Campioni, il flop

Campioni - Il sogno non deve finireCampioni - Il sogno
Stavo giusto per scrivere: “E’ una mia impressione, o quest’anno Campioni – Il Sogno non se lo fila nessuno?” quando su Italia 1 appaiono i giocatori del Cervia che indossano una maglia sulla quale è scritto “Il sogno non deve finire”.
Pare che da gennaio le puntate quotidiane e quella del sabato non avranno più spazio nel palinsesto. Rimane in onda invece la partita della domenica, che il Cervia (pardon: Vodafone Cervia) giocherà sostanzialmente come una qualsiasi squadra di serie D. Inoltre, niente ritiro precampionato 2006 con Juventus, Milan e Inter per i vincitori del reality.
Non era solo una mia impressione.

(Visited 74 times, 1 visits today)

14 Comments

  1. La vera vittoria si avrà quando il Vodafone Cervia e i suoi fighetti impomatati verranno rispediti a giocare in oratorio.
    No, nemmeno lì, a PES sulla PlayStation e basta, che non rompano più le scatole in giro con i loro complessi da adolescenti, le manie da divi e le arie da superdotati. Ma per cortesia.
    Comunque sono felice di questo fallimento, anche se non si dovrebbe gioire delle digrazie altrui.
    Forse però è vero, un po’ è Bossari che porta sfiga, ma ho un’idea! Perché non fa un programma in cui le LOLLIPOP devono scegliere un CALCIATORE DEL VODAFONE CERVIA con cui uscire? Sarebbe un disastro all’ennesima potenza!

  2. evvai… sono di forli non avete idea quanto apprezzi la cosa :)

    e non perche’ mi interessi di calcio… ma per la tristezza devastante in giro per cervia e milano marittima, con i locali con fuori le bandiere del cervia (puah!)

    cmq bossari di chi e’ parente?? non mi dite che lo tengono li per altri motivi dai…..

  3. Facendo un rapido giro dei forums,dei blogs,delle board legate in modo più o meno ufficiale..è sempre la stessa storia:l’unica parola che mi viene in mente è tristezza.Anime pie,depresse,disorientate,spaventate che scrivono fiumi di parole e versano lacrime di coccodrillo perchè chiudere la trasmissione equivale anche a spezzare il loro sogno.
    D’altronde come qualsiasi altro show falso e mediatico che si rispetti,se in cassa mancano introiti e profitti pubblicitari..bè,si chiude baracca e burattini e si va alla ricerca di qualche altro prodotto da sfruttare.
    Il sogno..il sogno..il sogno…davvero,più ci penso e più non so se ridere o piangere;questi fanno il calendario,l’album di figurine,ridono davanti alle telecamere,fanno le serate nelle discoteche e soprattutto sono attori..pagati.
    Il sogno?Il sogno lasciamolo a quelle persone che magari si alzano alle 5 di mattina,lavorano in fabbrica tutto il giorno per dare una mano alla loro famiglia e alla sera vanno a correre sui campi da calcio:LORO inseguono un sogno.
    Questo è solo l’ennesimo incubo che finisce,grazie a Dio.
    S&iken

Rispondi