Quindici anni

Il sei dicembre di quindici anni fa un aereo militare italiano si schiantò (senza più pilota a bordo) contro una classe di quindicenni dell’ITC Salvemini di Casalecchio di Reno.
La strage del Salvemini all’epoca mi turbò parecchio (avevo più o meno l’età dei ragazzi coinvolti) ma devo confessare che me ne ero quasi completamente scordato (come sembre essere successo a quasi tutti).
Per fortuna qualcuno che me lo ha ricordato.

(Visited 4 times, 1 visits today)

11 Comments

  1. Bravo David! Hai ragione, la memoria è troppo corta. Per quello che vale, la speranza che le famiglie possano aver trovato un po’ di pace.
    Il silenzio di chi è sopra di noi invece, è tremendo.

  2. Anche a me colpì, e in quei giorni iniziai a guardare perplesso dalla finiestra della mia scuola.
    Poi queste sgtragi in effetti si dimenticano, e purtroppo le prime cose ad essere dimenticate -soprattutto dai tribunali e dallo Stato- sono le responsabilità.

  3. Grazie per avercelo ricordato, è difficile però ricordarsi di tutti questi avvenimenti tragici tra un porta a porta e l’altro.

  4. E ancora il pilota non ha chiesto scusa, a quanto ne so…
    Bravo, David. Grazie. Ero a Bologna quel giorno e ricordo bene tutto. Fu, oltreché terribile, allucinante.

    Stiamo perdendo tutta la memoria a medio termine, a meno che non si tratti di eventi clamorosi e puntualmente riproposti dai media in modo isterico (c’è un “trend” da cavalcare anche nel fornire notizie, è noto…)
    Trovo che la cosa sia quantomeno preoccupante, oltreché biasimevole. Voi che ne dite?

Rispondi