Il due di Agosto del Duemilacinque

Più di un mese fa il NOAA, l’istituto governativo di oceanografia statunitense, pubblicò urbi et orbi un’analisi sulla stagione degli uragani nell’Atlantico. Un’analisi interessante, che partiva dalla spettro delle temperature dell’oceano e arrivava ad una previsione molto diretta e forte: nel periodo da Agosto e Novembre ci saranno da 11 a 14 tempeste tropicali, tra 7 e 9 uragani e tra 3 e 5 uragani devastanti. Non come conseguenza dell’effetto serra, ma come ciclo di 20-30 anni; stagioni simili ci furono negli anni 50 e 60.
Lungi da me un attacco ai politici americani alla Zucconi: in questi giorni esiste solo la parola solidarietà. Ma appena la situazione si sarà normalizzata, e nella speranza che il prossimo uragano dia un po’ di tregua, pregherei tutti quegli amministratori statunitensi che trattano la scienza e la metereologia con sufficienza, di smetterla. Semplicemente di smetterla.
La scienza non è una fazione politica. Sono analisi e previsioni. E ormai la meteorologia è una scienza matura al punto tale da fare previsioni anche a medio termine di elevata precisione.
Smettetela e preparate tutte le infrastrutture per evacuazioni di massa. E per aiutare le altre isole del Golfo del Messico.

(Visited 3 times, 1 visits today)

7 Comments

  1. Ah, vorrei aggiungere che spero che gliene cadano addosso a decine di questi uragani.
    Perche’ se gli italiani hanno una classe politica che fa le sue scelte e un paese che va come va, e’ perche’ anche i politici sono italiani, e stesso e’ per gli USA e per ogni paese del mondo.
    Non mi si venga a dire che uno che crepa in USA a causa di un ciclone non e’ il politico che ha fatto le scelte sbagliate. Uno che crepa e’ un AMERICANO che probabilmente avrebbe fatto le stesse scelte dei politici AMERICANI che sono al comando ora.

  2. anch’ io avevo immaginato che una qualche avvisaglia di tali eventi catastrofici dovesse comunque essere stata prevista. Ma ..ahimè, la guerra ha distratto tutti, UNO, in particolare( PIANGA ORA, SE GLI FREGA QUALCOSA.DUBITO)) e convogliato le finAnze e le braccia forti altrove..

  3. Interessanti queste sentenze sul popolo americano.
    E poi quel collegamento fra i popoli ed i loro governanti…Certo che se uno lo applicasse ad altri paesi africani od asiatici…sarebbe l’argomento migliore contro l’esportazione della democrazia…e contro l’immigrazione..e contro l’Unificazione Europea.
    Comunque chissà come sarebbe il mondo senza gli americani.
    Forse non avremmo neanche quel briciolo di liberà che ci permette oggi di scrivere in un blog…poco danno perchè forse non avremmo neanche un computer in casa, con relativo collegamento ad internet.
    Mah…
    AntiEUropeo

  4. ….Soildarieta’ e responsabilita’ non sono in contraddizione fra loro. Andatevi a vedere il website della Homeland Sec Agency neella legge costituiva della Homeland Security Agency, la “responsabilita” (sic) per proteggere il paese da disastri naturali come di attacchi terroristici appartiene, dal 2002, interamente al governo federale.
    Dream On

  5. Off records: non sono d’accordo per niente con la maggior parte dei commenti di cui sopra. Quest sono i giorni della solidarietà. Per tutti quelle persone e bimbi (perlopiù di colore) che non hanno di che vivere. L’ammerica in questo non c’entra nulla.

Rispondi