…E il premio per la migliore interpretazione va a…

IL PEZZO CHE E’ PIU’ PIACIUTO A CAMILLO UN ALTRO PEZZO DEL CORRIERE DELLA SERA
Giuliana Sgrena è certa: “Non è stato un attacco premeditato” (Corriere della Sera) – Intervista dal Corriere della Sera, pagina 2: “Giuliana ne è certa. Non ha una spiegazione per quel che è successo, ma ne è certa: «Quello degli americani non è stato un attacco premeditato». […] Nello stesso articolo, Sgrena dice di aver vissuto il suo rapimento come «un fallimento delle mie convinzioni. Io in fondo sono stata rapita perché cercavo di far parlare i profughi di Falluja, e mi trovo in mano a questi, ai quali non importa nulla del fatto che sono contraria alla guerra»“.
(Christian Rocca, Camillo, 7/3/2005)
Giuliana Sgrena non esclude di essere stata in prima persona l’obiettivo della sparatoria avvenuta dopo la sua liberazione e che è costata la vita al funzionario del Sismi Nicola Calipari. «È noto a tutti – ha spiegato durante un’intervista a SkyTg24che gli americani non vogliono trattative per la liberazione degli ostaggi, per cui – ha aggiunto – non vedo perchè dovrei escludere di essere stata io il loro obiettivo». […] «No, io non tornerò in Iraq – ha poi detto in varie interviste Giuliana Sgrenaho capito dai rapitori che non vogliono che nessuno vada in Iraq, e siccome non è possibile fare informazione» perché tutti gli stranieri sono ritenuti delle spie, l’inviata del Manifesto pensa «che non ci siano le condizioni per tornare in Iraq».

Ovvio che l’articolo non è lo stesso. Mica per niente sono usciti in due giorni diversi.
Però tu guarda a volte il caso, uno cosa va ad estrapolare, delle tante cose che vengono scritte.
E questo è il blasonato Corrierone, mica la vituperata, cara, vecchia Rep.

(Visited 10 times, 1 visits today)

30 Comments

  1. è incredibile..
    fa paura ‘sta cosa..
    c’è da chiedersi:
    e succedesse a me?..

    per esempio, oggi ho scritto un post con dentro la parola “Inter”.. non vorrei leggere domani:

    “Intervista a Spad:
    Inter [..], questo è [..] l’anno buono”..

  2. Pare che George W. Bush abbia richiesto che la sua scorta personale non sia più composta da marines ma da guardie svizzere…non si sa mai, magari esce una sera per farsi una birretta e quando torna a notte fonda, un po’ brillo, alla Casa Bianca, i marines gli sparano addosso…insomma, ora si caga un po’ sotto…

  3. Appunto. L’articolo non è lo stesso. “Però tu guarda a volte il caso, uno cosa va ad estrapolare” pur di dare contro a Christian Rocca. Post patetico.

  4. Hi Macchia…
    Benvenute le contraddizioni.
    E’ quando la macchina mediatica (perchè i quotidiani di oggi ne sono una povera emanazione) mostra la sua corda e sgrana le sue imperfezioni, le sue anomalie di sistema, che abbiamo una delle ultime occasioni per penetrarne i misteri.
    Quando tutto sarà unipolare e quindi perfetto non avremo più appigli per il dubbio…
    E’ il retro del tappeto… il gioco è indovinare la trama che c’è dall’altra parte… che potrebbe anche non essere interessante.
    Il gioco è la decodifica…
    Sorry per il tedio…
    Luth

    …..

  5. mi perdoni l’autorevole estensore della rubrica: la frase citata da rocca c’è o non c’è nel pezzo del corriere? se c’è è citata stravolgendone il senso o no?

  6. Quando è stata colpita, Giuliana Sgrena si è sentita “bersaglio di un agguato”. “Che poi fosse contro di me, contro qualcun altro o contro l’operazione in se’ – dice – questo non lo so, ma NON poteva essere una cosa casuale. Questo è sicuro”.

  7. Giobbi c’è. Diciamo che attaccarsi prima alle opinioni di Pier Scolari e Fassino e poi scovare l’unico articolo in cui si riporta che la Sgrena esclude la volontarietà non è il massimo dell’equilibrio e dell’eleganza.

    Comunque il problema delle fonti è reale, io ieri per avere un resoconto abbastanza fedele e completo delle dichiarazioni della giornalista ho dovuto dare una sbirciata ai giornali esteri.

    ciao

  8. Col passare delle ore mi convinco sempre più che la verità non verrà mai a galla. Ormai si è persa la fiducia in tutto: nei portavoce militari, nei giornalisti free-lance, nei giornalisti politicizzati, nei bollettini delle TV arabe ostili all’occidente…
    Come dobbiamo farglielo capire a certa gente che pretendiamo risposte, chiarezza perchè loro, senza di noi, sono solo MERDA.
    L’uccisione di Calipari, le armi chimiche di Saddam, dov’è/chi è/esiste davvero Bin Laden, l’uso del napalm a Fallujah…
    Chi pensa di avere la risposta esatta, unilaterale, definitiva a queste domande, chi ripone ancora un briciolo di fiducia in quelle istituzioni che mentono sempre è pregato di inviarmi una sua foto via mail. Sono certo che mi vedrei arrivare la faccia di un idiota.

  9. accostamento interessante… mi ricorda la storiella raccontata dl prof di comunicazione (roba di 30 anni fa):
    gara di velocità tra kennedy e krushev.
    arriva primo kennedy e secondo krushev.
    i giornali americani:
    primo kennedy, ultimo krushev.
    i giornali russi:
    krushev secondo, keddedy penultimo:
    (ovviamente nell’esempio si può far arrivare i tizi in posizione inversa)
    niente di nuovo sotto il sole?

  10. E se fossero morti tutti lì, a 700m dall’aeroporto? Cosa avremmo saputo, cosa avrebbero scritto?

    Dai, apriamo un bloggaccio da qualche parte, ed ognuno posti la sua versione dei fatti: quella eroica, quella (di più!) supereroistica, quella retorica, quella mammona…

  11. Incredibile. Adesso una contraddizione tra due articoli diversi del corriere diventa una colpa di camillo.

    Camillo vs. Macchianera: ogni volta che Neri parla sprofonda. Patetico

  12. L’interesse, non corrisposto, di questo blog per Christian Rocca comincia ad essere imbarazzante.

  13. Ma lei chi è, che si permette di insultare senza motivo? Vada a farsi una camomilla.
    Ah, si. Ora ho letto il suo commento sopra. Complimenti.

  14. Questo della Sgrena è solo un episodio, che non può destare nient’altro che quello che simili episodi giornalieri destano…rabbia. Rabbia per i massacri. Rabbia perchè c’è una nazione sovrana che è stata attaccata da un’altra nazione che vuole imporre la sua idea di civiltà. Punto. Bisognerebbe ricordarlo ogni giorno. Saddam boia? Ok, e allora la Cina? Ma si potrebbe invadere la Cina per imporre la “cultura” occidentale? O la Corea del Nord? “We should invade their countries, kill their leaders and convert them to Christianity.” Magliettina assurda vero? Abbinare la cristianità alla parola “kill”…peccato lo si stia già facendo nella realtà.

  15. Io rimango sempre più basito da come le varie “penne” (giornalisti, nda) si scannino tra di loro per come hanno detto, fatto intuire, offuscato o svelato la realtà della cosa x oppure della cosa y, che le cose siano o meno accadute o non accadute in questo o quel modo. Ecco. Però il mondo va avanti lo stesso…

  16. Coffani, ma che stai tentando una Filippata o, se preferisci, una Facciata? Che se qualcuno abbocca poi vieni a dirci “asini tutti che ci siete cascati”?

  17. @Sergius: bel post hai linkato, un vero autogol… Mettiamo che alla Sgrena i colpi siano sembrati 400 per via della fifa e che in realtà fossero 4, questo migliorerebbe la posizione di quelli che hanno sparato? Secondo me la aggrava. Secondo me da incidente diventa esecuzione…

  18. Caro Sergius, l’auto era una Toyota Corolla(fonte il Corrierone) e quella non mi sembra lo sia.

  19. cito dal sito linkato da sergius:

    “UPDATE at 3/6/05 4:18:36 pm:

    Oh brother. In their video report on the incident, the Associated Press used a picture of a car that had nothing to do with Giuliana Sgrena.”

    la foto della macchina è una gigantesca cazzata

    saluti e baci (naturalmente in buona fede)

  20. I signori che lavorano a quel “quotidiano” igienico del quale non voglio dire nemmeno il nome,fanno cose tipo,telefonare al microfono aperto di radio pop e fingersi mamme,piccoli inprenditori,snocciolando le peggiori contraddizioni(studiate a tavolino).le loro letture preferite sono”il manifesto”,”liberazione”
    Cercando di distruggere gli articoli di suddetti giornali.Sono pagati per questo.Sembra il classico quotidiano in mano ai servizi segreti.A parte qualcuno che si salva,il resto……………?

  21. Ma anche l’altro agente del Sismi è un cazzaro comunista? Se i filonazisti si fidano almeno di lui penso che il mistero sarà risolto.
    Ah, ops… ma Calipari chi l’ha ucciso?
    Matthias, attento con le camomille ed i Tavor, non ti stordire troppo….

  22. Questo interesse per le baggianate che scrive sto tizio non lo capisco proprio :)

  23. @piero
    @girgo

    Effetivamente avete ragione. La foto è farlocca e
    di conseguenza anche il link.
    E il bello è che l ho postato pure in “Si chiama “fuoco amico” perché ci vogliono bene”

    Segue schermata blu.

Rispondi