il dito e cercare di farti concentrare su quello invece che sulla luna…nessuno mette in dubbio il sacrosanto diritto di pubblicare un po’ quel che si vuole (al di là di insulti e comprovabili falsità, ovviamente), il punto non è certo quello. Il punto è che se sei ministro Della Repubblica Italiana, da te ci si aspetta un minimo di attenzione a gesti ed affermazioni. Un pèoco di più, magari, di quelle richiesta al cittadino X. E se qualcuno cerce di prendere Calderoli come epitome dell’Illuminista, non compie un’operazione dissmile o più degna di chi prende delle vignette come scusa per una protesta oscurantista ed irrazionale.

  6. agli islamici è vietato raffigurare in immagini il profeta, è considerato un atto blasfemo. in nessuna moschea c’è un’immagine sacra, mentre le nostre chiese invece sono piene… una vignetta satirica è certamente peggio di un’immagine sacra.
    avete voluto la globalizzazione? accettatene le conseguenze ed adeguatevi… (io non la volevo, ma nessuno me lo ha chiesto…)

  7. Fino a prova contraria la globalizzazione l’hanno voluta soprattutto le multinazionali e io non mi sento di rappresentare la categoria (altrimenti il mio portafoglio sarebbe assai più gonfio)

  8. Quando andrete a votare darete piu importanza alle radici cristiane o alle capacità dei politici come amministratori?
    Sono piu pericolosi i terroristi mussulmani o gli incidenti sul lavoro?
    1300 morti all’anno in italia, in 2 anni ci sono stati piu morti che nelle torri gemelle sono qualcosa che ci riguarda molto piu direttamente delle vignette danesi, e chi fa tanti discorsi a proposito del pericolo islamico di solito è gente che si guarda bene dal rivoltarsi le maniche e fare qualcosa di concreto.
    POLITICANTI INUTILI
    che si facevano un vanto di criticare il cosiddetto teatrino della politca e si sono ridotti a pagliacciate televisive.
    Facci mi sa dire in che modo le cretinate di Calderoli sono di aiuto alla mia libertà?
    La mia libertà, quando questi amministratori incompetenti avarnno ridotto l’Ialia peggio dell’Argentina sara ben pocacosa: la liberta di mrire di fame.
    I governanti servono prima di tutto a governare, a migliorare la vita delle persone , non a passare il tempo a fare esibizioni puramente elettoralistiche

Rispondi