Il tedio a morte del vivere in provincia

Beppe Severgnini - Bret Easton EllisBeppe Severgnini che intervista Bret Easton Ellis e gli chiede “Lei conosce Celentano?” mi ricorda tanto quelli che, quando vai in vacanza in un posto, ti domandano: “Ah, sei di Milano? Conosci mica un certo Guido?”

(Visited 51 times, 1 visits today)

25 Comments

  1. e comunque, marchetta per marchetta (gratuita), piuttosto del link che indichi, che riporta paro paro un comunicato stampa e basta, meglio http://www.eastonellis.com dove tra l’altro a giorni fanno i “cadavres esquis” per Halloween

  2. Beh, è una sorta di autodenuncia. Un modo per qualificare l’italiano – tanto caro a quel para-giornalista – come tale: un provinciale(e Severgnini lo rappresenta benissimo).

  3. nel ’93, in un paesino sperduto del tennessee, una signora mi chiese: “tu vieni dall’italia, vero?”
    “certo”, risposi, e lei “eh, l’italia, l’italia è in europa.”
    “sì”, dissi io.
    “conosci mica un certo john, sta nel galles”

    :)

    (storia vera, potessi esser fulminato)

  4. Me lo immagino che non ci dorme la notte: “ma chi sarà mai questo Celentano?” Potrebbe iniziare la ricerca digitando su google la parola “coglione”. Il primo risultato porterebbe, naturalmente, sul blog di Severgnini – ammesso che ce l’abbia, io non vado certo a controllare.
    Che pena!

  5. Egli ha risposto che conosceva solo Crozza.
    Sempre meglio che se l’avesse intervistato Celentano e gli avesse chiesto se conoscesse Severgnini

  6. X Anvedichejedi
    Anche secondo me! Culicchia in assoluto, anche per Lunar Park. Veramente un grande (ipse dixit).

  7. Raggi, se anche l’ultimo è tradotto da lui, allora lo comprerò più volentieri!:o)

    M’immagino Celentano:
    “… Ellis, è vero che hai scritto quelle cose così brutte perché non ti piacciono le cose belle?
    Non lo sai che è bello leggere cose belle?
    Non lo sai che dove c’era l’erba, adesso c’è la coca? E ti pare bello tirare? Non lo sai che tira, tira, e poi non ti tira più?
    Non lo sai che a scrivere cose brutte vivi male? Perché è brutto scrivere cose brutte, eh!

    Ellis! Azz… si è rotto l’auricolare del traduttore… Ellis, Do You Yuppi du?
    Prisincolinensinalciùsooooh-hooray!

  8. Il connubio milano-guido per questo tipo di esempio non lo avevo mai sentito… Più spesso invece ho sentito citare roma-nando

  9. Ma vedi che in fondo anche lo Yuppi du nazionale ha un suo stile? Come dice Tom Waits “got the style, but not the grace”. Big in Japan.

  10. Ma fate cultura di destra, o di tutto un po’?
    Mi sembra la seconda che ho detto.
    Nessun commento fuori dal coro, come mi sarei aspettata… Peccato!

  11. Fuori da quale coro, scusa? Che non gli abbian chiesto nemmeno una cosina su Cocaine Kate o Lapo e compagnia, lo han sentito tutti. Anvedi forse stigmatizza proprio questo. Chissà, forse anche il Neri.
    Ma in effetti l’opinione di Ellis su Cocaine Kate la trovi già in Meno di zero, e credo che la Kate all’epoca non fosse neanche nata… Quindi tutto sommato…

  12. …un applauso invece a Neo che mi sembra l’unico che conosca bene Guccini :)
    Giulia1662

  13. Uh. Rispetto a Ellis parecchia parte di mondo mentale di chiunque è provincia. Parecchia parte del signor Ellis stesso, la parte che non scrive libri, è essa medesima provincia (e viene a Milano a farsi fare il vestito, e legge la biografia di Robbie W.). Ma a me basta la parte che scrive un Patrick Bateman.

  14. dai….sto post è troppo una sega mentale, ma chi se ne frega, ha risposto di no e via.
    non mi pare meriti di parlarne tanto

  15. Lo sapete che il primo personaggio che un noto comico televisivo portò a teatro per due anni, fu proprio Pat Bateman, che adora? E che Ellis è il suo autore preferito?
    Vediamo se indovinate chi è. Non è difficile.
    E Beppe Severgnini ha avuto a che fare con lui.
    Scommetto che Gianluca ha già capito…

  16. Se lo sapesse, non credo gli dispiacerebbe affatto… non è solo un comico, ma un bravo attore: lo seguo da molti anni. Ha vinto di recente un prestigioso premio della critica.
    Indizi:
    ha un naso importante
    non è milanese
    ha saputo farci ridere di qualcuno che non è propriamente divertente…
    … indovinato?:o)

Rispondi