L’Italia s’è destra

TocquevilleEro lì lì per scrivere un post su come si sia rapportata al caso Sofri l’autoproclamatasi “città dei liberi”, Tocqueville; questo decantato covo di blogger destrorsi tanto abili e organizzati e liberisti, con un occhio all’oltreceano post-reganiano e uno all’italietta di Gasparri; questa comunità di gente assolutamente priva del senso del ridicolo, al punto di arrivare a pubblicare sul proprio blog banner che recitano “Bloggers 4 CDL: Silvio con noi” o una testata che ritrae il profilo di Ronald Reagan che si staglia sul sottofondo di una bandiera americana svolazzante in alternanza ad una foto delle Frecce Tricolori.
Così stavo per scrivere di quello che sostiene di non poter perdonare “quel brindisi infame [alla morte di Calabresi – n.d.r.] mai ammesso, ma nemmeno smentito e da molti confermato”, perché è ovvio, no? Di una cosa mai ammessa né confermata, il minimo che uno possa fare è chiedere scusa. O di quello che scopre le carte: “Rispediamo il titolo di liberale al mittente se questo significa avere la certezza dell’innocenza di Sofri; e, infine, del migliore, ovvero quello che, dopo aver ciccato alla grande un verbo avere, sostiene: “Se Sofri è innocente (col cazzo) chi è il colpevole? Ma chi circuisce gli incapaci per fargli commettere dei reati cos’è se non un mostro da ingabbiare per l’eternità?”.
Stavo iniziando a raccogliere e catalogare tutti i post per riportarli nella rubrica Vergogna equa e solidale.
Poi, dopo una mezz’ora di lavoro, l’illuminazione: ma in fondo, a me, chi cazzo me lo fa fare?
E’ una questione di definizioni sbagliate. Io consiglierei ai piccoli editori di blog di liberarsi della dicitura che gli è stata appioppata: “nanopublishing” sta meglio addosso a questa gente piccola piccola.

(Visited 21 times, 1 visits today)

34 Comments

  1. Domenico, se conoscessi me e il mio orrendo carattere sapresti che solitamente a uno che mi dà del leggermente idiota rispondo dandogli del pesantemente stronzo, e magari oltre.

    Ecco, invece a te non dico niente. Proprio niente.

    Anzi, mi ti avvicino, ti dò una carezza e ti chiedo: c’è qualcosa che posso fare per te, piccino?

  2. starsailor, forse non ti è chiaro il significato del concetto di grazia, che non è né quello di assoulzione né di prescrizione.

  3. S: E dai… non vedi che casino che c’è, adesso che è finito in ospedale?
    R: Sì, lo so, ma a me quel comunista sta sulle palle proprio. Se lo lascio libero, i camerati se la prendono con me.
    S: Ma dai… ti ho fatto passare la devolution, ho fatte tante cose in questi mesi. Lo sai che maurizio ci tiene e poi un segno di distensione, anche se finto, sotto le elezioni va benone.
    R: Ma umberto che ne pensa?
    S: Ah, bè! Dopo che gli ho dato la devolution, per lui, quell’Adriano può anche uscire. Tanto sta per morire, figurati.
    R: Allora… ma come la metto coi giornali? come la giustifico la cosa?
    S: Non dire che hai cambiato idea. Limitati a dire che sono cambiati i fatti, senza spiegare come. Tanto lo sai che la gente è stupida, no? Non farà troppe domande.
    R: Ok, ok… ma mi prometti che a quella storia della castrazione chimica per gli stupratori ci pensi?
    S: Vedrò cosa si può fare…

  4. Fa un po’ dispiacere vedere lo stato della sedicente destra italiana. Stanno messi veramente male.
    Ma magari si riprendono. Una ventina d’anni, e capiranno anche loro.

  5. N’attimo. Io non ci trovo nulla di male al fatto che i blog vengano selezionati su Tocque-ville, ma lo si deve dire.
    Frasi come:
    “Il problema (tutto vostro) è che TocqueVille è un luogo dove le opinioni di ogni cittadino non vengono mai celate o cassate”
    mi suonano un po’ ridicole, calcolando le cloache uscite dal caso Indignato-Tocqueville-Rolli.
    Siate onesti, non c’è nulla di male ad esserlo: “Tocqueville è un luogo dove le opinioni di ogni cittadino non vengono mai celate o cassate, basta che queste opinioni siano coerenti con la nostra politica, e non ci contraddicano.” Questa è una frase più onesta.

    Per maggiori dettagli, cliccate qui. Bella la frase “Io non smentisco di aver partecipato a delle votazioni per espellere dei blog da TV”, chiaro simbolo di luogo dove le opinioni di ogni singolo cittadino non vengono mai celate o cassate.

  6. Per me possono scrivere quello che vogliono, in fondo chi li legge? Però il fatto che non lascino aggregare nella “città dei liberi” chi la pensa diversamente da loro, mentre vedo i suoi cittadini usare ed abusare del B.A.3.3 del buon ranieri, di Socialdust e di Blog-News.net, ecco! Questa non gliela farei passare liscia, sta di fatto che sono arroccati dentro Tocqueville e fanno quel che gli pare mentre tutti girano la testa dall’altra parte.

  7. Rocca, Rolli, Puliafito: chi si allontana o si discosta dai tochevillici lo fa indubbiamente mosso da validi motivi.
    Verrebbe da dire che da Tv qualcosa di buono è spuntato come i fiori di Via del Campo…
    Non sarà una fine battuta, anzi, greve e offensiva ed il punto è proprio questo: coi tochevillici non puoi usare il fioretto per duellare, non puoi usare dialettica o argomenti per discutere.
    Hanno posizioni e non argomenti, dogmi e non ragioni, accuse e non tesi.
    Hanno un pensiero, come scriveva qualcuno, ma è un pensiero aberrante costruito su sillogismi atroci.
    Un pensiero, per inciso, l’hanno tutti, di proprietà o in comodato (come ampiamente dimostrato pure in questo 3d dove ancora si muovono accuse -in comodato- di un comunismo di gulag e molotov a gente che -presumo- avrà al massimo litigato per una precedenza)

    Forse fa bene Stark quando si arrende e porta a casa almeno la dignità: perchè l’inciviltà o la ignori o la avversi con la durezza che l’inciviltà richiede e che può renderti inevitabilmente incivile (o stronzo, per citare ThePetunias)
    Forse.
    Perchè questa è una inciviltà che non sempre puoi evitare, che talvolta ti punta e ti prende in pieno.
    Perchè Tv non è una banale comuità di adoratori del diavolo o di naziskin, Tv è il mondo che c’è adesso.
    Bel mondo…

  8. Sono un “tocquevilliano” come altri 600, sono uno dei meno infoiati in giornali o partiti, ho scelto anzi di dichiararmi liberale dentro un partito totalmente liberale, ma non faccio della mia militanza una fede (noi liberali difficilmente abbiamo fedi) e so essere molto critico con me stesso e con i miei amici di politica.
    Nella mia vita non ho mai avuto partner di destra, anzi, anche una ragazza iscritta a Rifondazione.

    Sul caso Sofri penso da sempre che gli andrebbe data la Grazia, sia che lui la chieda sia che lui non la chieda, ma questo mio pensiero non ho mai avuto occasione di scriverlo, per cui non posso addurre prove: chiedo solo che mi crediate, se potete.

    Vorrei che però Gianluca Neri avesse letto anche i tocquevilliani da sempre favorevoli alla Grazia a Sofri, perché ce ne sono e non hanno taciuto.
    Dentro Tocqueville c’è molto dibattito su molte cose. Per schematizzare (sebbene non ami schematizzare) vi posso dire che attualmente vi sono anche molti blogger che, data la loro simpatia per i socialisti riformisti o per i radicali, voteranno per l’Unione.

    Ma soprattutto mi preme un’altra cosa. Vorrei non essere trattato “meno che gente” (cfr. il primo commento) o come “pelliccetta di cane cinese” (cfr. il quinto commento).
    Avete fatto di tutt’erba un “fascio” e questo, da antifascista a antifascisti, non è mai bello.

    Grazie dell’attenzione.

  9. Carissimi tutti, come sempre vedo che la sinistra è attentissima ad aggregare commenti contro i blogger di destra, ma non è altrettanto brava ad affrontare discussioni con i blogger di destra: Saltino, ti vedo in ogni dove si parla male dei blogger di destra, come un moscone sulla cacca, ma quando di trovi a mal partito scrivendo sul mio blog e quando ti si forniscono le risposte che sfacciatamente chiedi non ti vedo più per un po’ di tempo… come mai? e Stark… anche tu, sei arrivato sul mio blog hai fatto delle domande in tono educato e ti è stato risposto anche più educatamente e direi anche esaurientemente, o no?
    Non mi hai invece risposto tu, quando ti ho fatto notare che ritenevi ignobile l’accostamento tra l’alleanza di prodi e i comunisti dichiarati cossutta e bertinotti con il comunismo cinese, e non ritenevi almeno allo stesso modo ignobile l’accostamento tra berlusconi e pinochet e i “desaparecidos” a genova nel g8.
    Come mai siete solo capaci, tutti, di raccontarvela tra di voi, di quanto siete intelligenti e quanto siete intellettuali e di quanto schifo provate a leggere i blog di destra,
    e poi fuggite quando qualcuno accetta un serio, educato e misurato dialogo, con risposte anche più che esaurienti per “patacche” come voi?
    Leggete i blog della nuova generazione di sinistra: Carissimi tutti, come sempre vedo che la sinistra è attentissima ad aggregare commenti contro i blogger di destra, ma non è altrettanto brava ad affrontare discussioni con i blogger di destra: Saltino, ti vedo in ogni dove si parla male dei blogger di destra, come un moscone sulla cacca, ma quando di trovi a mal partito scrivendo sul mio blog e quando ti si forniscono le risposte che sfacciatamente chiedi non ti vedo più per un po’ di tempo… come mai? e Stark… anche tu, sei arrivato sul mio blog hai fatto delle domande in tono educato e ti è stato risposto anche più educatamente e direi anche esaurientemente, o no?
    Non mi hai invece risposto tu, quando ti ho fatto notare che ritenevi ignobile l’accostamento tra l’alleanza di prodi e i comunisti dichiarati cossutta e bertinotti con il comunismo cinese, e non ritenevi almeno allo stesso modo ignobile l’accostamento tra berlusconi e pinochet e i “desaparecidos” a genova nel g8.
    Come mai siete solo capaci, tutti, di raccontarvela tra di voi, di quanto siete intelligenti e quanto siete intellettuali e di quanto schifo provate a leggere i blog di destra,
    e poi fuggite quando qualcuno accetta un serio, educato e misurato dialogo, con risposte anche più che esaurienti per “patacche” come voi?
    Leggete i blog della nuova generazione di sinistra, solo quelli vi meritate, perchè siete tutti delle “patacche” e nient’altro… andate a c***** e smettetela di parlarvi addosso, non è costruttivo, è solo IDIOTA (termine di moda)

  10. Aggrego su Tocqueville e non sostengo la CDL, tantomeno sono destrorsa. Anzi, nel mio blog c’è una sezione di link di satira su Berlusconi, e io collaboro a Gattomammone, che di destra non è. Uhm, signor Neri, c’è qualcosa che non va nel suo post (e le assicuro che anche Johnny Bravo non è di destra)

  11. Il fatto che su TV aggreghino anche blogger non di destra, non significa affatto che l’immagine complessiva debba essere “non di destra”.
    Semmai, ogni partecipante dovrebbe forse riflettere se vuole che il suo nome sia accostato a qualcosa (TV) la cui immagine è palesemente (e volutamente?) così lontana dal proprio sentire.

  12. Sapu: un copiaincolla sbagliato ;), ma chi ha orecchie per intendere, intenda, e non ti attaccare a sciocchezze, ma attaccati ai contenuti e confutameli, il mio blog è a disposizione ;)
    Cia…

  13. Ineffabile, meglio un congiuntivo esortativo, gli imperativi mi recano fastidio: ‘attaccati ai contenuti e confutameli’ dillo alla tu’ sorella !
    Non dubito che il tuo blog, i vostri siano ampiamente a disposizione…

  14. se TV non è di destra io sono cattolico praticante. a volte però in chiesa c’entro anch’io, per ridere. sono debolezze.

  15. Sapu, come al solito passate alle offese personali, ma evitate con estrema cura le risposte alle domande che vi si fanno, io non ne ho sorelle, tu? Se ce l’hai sai cosa fare. maleducaro! Patacca!

  16. Sapu, come al solito passate alle offese personali, ma evitate con estrema cura le risposte alle domande che vi si fanno, io non ne ho sorelle, tu? Se ce l’hai sai cosa fare. maleducato! Patacca!

  17. Sapu, come al solito passate alle offese personali, ma evitate con estrema cura le risposte alle domande che vi si fanno, io non ne ho sorelle, tu? Se ce l’hai sai cosa fare. maleducato e Patacca!

  18. Ineffabile, normalmente considero disdicevole il soffermarsi su un singolo errore di forma riguardo a quanto si scrive su forum e blog.
    Su un singolo errore.
    Tre msg uguali: ancora problemi col copia&incolla ?

    Sull’educazione sono certo che saprai correggerti, visto che per primo hai distribuito insulti con prodigalità ed imperterrito continui.
    Rinnovo: se hai ordini da dare dalli alla tu’ sorella.
    Se non ne hai una ingnegnati.

    Sui contenuti mi pare debba tu porre più attenzione: comunismo cinese e polizia cilena in un 3d su Adriano Sofri…

  19. Sapu: no! questa volta è colpa della mia balbuzie! Spero che tu non voglia fare una questione su questo in mancanza di risposte alle mie domande…
    Sull’educazione ti informo che ho il diritto di prendere per pataccaro chiunque si lamenti del mio blog quando invece sullo stesso ha trovato risposte più che esaurienti e più che educate nei suoi confronti, ma lui stesso non è stato in grado di rispondere alle mie domande molto chiare!
    Sui contenuti, mi pare che sia tu a dover porre più attenzione, perchè in questo post ( e non blog) su Sofri si sono aggregati i commenti più disparati, dalla tua cara parte politica… in particolare ricordo quelli di Stark e Saltino, ma credo che ce ne siano a decine, ma non farmeli rileggere, soffro di nausea…
    Quindi è dimostrato che sei miope come tutte le patacche(e lo dico a buon diritto) che hanno postato commenti a questo post.
    E visto che continui a glissare soffermandoti su altro, invece che rispondere, salutami tua sorella.
    Credo di averti tolto tutti gli specchi sui quali ti stavi arrampicando, adesso cercatene altri e continua pure da solo guardandoti allo specchio e ripeti cento volte: “come sono intellettuale, come sono intellettuale, come sono intellettuale…
    Cia…

  20. Ottima presentazione per l’ennesimo pataccaro, sono stufo di chiedervelo… risposte, non battute demenziali, svegliati Sergio Leone!!! E cambia nome dammi retta! Ti consiglio qualcosa che ti è molto familiare “arciminchione”, ripeti anche tu insieme al tuo amico: Quanto sono intellettuale… quanto sono intellettuale… quanto sono intellettuale…

    Dementi del kazso

  21. Ineffabile, nomen omen.
    C’è davvero tutto il campionario: dal ‘rispondi alle mie domande’ a ‘ti arrampichi sugli specchi’.
    Non sei neppure un troll: sei un bignami.
    Guarda, solo una cosa, una e basta: ma chi cazzo se ne frega del tuo blog !

  22. E’ sempre bello vedere gente che si scanna per un kaiser. Cmq, il post su torqueville era doveroso. Anche se quando spari su un nido di calabroni devi aspettarti di essere punto.

  23. TocqueVille, aggregatore libero?

    Per chi non lo conoscesse «TocqueVille è un aggregatore per blog liberali, conservatori, neoconservatori, riformatori e moderati. Per diventare cittadini di TocqueVille non è necessario aderire ad alcun “manifesto” o programma politico, né appoggiare…

  24. “Ottima presentazione per l’ennesimo pataccaro, sono stufo di chiedervelo… risposte, non battute demenziali…” Come quando qualcuno di voi era troppo preso per preparare un MASTER in economia a CHICAGO e non sapeva chi erano “I ragazzi di Chicago ” e cosa avevano\cosa comportano per il sudAmerica?
    Per favore!!!
    L’osservazione che vi pongo da un paio di mesi è sempre la medesima, perchè vi trincerate in TV, mentre usate BA3.3, SocialDust e BlogNews.net. Avete due possibilità etiamente accettabili.
    Aprite TV a TUTTI!!! O sparite dagli aggregatori democratici… è una vostra scelta.

  25. Questo che blog è: L’Italia parassita e merdona che sfrutta i soldi dei cittadini per fare i cazzi propri?
    Posta lo scandalo Unipol e delle coop rosse grandissimo pezzo di merda, invece di essere solo buono a denigrare gli altri!!

Rispondi