Videogiochi idioti-epilettici e mezze stagioni

E’ domenica, uno si alza , legge cose come questa qua e gli frullano le balle. Per forza: oramai è scientificamente appurato. Ogni attività umana merita il rispetto di chi non la pratica, meno il videogioco.

E’ come una maledizione. Gli sventurati che videogiocavano da piccoli sono cerebralmente sfavoriti rispetto alle fortunatissime generazioni precedenti che hanno potuto nutrire l’interno cranio con cose come la trottola (wow) le biglie (woow) e Strega comanda color (wooooooow).

Eh, che invidia? Chi ha bisogno di Zak McCracken e dei giochi della Infocom quando potevate far finta di essere Bartali sulle curve di fronte casa, magari senza avere neanche la bici, eh, fortunelli?

Poveracci noi stupidoni che a undici anni giocavamo a Monkey Island in inglese e ci ammazzavamo dalle risate. Non capivamo quanto sarebbe stato più intelligente un bel nascondino con tante tane libere tutti, dicendo magari “Cacca” e ghignando, ghignando. Poveracci noi che smanettevamo sul commodore anzichè andare in giro in calzoncini corti a cercare mortaretti e pezzi di spago per fare chissà quali cose spassosissime.

Se poi videogiochiamo ancora, non c’è nessuna redenzione: siamo idioti dentro. Adesso vi saluto, vado a comprare delle biglie così finalmente diventerò intelligente come chi scrive minchiate sui videogiochi.

(Visited 21 times, 1 visits today)

19 Comments

  1. Tra qualche decennio, mentre i nostri nipoti giocheranno con console wireless impiantate nel cervello contro avversari situati dall’altra parte del mondo, toccherà a noi dargli dei “drogati” e ricordare che “ai nostri tempi”… ;)

    Si stava meglio quando si stava peggio? Mah!

  2. Francesco non starai dicendo di non aver mai giocato anche a nascondino o a strega comanda color o con le biglie, no?
    Non starai dicendo di aver passato tutta l’infanzia a fare videogames?
    Non ci crederei.
    Quindi mi spieghi perché per criticare qualcuno che parla male dei videogiochi devi rimuovere tutti gli altri giochi che avrai certamente fatto traendone divertimento?
    Questo (non solo tuo) spasmodico bisogno di schierarsi o di qua o di là, in qualsiasi discussione, sta raggiungendo livelli preoccupanti.

  3. Non è una questione di giochi fatti o meno: è una questione di rispetto per quella che è una forma di cultura e di arte. C’è un disprezzo radicato e inspiegabile contro i videogiochi da parte di alcune generazioni che non ha nessuna giustificazione se non la loro ignoranza.

    Contro questo pregiudizio si, mi schiero, e si, sono sarcastico. Perchè non ne posso più di sentire le sentenze di professori, giornalisti ,psicologi che non hanno idea di cosa sia davvero un videogioco. Quando sentirò da parte loro qualcosa di sensato, applaudirò.

  4. Mah, io li critico perché non ci so giocare e ovviamente ritengo migliori i giochi in cui vinco, tipo ‘città-cose-animali-etc.’

  5. Mentre il severgnini scrive puttanate inizia una nuova generazione di console (l’xbox 360 esce a novembre), e in un modo o nell’altro Microsoft, Sony e Nintendo intendono attrarre nuovi giocatori. In particolare Nintendo, che con un controller a forma di telecomando (!) sembra fare davvero sul serio:
    http://www.gamesblog.it/post/644/nintendo-revolution-controller-la-reinvenzione-della-ruota
    (e qui mi cito, non credo che qualcuno se la prenderà). Il processo non si arresterà. Niente previsioni apocalittiche: il gioco non sostituirà il cinema per ancora un bel po’, ma se si guarda all’oggi non è difficile accorgersi che console e pc “da gioco” sono già penetrati nelle case di milioni di persone. Che a Severgnini piaccia o no, videogiocare diventerà un fatto “neutro”. Come andare al cinema. Avete mai sentito qualcuno esprimersi negativamente verso “Il Cinema”? Negli ultimi cento anni, dico.

  6. Francesco De Collibus, ma sai che ti dico?
    Ti dico che uno che demonizza il videogioco nel 2005 è una sòrta di eroe da cinematografia nipponica. Uno che scrive certe nostalgiche cazzate, nell’epoca del videogioco autoclonàntesi, del videogioco facile per tutti ed a scadenza calcolata…bé, è quasi da apprezzare.
    L’ultimo della sua specie.

  7. Ma a nessuno viene in mente che Severgnini ha scritto un post ironico, eh?

    Letizia/Virtuale è l’alter ego satiro-demagogico di Severgnini, e così va interpretato il post.

  8. Sì, sarebbe stato molto più intelligente giocare a nascondino, e dire cacca tutti insieme ghignando…perchè così avresti vissuto raporti umani, invece che perderti davanti ad uno schermo. E sì, sarebbe stato meglio cercare mortaretti e pezzi di spago..perchè così avresti addestrato la tua fantasia, invece che fossilizzarti dietro al videogame. Naturalmente sto estremizzando, nella vita di un bambino c’è tempo sia per giocare ai videogames che per giocare nei prati. Però se bisogna proprio estremizzare, e schierarsi dalla parte dei videogiochi, o dalla parte dei giochi vecchia maniera, allora mi schiero con i secondi.

  9. in realtà mi incazzo per una semplice ragione: ho scritto per qualche rivista (K, Planet Xbox) e sito (nipogames, consolenetwork) di videogiochi, e ho visto quanto sia difficile raccontare un settore così multiforme e complesso, pieno di cose da sapere e da capire. Ho smesso di occuparmene perchè, anche se appassionato, non riuscivo a stare dietro a tutto quello che avveniva. Per questo mi danno enormemente fastidio le valangate di giudizi sommari, quasi sempre negativi, che sento fare su questi “alienanti mondi virtuali”.

  10. A leggere un post come questo non si può dare ragione a Severgnini (che voleva essere ironico, ovvio, ma l’autore del post era troppo impegnato a videogiocare per accorgersene).

  11. A leggere un post come questo non si può non dare ragione a Severgnini (che voleva essere ironico, ovvio, ma l’autore del post era troppo impegnato a videogiocare per accorgersene).

  12. Che argomenti difficili! Non mi sento in grado di competere per sagacia e intelligenza né con Severgnini, né con l’autore di questo blog, che ne contesta la posizione.
    Quello che riesco a fare è una domanda, anzi due: tutto quello che appartiene al passato è necessariamente buono? Tutte le novità sono necessariamente migliori?
    bye
    serpe

  13. Ho letto il tuo articoletto Francesco, e ti voglio raccontare una storia.. la mia storia!
    ero una ragazzina la quale giocava e si smazzava dal ridere alla play station, un bel giorno senza sapere come si ritrovò in una pozza di sangue, con la testa rotta, non ricordava niente, gli diagnosticarono, una patologia che si sta diffondendo velocemente: fotosensibilità. ovvero epilessia causata dalla luce: ora ho 18 anni, e non ho mai potuto andare in discoteca , non posso bere caffè, alcolici, e non prenderò la patente. Penso che forse era meglio, i vecchi giochi, i quali non ti uccidevano, e non ti facevano diventare una disabile.

  14. Hello Web Admin, I noticed that your On-Page SEO is is missing a few factors, for one you do not use all three H tags in your post, also I notice that you are not using bold or italics properly in your SEO optimization. On-Page SEO means more now than ever since the new Google update: Panda. No longer are backlinks and simply pinging or sending out a RSS feed the key to getting Google PageRank or Alexa Rankings, You now NEED On-Page SEO. So what is good On-Page SEO?First your keyword must appear in the title.Then it must appear in the URL.You have to optimize your keyword and make sure that it has a nice keyword density of 3-5% in your article with relevant LSI (Latent Semantic Indexing). Then you should spread all H1,H2,H3 tags in your article.Your Keyword should appear in your first paragraph and in the last sentence of the page. You should have relevant usage of Bold and italics of your keyword.There should be one internal link to a page on your blog and you should have one image with an alt tag that has your keyword….wait there’s even more Now what if i told you there was a simple WordPress plugin that does all the On-Page SEO, and automatically for you? That’s right AUTOMATICALLY, just watch this 4minute video for more information at. WordPress Seo Plugin

Rispondi