Venite in pace!

Vita aliena: due terzi degli americani crede nell’esistenza di E.T..

E’ un dato sconcertante. Significa che se voi andate a New York e fermate per strada tre americani, due di loro sono George W. Bush.

In realtà si tratta di uno studio serio commissionato dal SETI Institute.
Tra i vari capitoli, uno è stato dedicato a domande più a carattere “qualitativo”: 7 cittadini Usa su 10 pensano che le forme di vita intelligenti sugli altri pianeti siano simili a quelle umane, e la stessa percentuale si dice convinta che tali entità siano in possesso delle tecnologie adeguate per comunicare e viaggiare nello spazio.

Secondo me gli alieni sono a uno stadio nettamente avanzato rispetto al nostro e ci stanno osservando da secoli.
Immagino si sottraggano all’eventualità di stabilire una qualsivoglia forma di comunicazione con razze che, al culmine di un ragionamento di straordinaria complessità, abbiano la tendenza a scaccolarsi il naso.

Nove americani su dieci pensano che, se venissero contattati da un alieno, non esiterebbero a rispondere.

L’ovvia domanda che ora viene da porsi è che cosa un americano medio potrebbe rispondere ad un alieno giunto in visita sulla Terra.

ESTERNO GIORNO – Stati Uniti d’America: un posto imprecisato lungo la Route 66.

L’ alieno atterra con la sua straordinaria astronave in uno di quei giganteschi parcheggi, simili a piccole piste aeroportuali, che si trovano lungo la Route 66 che da Chicago porta a Los Angeles.
Scende a terra attraverso un raggio quantico a bassa energia e s’incammina in direzione del primo edificio che scorge, una costruzione bassa e vagamente colorata con un ingresso grande e luminoso, l’unico in quella zona. Si accosta a una finestra aperta da cui si affaccia una simpatica ragazza grassottella.
L’ alieno allunga una mano in segno di pace e pronuncia, attraverso il gigantesco tubo nasale, una parola incomprensibile.

Alieno: “Galaduemnarf”
Ragazza grassottella: “Ci vuole sopra del ketchup?”.

Guerra interplanetaria.

(Visited 14 times, 1 visits today)

26 Comments

  1. Credo che non eisista solo una razza di alieni.
    Alcuni più evoluti tecnologicamente a tal punto da poter effettuare viaggi nello spazio a velocità ben sopra la luce, altri meno evoluti magari ancora allo stadio di scimmie o cose simili…
    Che siano più o meno evoluti di noi dal punto di vista teconologico, credo che si farebbero delle grasse risate quando verrebbero a sapere che sulla terra l’essere più potente non è l’uomo, ma un pezzo di carta chiamato denaro.

  2. Venite in pace.
    Bello il titolo, pensavo che il post parlasse dell’eterologa secondo la Chiesa.
    Una cosa fatta in casa come le lasagne di una volta, l’idraulico di una volta, le gravidanze di una volta….
    e invece siamo nel futuro, ma l’alieni come si rapportano con questi referendum?

  3. Gli americani credono agli alieni, chi crede agli alieni è uno stupido, gli americani sono stupidi (e, giova sempre ricordarlo, guerrafondai e grassi). Mah…

  4. Bellissimo!
    Anche nei commenti mi ricorda uno di quei “filmini” dell’istituto Luce.

    Ve li ricordate?
    Gli americani che facevano la corsa nei sacchi.

    Si … dipingere gli Americani come stupidi era l’occupazione preferita dai fascisti…

  5. Quando si fa informazione, bisogna farla bene. La Route 66 ufficialmente non esiste più. Oggi ci sono le Interstate Highways. Se si vuole percorrere il medesimo tragitto bisogna seguire la I-55, I-44, I-40, I-15, I-10, e si arriva a L.A., o più precisamente a Santa Monica…Questo non per essere pignola, ma solo per evitare agli alieni che leggessero questo cazzo di racconto di non trovare le indicazioni giuste per l’atterraggio.

  6. che simpatico lo scambio di battute da ducados a eva grimaldi!
    io non ci credo agli alieni, ma parliamo di cose serie. il tizio che ha scambiato il tetto di casa mia per un parcheggio è pregato di spostare la sua astronave…

  7. L’invasione aliena non ci sarà, c’è già stata. Gli alieni sono i cinesi, noto popolo di commercianti fin dai tempi di Marco Polo, non per nulla alienare vuol dire vendere, gli alieni o alienatori sono i commercianti. Tutto ha avuto origine in una zona sulle montagne del Ganzhuang
    in una località denominata Tianyang, un piccolo villaggio nella regione del Guangxi Zhuang.
    Narrano le leggende che il primo alieno sia stato Buluotuo altrimenti conosciuto come Pauloktao e sua moglie Muliujia, che hanno dato origine al popolo Zhuang.
    Il tutto è documentabile, basta fare una ricerca su ogni motore di ricerca alla voce Zhuang oppure Zhuang origin.

  8. Pensa invece se atterrasse in Italia: “Aho, ammazza che forza! Mo te faccio na foto cor cellulare.. Aho, Ettì, ma quanto sei brutto.. Anvedi che stronzo, n’se capisce na parola. Ma sò tutti igggnoranti sti Ettì”

  9. teoricamente c’è ancora, a tratti. stanno riparando dei pezzi per farla percorrere dai turisti.
    se atterrano lì li riempiono di gadget

    sempre per la precisione

  10. Il problema sono gli Italiani che credono ai maghi e ai numeri “vincenti” del lotto sputtanandosi i 4 soldi che ancora non gli hanno puppato le istituzioni.
    E un sottile discorso di travi e peli, di italiani e americani.

  11. Il problema sono gli italiani che credono ai maghi e ai numeri “vincenti” del lotto sputtanandosi i 4 soldi che ancora non gli hanno puppato le istituzioni.
    E un sottile discorso di travi e peli, di italiani e americani.
    Un saluto a tutti.

  12. peò se arrivano pure i marziani bisogna istituire un’altra festa…
    babbo natale viene il 25 dicembre, la befana il 6 gennaio, san valentino rompe ogni 14 febbraio… il marziano quando si festeggia? di martedì? speriamo sia generoso ‘sto marziano e ci porti tanti doni….. chessò..pietre preziose, siliconi, cellulari, motorini volanti, cappellini con ventole,gabriel garko, cellulari finti, soldatini che strisciano per terra, cappellini di paglia… mi sa che ha ragione TANT i marziani sono i cinesi e le loro bancarelle…

  13. panzaetpresenza…
    ma perchè, dai. sti alieni che sbarcano in italia, tra tanta gente, devono imbattersi proprio Bombolo? :-)

  14. Se gli alieni sbarcassero sulla terra.. inizialmente si troverebbero bene.. circondato da attenzini… costanzo e vespa farebberoa gara per averlo in trasmissione:lo vedresti ospite ogni dove( altro che lecciso).. Incomicnierebbero a scrivere libri e biografie ufficiose su di lui… e incmincierebbero a proturre e sventere gadget con la sua immagine( quaderni, pupazzetti, copricessi decorati..) Porbabilmente farebbero una fiction su di lui(una fiction non si nega a nessuno) dal titolo ” Un alieno venuto da lontano”. sarebbe preda ambita dei paparazzi , che per una sua foto in topless( o quello che e) farebbero follia. Spunterebbero come funghi presunte spasimanti.. e le dicerie sui suoi presunti retroscena non avrebbero fine.
    Ma poi, vuoi perche col tempo non sarebbe piu una novita, vuoi perche altri alieni, vista l’accoglienza, verrebbero a far visita al nostro bel paese, piano piano non se lo cagherebbe piu nessuno.

    Ma sorgerebbe un altro problema. Qualche politico nazionalista direbbe che non e’ possibile gestire, tutti sti visitari dello spazio, rubano il nostro lavoro, i loro manufatti rovinano la nostra economia.. eccetera eccetera. Fonderebbero un partito dal titolo Lega Terra e il loro motto sarebbe piu o meno: ” Tornatene al tuo pianeta, extraterun…!”.

  15. Il problema del lotto è credere che le estrazioni non siano pilotate: il girare del portapalle non mescola le sfere, basta ossetrvare bene il girare… le sfere che iniziano sulla destra rimangono a destra. Essendo appunto sferiche e lucenti non si riesce a seguirne una facilmente, ma basta usare il videoregistratore con l’avantipiano. Poi il moccioso è sì bendato, ma il braccino corto gli permettere di raggiungere solo le sfere in alto (il porta sfere è a ‘doppio-cono’, come sapete). Quindi il tutto limita l’estrazione delle 5 sfere tra quelle poste sulla destra (per chi guarda la tv, per una delle ruote in diretta) nel momento dell’introduzione.

    E poi i consigli dei maghi: ma diamine! l’estrazione è uguale per tutti, a livello nazionale. Mica escono 5 numeri per la sciura Maria e 5 per il signor Roberto. Le previsioni non possono essere personalizzate a livello personale!!! (beh, una volta ho cercato di piegare sta cosa a una casalinga e mi ha risposto ‘si, lo so, si vince uno alla volta’)

  16. Ma no, è solo uno spot marketta per l’imminente lancio del film “La guerra dei mondi” di Spielberg. Tipo quelli che fa Anna Praderio ogni settimana sul tg5. Ricordate Orson Welles, no? NO? Bah…

  17. E’un vero peccato constatare, leggendo i + o – divertenti e ironici post di questo topic, che la politica di discredito e ridicolizzazione nei confronti del fenomeno UFO ed ET ha funzionato perfettamente.

    Affermare di credere (o no) agli ET (e/o UFO) equivale a dire “io credo (o no) alle automobili”.

    Signori miei, l’argomento è uno dei più seri del quale si possa parlare.

    Il contatto con una civiltà ET più evoluta sarebbe di granlunga il più clamoroso ed importante evento della storia dell’umanità.

    E qui si fa i cazzari (come ovunque) e quando si pensa all'”ufologo” viene in mente un nerd grassottello ed occhialuto che costruisce ombrelli ricoperti di stagnola sul balcone… mah…

Rispondi