The Ring

Enrico PreziosiSe questa mattina vi siete alzati di controvoglia al solo pensiero di dover andare in ufficio, se non vi piace il vostro lavoro… pensate a chi sta peggio, a chi è più sfortunato, a chi sta male. A quello che di mestiere deve intercettare le telefonate di Enrico Preziosi, per esempio.

(Visited 8 times, 1 visits today)

34 Comments

  1. Mi allontano un attimo per esigenze lavorative e qui si cambia tutto???? C’è lo zampino della sidgi scommetto. Comunque mi piace molto! Il verde di prima mi feriva gi occhi.
    Buongiorno puntolino,mi sono registrata? Cos’è lavori alla Nasa?
    Stella

  2. Figura di merda!!!
    Scusami ma pensavo fosse il Blog di puntonero…perdonami!! (Hai un quasi omonimo, tra l’altro io lo chiamo sempre macchianera!) e comunque è colpa di allodj, sono arrivata qui dai suoi link…
    AriStella

  3. Grazie Neri, stamattina provo esattamente la sensazione che hai descritto anche se intercettare le telefonate di Preziosi non può essere molto peggio di ascoltare la telefonata del mio provvisorio vicino di scrivania che minaccia una ex guardia giurta perchè non ha pagato la sua pistola.
    Sembra incredibile ma ho scoperto che le guardie giurate si comprano la pistola a rate e poi quando non vengono confermate nell’incarico, la pistola se la tengono.
    E a volte sparano al vicino di casa che tiene la televisione troppo alta.

  4. … Ma Preziosi porta sfiga? (Sono una simpatizzante genoana, ahimè!… Prego, non infierite… sob, sob!!!)

    Vis, ciao!
    Dove lavori? Alla finanziaria “Don Vito Corleone&figli”?;o) Come sei venuta a conoscenza di questo gossip molto interessante? Raccontaci… Insomma, dici che se le guardie non si pagano la 44 magnum, poi nessuno manda loro uno del recupero crediti? Hmmmhhh… mi sa che hai proprio ragione!!!…

  5. Anvedi, è proprio questo il punto, io lavoro in una società che recupera crediti per cui qualcuno si occupa di recuperare il credito ma nessuno si preoccupa di recupare l’arma.
    E la cosa mi pare sintomatica dell’era in cui viviamo.

  6. Non ho mica capito che c’entrino le intercettazioni delle telefonate di Preziosi con la morte di Franco Scoglio.
    E in ogni caso, è morto un uomo. Un uomo, peraltro a suo modo unico e geniale. Ma comunque un uomo.
    E qui, come ultimamente capita con sempre maggiore frequenza, sulla sua morte non sappiamo fare altro che scrivere post e commenti non proprio di gran gusto. Mah.

  7. E brava la barynia. E allora continuiamo a scherzare sulla morte di Scoglio, dai.
    Come giorni or sono ironizzavamo sulla morte del figlio di Lory Del santo.
    Via, comincia tu.

  8. Distinguerei. Non mi era piaciuta la battuta su Lory del Santo (che adoro, forza Lory), ma qui forse si voleva scherzare su Preziosi, più che altro. Ma sei di un pesantee, dev’essere una tara del casato.

  9. Anch’io non ho capito che c’entrino le intercettazioni delle telefonate di Enrico Preziosi.
    Mi sono perso un passaggio?

  10. Allucinante, Vis. Degna di “Bowling a Columbine”.:o((((
    Quindi, se non ho capito male a voi interessa solo riavere i soldi indietro, logicamente e non sapere come siano stati impiegati… entro certi limiti di rischio, che penso siano già compresi ed esplicitati nelle clausole della concessione del prestito.

    Ma allora, la pistola non potrebbe fungere da garanzia per il credito concesso da voi e non riscosso, e voi entrarne in possesso in caso d’inadempienza della guardia? Pignorargliela?… Avete contratti che prevedono soluzioni simili?

    Fammi pensare: se così fosse, voi gliela potreste sequestrare… però non sareste titolati a custodirla, credo… a meno che la vs. agenzia non abbia un cadeau bancario, un deposito dove piazzarla, o il titolare sia dotato di porto d’armi, se non ricordo male come funziona quest’ultimo.

    Difetti:
    a) la guardia potrebbe sempre rientrarne in possesso, riscattandola;
    b) voi non siete un banco dei pegni, anche se questo contribuirebbe indubbiamente a ridurre la quantità di armi in giro. O no? Gran bel casino, cmq…
    c) credo che la guardia giurata, ahimé, stia facendo qualcosa di lecito: se ha il porto d’armi, la pistola se la può tenere eccome, visto che è un ferro del mestiere.
    d)l’unica è confidare nel suo equilibrio mentale e sperare che vada ad abitare in una zona mooolto, mooolto tranquilla… sìc…

    Per Conte: il problema non è la mancanza di rispetto verso la memoria del povero Scoglio, che nessuno qui ha offeso, mi pare. Anzi… ma il fantozziano Preziosi (non quello di Elisa di Rivombrosa). Il quale, più che di una cornetta, direi che ultimamente ha bisogno di un gran bel cornetto napoletano. Avrà i suoi torti, non lo nego… ma anche i commentini indecorosi dei giudici sul suo conto, scribacchiati sui foglietti volanti durante l’udienza e trovati poi da lui nel cestino, non sono certo fini dimostrazioni di bon ton e di stile, di rispetto per una persona da parte di chi, a maggior titolo, doveva darne prova…

    E comunque: fra ironia e sarcasmo c’è la stessa differenza che sussiste fra un sospiro e un rutto, e mi pare che, fin qui, ci siamo mantenuti abbondantemente al primo livello…

  11. Giusto, distinguiamo perdio.
    Che c’entra la Del Santo (forza Lory) con Scoglio (vaffanculo). Ha ragione barinya, che è una ragazza sensibile. Se qui non si possono più fare nemmeno quattro risate sulla morte di qualcuno, dove andremo a finire?

  12. mi spiace per scoglio. il distinguo era per le battute, non per le persone. se ci arrivi. koraggio.

  13. Ah, non avevo capito anvedi, scusa .
    Se le risate sulla morte sono ironiche si possono fare.
    Se sono sarcastiche, no.
    L’ho sempre saputo che a frequentare blog ci si accultura.
    Anche oggi ho imparato una cosa nuova e interessante.

  14. E’ una questione di sensibilità diverse, tutte apprezzabili. Contevico ha affrontato altrove la questione della morte di Scoglio in modo diverso; evidentemente ne é stato particolarmente toccato. Anvedichejedi tuttavia non sbaglia quando distingue fra ironia e sarcasmo in termini generali. Naturalmente c’è spazio anche per le battute “K”appate, ma quelle non è obbligatorio prenderle in seria considerazione.

  15. No, Anve, noi non concediamo prestiti, noi recuperiamo solo crediti e non siamo neanche tenuti a sapere per quale motivo la finanziaria nostra cliente abbia concesso il credito al suo cliente.
    Capita però che parlando con i “morosi” si venga a sapere per quale motivo è stato concesso il credito.
    Il fatto è che io ero convinta che la pistola delle guardie giurate gli fosse fornita dalla società per cui lavorano che ne rimanevano legittime proprietarie e “custodi” una volta terminato il servizio del loro dipendente.
    Invece pare che le guardie giurate la pistola se la debbano comprare da soli e che l’arma, una volta terminato il servizio ma anche risolto il contratto con il loro datore di lavoro, resti nelle loro mani almeno fino alla scadenza del porto d’armi.
    Questo spiegherebbe perché non così raramente come sarebbe auspicabile, qualche ex guardia giurata spari al vicino di casa perché tiene il volume troppo alto della televisione

  16. Il morto non si offende, in effetti, ma magari le persone che gli volevano bene sì…

  17. Concordo in toto con contevico… l’intervistatore che ha chiesto a Preziosi se si sentiva responsabile della morte di scoglio e’ stato quanto di peggio potessi chiedere dalla televisione, dopo circa 2 settimane che non la accendevo se non per il motomondiale.

  18. A me ha dato proprio fastidio di Preziosi che la prima cosa che ha fatto quando l’hanno chiamato è dire “io non ne ho colpa”…penso che nessuno sano di mente volesse dare la colpa a Preziosi di quanto accaduto, ma questo pararsi il culo preventivo mi ha dato abbastanza fastidio…

    In ogni caso, e mi scuso in anticipo con chi si offenderà se cerco di sdrammatizzare un po’, secondo me è Controcampo che porta sfiga…dopotutto anche Prisco andava ospite da loro ed è morto tipo 2-3 giorni dopo un’apparizione.

  19. Forse se qualcuno morisse per infarto dopo aver avuto con me un altereco, per quanto blando, anche io cercherei subito di scusarmi affermando che è colpa mia.
    Perchè non la colpa non è sua ma il senso di colpa io credo che in simili circostanze si manifesti spontaneamente ed è umano cercare di esorcizzarlo con la razionalità.
    Non è colpa sua ma chissà quante volte ha dovuto ripeterselo per convincersi.

  20. Per la guardia:forse se non dovesse comprarsi la pistola sarebbe meglio……rimarrebbe a disposizione dell’azienda per la quale ha lavorato.curerebbero il “ferro”,ma costerebbe all’azienda…..esternalizzazione dei costi(?),così la chiamano?Per il povero Scoglio….dovrebbe vergognarsi il regista……avrebbe potuto evitare.Vi posso assicurare!Solo nei film il regista di una trasmissione non taglia in tempo.

  21. Poldo (ti ho risposto anche sull’altro post politico…), il tuo ragionamento non fa una grinza. Se non fosse che le imprese di vigilanza sono talmente piccole, e a costi così risicati che preferiscono scaricare volentieri sui loro assunti gli oneri di manutenzione, custodia, ecc… delle armi. Ormai quasi tutte non forniscono neanche più le divise, figurati le armi. O se lo fanno, la dotazione è in uno stato talmente penoso che non dura affatto. Ma accade anche per quelle più grandi, e persino per le forze pubbliche. Manca un sacco di roba.

    In compenso, in certi enti pubblici che non nomino, si è rivestiti da capo a piedi… gratis.
    Ci credi se ti dico che due anni fa lavoravo in uno di questi? Grande e ricco abbastanza. Beh, un bel giorno la polizia locale chiese gentilmente e discretamente al mio capoufficio se potevamo regalar loro materiale informatico “smesso”, visto che si doveva aggiornare il nostro parco pc. Certo, ci mancherebbe, rispondemmo. Così, fattosi coraggio, ci chiese ancora – già che c’era – fax, telefoni, e poi passò a sedie, armadi, scrivanie usate…:oPPPP Altro che esternalizzazione…

    Quanto a Scoglio: avete visto ieri la sua bellissima intervista del 2002, ritrasmessa dalle Iene?… (sìgh!… Il mio cuore filogenoano si è commosso…) Era un vero nobiluomo siculo d’altri tempi e penso sia stato il primo a inorridire per un simile strombazzamento sulla sua dipartita (per non dire di Preziosi). Temo però, e non vorrei sembrare troppo cinica, che il regista non abbia voluto tagliare di proposito… mah… senza un caso simile, una fra le tante trasmissioni sul calcio delle reti locali (fra l’altro di C1, doppio sob!), sarebbe passata bellamente inosservata…

  22. ma come funziona?
    ci sono due topic paralleli, uno sul poro scoglio e uno su un problema etico alla base della professione dei vigili giurati?

Rispondi