Una carriolata di buoni propositi per quest’anno.

1) Togliere un po’ di puzza sotto il naso ai blogger.
2) Iniziare seriamente a fumare. Una cosa che tutti dicono essere così dannosa non può farmi veramente male.
3) Riuscire ad ascoltare in silenzio una intera dichiarazione di Ratzinger o Ruini. Evitare di saltare in piedi dopo gridando e sbuffando. Astenersi dall’aggredire chi mi sta affianco ripetendo :”Hai sentito? Ma hai sentito che cazzo ha detto?”.
4) Sopportare la vista di Mastella senza antiemetici. Considerare Prodi il mio leader senza ipnotismi. Nuovo comandamento: amerai il democristiano tuo come te stesso.
5) Imparare a mettermi le lenti a contatto senza accecarmi.
6) Togliere XP dal portatile e mettere Ubuntu. Pronunciare più spesso la parola “Shell” e l’espressione :”Ho appena ricompilato il Kernel”.
7) Smettere di giocare a Travian. Puntare di più a Poker. Apprendere la giusta posa per dire :”Sto leggendo.”
8) Rivendere il mio vecchio Dreamcast. Abituarmi al giudizio secondo cui la PS2 è una grande console e la PS3 sarà rivoluzionaria (quando si troverà qualcuno in grado di programmarla).
9) Mandare, subito, direttamente a fanculo chi se lo merita (corollario del proposito 1, in contrasto con il punto 3).
10) Fingermi ciellino onde infiltrarmi tra i loro ranghi. Indi diventare il capo dei ciellini, cattivandomi la loro fiducia. Indi sciogliere CL. Ce la farò sicuramente. Nel mentre, potrei anche fare il presidente della Regione Lombardia. A proposito: a qualcuno mica avanza un boschetto, che devo costruire una nuova sede?
11) Lavorare.Rilaurearmi. Mettere su famiglia. Un cane nel giardino. Ned Flanders affianco che ti saluta. Qualche cadavere umano nel frigo. Yeah.

(Visited 9 times, 1 visits today)

16 Comments

  1. Ma la PS2 è davvero una grande console. Rivendere il tuo vecchio Dreamcast?! Ma stai scherzando? Chi vuoi che te lo compri?
    Metter su famiglia, specialmente di questi tempi, non è una grande idea. Per il resto de gustibus…
    :)

  2. 12) riprendere a segnalare gli esoterismi di Alberoni, per favore !non ne trovo piu’, mi pare.

  3. L’odore di giornaletto di Dylano Dog mi richiama alla mente una memoria. Ero, come sempre, isolata o autoisolata mentalmente e mentalmente non limpida in virtù di assunzioni. M’immersi in un fotogramma di matita senza riuscire a scardinare via i margini del riquadro in cui mi ero immersa. Non so dire quale allucinazione tessesse la trama dell’episodio che m’aveva adescato dentro il fotogramma, ma dentro quel segmento di disegno spaziai una storia tutta quanta mia. Non mi ricordo quale allucinazione mi trasportò lontana dalla trama. Non mi ricordo il sogno dei miei allacci di sensi e di rimbalzi altrove, ricordo solo che, poco dopo, d’un tratto, mio marito mi scrollò di botto e m’invase con una lagnanza quotidiana.
    Da allora è cambiato mio marito, è cambiato soggetto, ma non è cambiato niente: avere a che fare con il prossimo è sempre una rottura di coglioni!

  4. Comunque sfatiamo un mito: da qualche anno a questa parte è veramente difficile trovarsi una situazione in cui si deve ricompilare il kernel, specie con distribuzioni ben studiate come le Debian, la cuginetta Ubuntu, o con la teutonica SUSE.

  5. no…..tutto ma il Dreamcast no….non venderlo. E’ un pezzo di storia videoludica che non può essere ceduto. Custodiscilo gelosamente e mostralo un giorno ai tuoi nipotini come un esempio dei tanti di “ciò che è arrivato troppo presto…e che l’ottusa ignoranza della massa ha ingiustamente ignorato salvo poi celebrare come “novità” tante cose che 3-4 anni prima erano state già presentate….”

  6. Non vendere il Dreamcast….ancora piango dal rimorso per aver venduto il mio Commodore 64 (quello grigio/marrone coi tasti marroniscuri e il registratore bianco e nero…). Scottato una volta ho ancora il mio Amiga 500. No, non farlo….

Rispondi