Mozione d’ordine, compagni

Movable Type UtilitiesBlogNationIl post è riservato, ovviamente, ai bolscevichi tenutari di blog ospitati da BlogNation.
Siccome esistono i backup – ma come dimostra il crollo dell’hard disk contenente la playlist di RadioNation, nella vita non si sa mai – vi si esorta ad utilizzare spesso und volentieri la funzione di Movable Type ritratta qui accanto, ovvero quella che consente di esportare in formato testo l’intero blog (esclusi i template).
Ciò eviterà la remota e malaugurata ipotesi che una concomitanza di sfighe faccia sì che del vostro blog non resti traccia alcuna sulla faccia della terra. Per dire, qualche tempo fa si è scoperto che un utilizzatissimo plugin di Movable Type aveva un difetto non da poco: cancellando un blog inutilizzato, ne spariva un altro, scelto a caso. Come si diceva più sopra: nella vita non si sa mai.
In ogni caso, il backup vi servirà nel caso decidiate (e notate l’acrobazia per non utilizzare la formula “qualora o vogliate”) di cambiare server, spostare il blog o qualsiasi altra cosa vi passi per la testa, di poterlo fare agevolmente e nel giro di pochi secondi.

Detto questo, una reprimenda e un invito. La prima riguarda l’utilizzo di immagini sul blog: se possibile, rendete quelle grosse cliccabili ed ingrandibili, piuttosto che inserirle così come sono nei vostri post. Il server di BlogNation non ha problemi di banda (sebbene, sì, lo spazio è invece limitato), ma rendere le proprie pagine più leggere è un segno di rispetto per i lettori che non sono ancora dotati di linee Adsl o in fibra ottica.
Così tanto per orientarvi: se un’immagine pesa più di 50 Kb o un’icona più di 3-4 Kb (ne ho viste alcune da 25) significa che non avete ancora scoperto le gioie della compressione Jpeg, e invece sarebbe ora. Se le vostre icone sono più larghe o alte di 120 pixel è invece necessario sappiate che non sempre più piccolo equivale a “male”. Casi eccezionali esclusi, ovviamente.
E’ altresì scontato – ma tanto vale cogliere l’occasione e specificarlo – che il server non va utilizzato per lo scambio di files privati. In casi simili si applicano le regole della vita virtuale e non quelle della vita reale: lo sfratto è esecutivo da subito.

L’invito è invece agli autori del blog. Qualche tempo fa, nel reinstallare l’intera piattaforma di BlogNation, sono stati mantenuti tutti i login ma cambiate le password di coloro che erano abilitati a scrivere sui vari blog. A giudicare da alcune richieste giunte recentemente, si direbbe che non tutte le e-mail che comunicavano il cambiamento siano arrivate a destinazione. Ergo: se eravate autori di Macchianera e non ricordate la vostra password, o il sistema vi dice che non è valida, contattate il sottoscritto (l’e-mail l’avete), che è qui per questo. E non fate i timidi.

(Visited 19 times, 1 visits today)

2 Comments

  1. Ecco Neri, per l’appunto, non mi funziona più la password di Macchianera, puoi provvedere? Tra l’altro ho un post da pubblicare.

Rispondi