Insana Costituzione

Così cambia la Costituzione:

DEVOLUTION
Le Regioni potranno finalmente scegliere a quale Nazione appartenere o, eventualmente, di fondarne una il cui nome non valga più di venti punti secondo le moderne regole dello Scarabeo.


Se una Regione vorrà unirsi ad una Nazione non contigua, il governo italiano finanzierà per il 50% la costruzione di un ponte a campata unica e triplo axel (è costituzionalmente stabilito che, dopo il Ponte sullo Stretto, ogni progetto merita almeno tre tentativi prima di dichiararsi ‘per il momento impraticabile’) che unisca le due entità territoriali. Nel caso una Regione ne faccia esplicita richiesta, inoltre, sarà trasportata con biglietto di sola andata (ridotto del 20% per i cittadini possessori di carta verde), attraverso le linee ferroviarie nazionali e internazionali.
Ogni Regione sarà libera di legiferare su qualunque materia, ma non durante l’ora di ricreazione (10:45 – 11:00).

BICAMERALISMO
Sparirà il bicameralismo perfetto, per ricomparire al termine dello spettacolo nel taschino destro di uno del pubblico.
La Camera esaminerà le leggi sulle materie riservate allo Stato (politica estera, immigrazione, difesa etc.), mentre il Senato verrà sostituito da un’osteria dell’alta val Brembana dove si organizzeranno, con cadenza quindicinale, tornei di briscola per coppie di ultrasettantenni. A turno, un senatore per gruppo politico dovrà riuscire a declamare, per intero e senza errori, “Osteria numero mille” bevendo cinque ‘ombre’ di merlot ad ogni strofa.
Il senatore vincente potrà svolgere un’analisi approfondita sulle proposte di legge giunte dalla Camera ed eventualmente pagare un giro di grappe ai deputati.

PREMIERATO
Si rafforzano i poteri del premier: vista a raggi x, gambe allungabili, immortalità.
Per l’insediamento non avrà più bisogno della fiducia della Camera ma gli basterà quella di Previti.
Il premier avrà il potere di nominare e di revocare i ministri (anche ripetutamente, per sollazzarsi) e potrà decidere di sciogliere la Camera. Nell’acido.
I deputati della maggioranza potranno presentare una mozione di sfiducia costruttiva che dovrà però indicare anche il nome di un nuovo premier (che però abbia lo stesso cognome del precedente).

CAPO DELLO STATO
Potrà indossare ciabatte marroni e canottiere in flanella anche fuori dal Quirinale.

CORTE COSTITUZIONALE E CSM
La Consulta sarà composta ancora da 15 giudici: il capo dello Stato e le supreme magistrature ne indicheranno 4 ciascuno invece degli attuali 5. Dei restanti, 3 verranno estratti a sorte tra il pubblico di Passaparola, uno sarà il pupazzo Uan e gli altri saranno diretta espressione del consiglio redazionale del Tg4.
Nuovi criteri anche per la nomina del CSM: a cazzo.

Scherzo, scherzo.
La realtà, come sempre, è peggiore.

(Visited 2 times, 1 visits today)

4 Comments

  1. Be adesso tutte le scuole della Padania potranno risparmiarsi di studiarsi i romani :) e la geografia di tutta italia. Inoltre potranno aggiungere il perfetto dialetto padano all’inglese…
    Insomma meglio scherzarci su che mettersi a piangere no? :( Lo chiedo a chi è più esperto di me…Fassino auspicava ad un referendum, secondo voi ci sono speranze che ciò non passi?

Rispondi