DUEMILASEI FRITTO!
Previsioni ad alta velocità per chi non ha le palle di cristallo (terza parte)

MAGGIO
Dopo l’addio di Ciampi, che per mettersi al sicuro da un secondo mandato ha già preso la cittadinanza monegasca, scatta il toto-Quirinale. La Cdl propone una ricca rosa di nomi: Paolo, Marina, Piersilvio, Barbara, Eleonora e Luigi, ma vince a mani basse il candidato della maggioranza, lo chef Gianfranco Vissani, grande esperto di Costituzione: “E’ del ’47, annata eccellente, grande struttura, perfetta con gli arrosti”. Purtroppo prima di andarsene l’ex Capo dello Stato ha firmato senza leggerla un’ultima leggina presentatagli da Berlusconi e Tremonti, con cui l’Italia vende il colle più alto di Roma alla Gazprom, il colosso russo del metano che intende farvi passare il nuovo gasdotto…


La Presidenza della Repubblica viene così trasferita presso il ristorante di Vissani, in provincia di Terni, con i corazzieri costretti a fare i lavapiatti part-time.
Vaticano, a un anno dalla sua morte procede spedita la canonizzazione di papa Wojtyla, ma un irritato comunicato dal Paradiso informa che, a causa delle santificazioni di massa degli ultimi anni, le aureole sono esaurite da un pezzo e se la Chiesa non tira fuori dall’inferno una decina di orefici non basterà l’eternità a sistemare l’esercito di aspiranti santi. Documentari, diverte e commuove grandi e piccini “La marcia delle pantegane”, girato interamente su un Eurostar Roma-Milano.

GIUGNO
Sbarazzatisi del leader ufficiale, ancora disperso in Patagonia, i partiti dell’Unione formano il primo governo della nuova legislatura: per palazzo Chigi si forma un ticket Rutelli-D’Alema, coadiuvati rispettivamente dal cardinal Ruini e da Enrico Gnutti, due non politici in grado di assicurare il risanamento morale ed economico del Paese. La foto di gruppo del nuovo esecutivo dopo il sibaritico banchetto ufficiale offerto da Vissani circola solo su Internet nei più malfamati siti porno. Verdi, Comunisti Italiani e Rifondazione minacciano di lasciare la coalizione, ma rientrano dopo che lo Chef dello Stato promette di trovargli un buon tavolo per cena.
Milano, parte la riforma voluta dal nuovo sindaco Letizia Moratti: basta col tempo pieno, i milanesi potranno frequentare la loro città solo fino alle 12.45, al pomeriggio potranno tornarci solo per attività a pagamento. Lippi dà gli ultimi ritocchi alla formazione che disputerà i Mondiali in Germania. Ci sarà anche il laziale Di Canio, che si è impegnato a non fare il saluto fascista: “Farò solo quello nazista”. Primi consistenti rientri dei nostri soldati da Nassiriya, dove lasciano un grande vuoto, soprattutto sulle gengive dei ragazzini, che a forza di mangiare caramelle italiane, sono completamente sdentati. Le “Iene” di Italia Uno si intrufolano su un convoglio Trenitalia per denunciarne il degrado, ma vengono messe in fuga da un branco di iene vere.

(Visited 6 times, 1 visits today)

3 Comments

  1. “La Cdl propone una ricca rosa di nomi: Paolo, Marina, Piersilvio, Barbara, Eleonora e Luigi”

    Toppo forte sto pezzo però. . .
    . . . Hai dimenticato Emilio, Mariano e Cesare !

  2. quando i testi delle previsioni ironico-astrali di Michele Serra erano all’altezza delle tue parole potevo camparci fino a marzo,ora non ci giurerei.In alto i nostri cuori

Rispondi