Io, se fossi Apple

Apple…non mi preoccuperei più di tanto che sui circuiti Peer to Peer siano disponibili versioni del mio nuovo sistema operativo installabili sui computer Intel monopolizzati da Microsoft. Anzi: io, se fossi Apple, ne sarei così contento che inizierei a vagliare l’ipotesi di farlo scaricare gratis, il sistema operativo.
Voi, che non siete Apple, potreste obiettare che a) Apple avrebbe una fonte di ricavi in meno e b) che Apple, a differenza di Microsoft, ha sempre puntato sull’hardware invece che sul software.
Al che io, che sono Apple, risponderei che proprio perché non sono una software house lascerei scaricare gratis il mio sistema operativo, invogliando un sacco di gente che non ha altri orizzonti oltre a quello di Windows a provare questo Mac OS di cui si sente dire tanto bene in giro. A quel punto, dal momento che stiamo parlando di un qualcosa che viene percepito come stile di vita, avrei creato una base di utenti affezionati alla linea del prodotto, che se non hanno già in tasca un iPod pianificano di acquistarlo, o a cui per acquistare una canzone basta un click, perché iTunes è preinstallato con il sistema operativo. Da lì ad avere un computer zeppo di software i-Qualcosa il passo è breve.
Io, se fossi Apple, una volta conquistato il mondo continuerei a produrre hardware sempre più fichetto, perché anche l’occhio vuole la sua parte, e allora potrei sì sostenere che – posto che lo si può installare dove si vuole – Mac OS funziona meglio sui miei computer. Perché sono fatti apposta. E poi sono uguali al tuo lettore Mp3, al tuo telefonino, al tuo monitor, al tuo scanner, alla tua stampante, al tuo mouse.
Ma io non sono Apple.

(Visited 5 times, 1 visits today)

32 Comments

  1. C’e’ un problema sostanziale, caro il mio GNeri.
    La leggendaria (perche’ di leggenda si tratta) stabilita’ di MacOSX e’ dovuta in grandissima parte al fatto che gira su un hardware controllato e standardizzato.
    Windows e’ quello che e’, e lo sappiamo, ma gli utenti ignorano che una buona fetta dell’instabilita’ di Windows e’ sostanzialmente dovuta alle montagne di ciarpame che installano senza farsi domande, e a driver scritti coi piedi delle varie periferiche che si aggiungono al computer.
    Ora, se MacOSX fosse distribuito liberamente comincerebbe rapidamente a soffrire di questi problemi di stabilita’, poiche’ dovrebbe fare i conti con schede madri buffe, memorie smemorate, dischi volanti e chi piu’ ne ha piu’ ne metta.

    Detto cio’, dentro i Mac attuali non c’e’ certamente il top della tecnologia, ma almeno e’ roba *controllata*, il che permette ad Apple di scrivere pochi driver, scriverli bene e testarli a fondo, senza preoccuparsi del resto.

    (Prima che qualche Apple-bano attacchi, io un mac ce l’ho, OSX l’ho provato ma poi ci ho installato Linux: non so se e’ meglio o peggio, ma e’ sicuramente *meglio per me*)

  2. caro GePs, ricordati che oltre ad essere fichetta, la tecnologia Apple è sempre stata all’avanguardia… e diciamoci la verità! siamo stufi delle solite scatole grige dei PC…. e Microsoft ha rotto le p@@@!

  3. Completamente d’accordo, Gianluca. Ho già parlato più volte della cosa anche sul mio Blog, e credo che tutto sommato il buon Jobs ne abbia coscienza… e si sia riservato di decidere.
    Jack ha ragionissima sulla stabilità di OSX, ma è anche vero che se Apple non appoggiasse ufficialmente l’installazione su altri computer, il problema non si porrebbe. Qualcosa tipo: OSX va benissimo sui miei computer. Sugli altri? È distribuito As-is. Se riesci a farlo andare, meglio per te. Altrimenti, ciccia, potevi comprarti uno dei nostri computer fichetti.

  4. .. e ti dirò, l’idea non è poi tanto nuova.
    non so se ricordi che una volta, qualche tempo prima che prendesse piede la versione 3.1 di un software chiamato windows il mercato fogli eletronici se lo contendevamo diversi software, tra i quali io ricordo bene la suite di lotus, wordstar e microsoft word.

    ricordo anche che un tempo fare una copia di questi software implicava munirsi di appositi programmi di copia perchè protezioni software impedivano il normale completamento dell’operazione senza errori (un po’ quello che succede per i videogame oggi).

    poi tutto ad un tratto e guarda caso proprio con il nascere della nuova piattaforma windows fare la copia di microsoft word è diventata estremamente facile. (lo è tutt’ora, nessuna protezione di sorta). Non posso dire che è stato il motivo per cui ha in breve monopolizzato il mercato, ma una vocina mi dice che la cosa ha pesato un bel po’.

    L’unica cosa che rimaneva illegale (e lo è tutt’ora) è quella di usare per l’installazione un codicino numerico che non sia di tua proprietà.
    c’è da rilevare che gli utenti “privi di scrupoli” non faticano poi molto a reperire i codicini necessari, questo lo sanno tutti…

  5. ciao Laura…potresti spiegarti meglio ?

    -=-=-=-=—–

    Apple guadagna sia sul SW che sull HW, dire che non è una SW house non corrisponde al vero.

    saluti

    matt

  6. Che Steve la stia mettendo nel c*** a Bill dopo 20 anni con le sue stesse armi ? “La vendetta è un piatto che va server freddo”.. Bella storia…

  7. Se io fossi Apple, prenderei questo prodotto

    http://www.lacie.com/products/product.htm?pid=10481

    lo rifarei più fighetto, gli metterei uno schermino e un’interfaccia altrettanto fighetta….

    e comunque è inevitabile che se nella scelta di uno scooter o di un’auto posso scegliere il prodotto fighetto, non vedo perchè se mi compro un computer devo essere costretto a dover scegliere solo tra robaccia inguardabile…

  8. Matt se il tuo IPod funziona a dovere te lo faccio vedere.
    ____
    Il fatto è che, per gli ignoranti della materia (ossia me) la differenza evidente tra l’utilizzo di Windows e Mac è solo l’efficacia nelle elaborazioni grafiche. Tutto il resto viene appunto “ignorato”.Ora, provare gratuitamente Mc Os potrebbe essere una via, ma avendo solo Pc IBM compatibili si potrebbe provare? Mi parrebbe di capire di no…

  9. Ci riprovo in breve, che c’ha già pensavo JackMalmostoso…
    Apple è fascia medio-alta: sarebbe un suicidio commerciale dare gratuitamente un prodotto che potrebbe avere problemi. L’immagine della Apple prenderebbe un bel calcio nel culo. Secondo me.

  10. ciao Laura,i miei ( ^_^ ) iPod funzionano molto bene..
    cosa vorresti mostrarmi ??

    per quanto riguarda un eventuale test di Mac OS X su PC Intel,vedila almeno per ora come una esperienza alla portata
    di utenti esperti e disposti a reinstallare tutto per il gusto di
    “essere riusciti”…

  11. Io non voglio che tutti abbiano Apple. Così come non voglio che tutti abbiano una Jaguar. I meccanismi della stratificazione sociale non si possono inceppare.

  12. Dunque Matteo mi stai però dicendo che si potrebbe fare, ossia che se installassi Mac OS su Ibm Compatibile funzionerebbe?

  13. io dico solo: provate a tenere acceso un Imac per 12 ore consecutive in un ambiente dove ci sono altri 20 imac accesi per 12 ore consecutive, il giorno in cui si è rotto il sistema di aria condizionata e nell’ambiente ci sono 30 gradi. Assisterete a uno spettacolo meraviglioso: piccole e dense colonnine di fumo che si levano felici dal retro del vostro splendido e fighissimo imac. Clap clap ininterrotto per 10 minuti; standing ovation per il tecnico che arriva trafelato e dice: “Ragà, è agosto. La Apple ci metterà due mesi a mandarmi i pezzi di ricambio”. Nel frattempo il capufficio maledirà il giorno in cui non ha voluto comprare i pezzi di ricambio per i pc chiusi nello scantinato da Gigino il salumiere.

  14. “provate a tenere acceso un Imac per 12 ore in un ambiente dove ci sono altri 20 imac accesi per 12 ore consecutive il giorno in cui si è rotto il sistema di aria condizionata e nell’ambiente ci sono 30 gradi”.
    1) Una che lavora per 12 ore su un Imac è una sfigata; 2) in generale, una che lavora con un Imac è una sfigata; 3) una che lavora un uno stanzone con altri 12 che usano l’Imac per dodici ore non è solo una sfigata, probabilmente è una schiava; 4) una che lavora come detto per dodici ore e con dodici persone e con l’aria condizionata rotta deve andare a Lourdes.

  15. Neri, che figata! L’unica cosa è che devo acquistare il programma giusto? Non posso scaricarlo free da qualche parte? Forse potrei “copiarlo” da chi ce l’ha, no?

  16. Laura2: attualmente gira una beta di MacOsX per processori Intel, ma la Apple sta facendo dei rastrellamenti casa per casa e se ti scova anche solo a pensare di metterlo sul tuo pc ti costringe a dormire una notte intera con Steve Wozniak nudo nel letto.

  17. Bah, ognuno c’ha le proprie fisse, ma come caspita è possibile pensare che un aggeggio elettronico o un software piuttosto che un altro faccia più figo o faccia status, più figo di chi? Se non piace o non serve fa lo stesso l’importante è possederlo, non è cosi?
    Ok, i miei 5 minuti di moralismo spinto li ho fatti, vi lascio ai vostri entusiasmi.

  18. scusa Facci, posso risponderti solo adesso. Sai, la mia pausa pranzo dura dalle 3 alle 4 ore. Per favore mi daresti l’indirizzo della paradisiaca redazione dove i fighissimi Imac possono stare accesi meno di 12 ore?
    Magari si muovono a compassione per una povera sfigata costretta a lavorare davanti a un monitor anche due ore consecutive al giorno. Se me lo mandi, io potrei regalarti una grammatica italiana. Sai quelle robe dove si spiega soggetto, predicato e complemento?
    “provate a tenere acceso un Imac per 12 ore consecutive in un ambiente dove ci sono altri 20 imac accesi per 12 ore consecutive” non mi pare significhi che ci siano 12 persone, ma magari venti; e non mi pare che 20 imac accesi per 12 ore, corrispondano a 12 sfigati che lavorano 12 ore.
    Turni, carissimo, turni: 3 per 4 = 12. (mi voglio rovinare: in cambio dell’indirizzo ti mando anche un manualetto di aritmetica)

    :D

  19. «Io non voglio che tutti abbiano Apple. Così come non voglio che tutti abbiano una Jaguar.»

    A tal proposito: non so se è un caso, ma negli ultimi mesi a Roma ho notato un’inflazione di Jaguar in giro. Che si sia stato un 3×2, un’offerta speciale, una svendita totale e io non me ne sono accorta??

  20. “provate a tenere acceso un Imac per 12 ore consecutive in un ambiente dove ci sono altri 20 imac accesi per 12 ore consecutive”

    ” e non mi pare che 20 imac accesi per 12 ore”

    Ne tengo acceso 1 in un ambiente dove ci sono altri 20 = 21 imac.
    Manuale di aritmetica per tutti !!

  21. oh yeah, i’m Steve Jobs and i think different. I love Open Source more and more… it’s so cool!
    Luoisiana etc etc States has not adopted Open Source Tecnology, so it went deep in the sea…

    A parte il noir io non sono d’accordo con M$ e nemmeno con la Mela mangiata. L’informatica è ormai diventata come l’elettricità, come l’acqua corrente.
    E’ un bene di tutti e un bene per tutti. Una tecnologia così potente non può e non deve risiedere nelle mani di un’entità privata che sia, e nemmeno statale.
    Linux e l’Open Source sono l’unica soluzione. Ed è l’unica soluzione che con il tempo si andrà affermando in modo inesorabile.
    Io per navigare uso firefox, per la posta thunderbird, per quel poco di grafica gimp e per quel poco di documenti OpenOffice. E io uso windows, uso Mac Os X e uso Linux. E dovunque vado a livello utente sono sempre a CASA MIA. L’OS non deve più avere così tanta importanza, Linux si sta affermando con il minimo comun denominatore. Partiamo da una base comune che consideri solo le potenzialità tecnologiche e che non consideri minimamente le stupide strategie di marketing, quello si può attuare per lo strato applicativo… forse.

  22. Sing out, yeah, that everithing’s not Lost

    Apple ha fatto molti errori nella sua vita. Oggi no. Io sono uno di quelli cui non è piaciuto l’iPod Nano. Mi spiego: non mi è andata giù la questione, in sé l’oggetto è di una meraviglia imbarazzante. Per quanto ne d…

Rispondi