Idee Pericolose

Recentemente, si è parlato di Maradona e degli introiti di Ballando con le Stelle, reality mandato in onda dalla rete ammiraglia del servizio pubblico, che gli sono stati pignorati per andare a coprire una parte dei suoi debiti con l’Erario.
Quindi, vediamo se riesco a fare il punto della situazione in maniera semplice.
1)
M. ha un debito con lo Stato I.
2) (La tv pubblica del)lo Stato I. assume M. e gli promette un compenso
3) Questo compenso va a coprire parte dei debiti che M. ha con lo Stato I.
Capirete anche voi, gentili lettori, che c’è qualcosa che non funziona, in questo circolo vizioso. A meno che non si voglia far passare come prassi che io, cittadino qualsiasi M., possa risolvere le mie pendenze con il fisco saldando il dovuto con un un qualsiasi lavoro per una struttura dello Stato I.
Magari non comparire in un reality per ballare e palleggiare, ma fare un lavoro socialmente utile.
Cosa che, a pensarci, non mi pare nemmeno un’idea così da buttare, e, contemporaneamente, sembra anche un’idea da non suggerire a nessuno.

(Visited 6 times, 1 visits today)

7 Comments

  1. A mio parere nella vicenda sono mischiati gli spetti per così dire “di prassi” e quelli invece dati dall’eccezionalità dell’evento dovuta inevitabilmente dal fatto che si parla di TV e di Maradona.
    La pratica del pignoramento non è una novità, e la legge la prevede (e secondo me giustamente).
    Ed è giusto che chi ha debiti col fisco ne “paghi” le conseguenze.
    D’altra parte abbiamo La Rai che è sì pubblica, ma a quanto ne so il pignoramento può essere effettuato su qualsiasi reddito, in una percentuale variabile a seconda del patrimonio e del reddito generale dell’individuo.
    In parole povere, se io non ho una lira, ho debiti col fisco, e in busta paga ho 1000 euro al mese, lo stato me ne prenderà solo un 5% al mese.
    In questo particolare caso avrebbe comunque fatto scalpore il fatto che la Rai pagasse coi soldi nostri un’evasore fiscale che già ne deve allo Stato (e quindi a noi) tre volte tanto.
    Io direi che è pure privilegiato, perchè vorrei anche io poter pagare debiti miliardari con dei bei passi di danza…

  2. mi sembra che la faccenda sia più complicata di così. M ha un contratto con la BibiBallandi s.r.l.??, che produce lo show, non con lo stato italiano. Viene pagato su un conto esterok, mi pare attraverso una società estera.

  3. Clarabella, chiaro, ho semplificato.
    Mancavano i punti
    lo Stato I. ha appaltato una produzione a B.
    M. ha un contratto con B.

    Ma si possono semplificare, per ridondanza, via. Aumentano i passaggi, non la sostanza.

  4. Io vedo e sento sempre piu’ debitori verso qualcuno (esempio debiti di gioco verso creditori col pelo e belli tosti) sempre piu’ impiegati in RAI. Anche a loro qualcuno ”pignora/preleva” lo stipendio?

  5. C’è un altro passaggio che si dimentica.
    La presenza di M. nello show arricchisce lo show stesso agli occhi degli investitori pubblicitari.
    La notizia della partecipazione di M. allo show è pubblicità per lo show (su cui s’incentra l’attenzione dei media), l’attesa per lo show aumenta, il pubblico l’aspetta, gli investitori pubblicitari ci si buttano a pesce.
    Cioè,
    1. Ci guadagna M.
    2. Ci guadagna la società produttrice dello Show
    3. Ci guadagna la Rai (che ha un share alto e quindi più soldi dalla pubblicità)
    4. Ci guadagnano le società pubblicitarie (share alto = più visibilità dei prodotti pubblicizzati)
    5. Ci guadagna lo Stato (che recupera parte di un credito altrimenti irrecuperabile)

    Gli unici che ci perdono sono gli spettatori che invece che vedere lost vedono la Carlucci che sgambetta. Ma qui la colpa è anche della maggioranza degli spettatori (idioti) che premiano un programma così orrendo.

    E io uso Bittorent.

  6. ha detto bene clarabella.
    lo so per il poco che ho lavorato nel mondo dello spettacolo (attrezzista, macchinista, ecc)
    la rai commissiona in toto i programmi che vediamo a produzioni private.
    nella maggior parte dei casi trasversali come magnolia e endemol cioè che lavorano sia in rai che in mediaset.
    in sistanza con il cachè di maradona i contribuenti c’enrano poco. sono soldi di s.r.l. private.
    ma credo di aver visto spesso in questo blog messaggi di persone che lavorano nel settore, ve lo spranno spiegare meglio di me

  7. cambia la possibilità dello stato italiano di pignorare o meno i compensi di M. Non sono un tecnico, ma se è un pagamento “su estero”, specialmente se fatto in determinati paesi, sarà difficile per lo stato italiano riottenere qualcosa.
    Dubito che M sia così sprovveduto da non averci pensato prima.

Rispondi