Neocone, ti voglio parlare

Non posso negare che questo mio attacco (ok, gratuito magari no: diciamo a poco prezzo) a Christian Rocca e dovuto a un link avventato, abbia fatto sì che la sensibilità di molti si schierasse dalla parte di Camillo.
Allora spiego: Rocca trova divertenti due magliette e mette un link ad un sito che ne vende molte altre, per lo più razziste. Tra queste, una che riporta volto e dichiarazioni di Ann Coulter, una che al confronto un neocone sembra in vecchio militante di Democrazia Proletaria.
E con ciò non si voleva dire: ecco, Christian Rocca è sulle posizioni della Coulter, quanto: ecco, Christian Rocca ha trovato divertenti le magliette vendute da un sito razzista pochissimo “neo” e molto (troppo) “con”.

In pratica è come se il sottoscritto, qui su Macchianera, avesse messo in mostra una foto di un piatto di fettuccine con il seguente commento: “le migliori che abbia mai mangiato”, e poi un link al ristorante che le comprendeva nel proprio menu.
Ecco, se il ristorante fosse stato Allo sbirro morto, gestito da un idiota del calibro di Luca Casarini, sarei stato non dico un fesso intero, ma un fessacchiotto sì.

(Visited 2 times, 1 visits today)

8 Comments

  1. Ma probabilmente tu Gianluca Neri pur non condividendo la maggior parte delle tesi che si sostengono all’interno di quell’osteria, sarebbe pienamente d’accordo con chi servisse il piatto “in galera i fascisti di Bolzaneto”. E “commies aren’t cool” o “w la Reagan revolución” non dicono niente di particolarmente scandaloso. Quando ho seguito i link ho visto le due magliette e le ho trovate simpatiche e non ho guardato che tipo di sito era (anche se immaginavo che non era il portale dei liberal), del resto linkava specificamente due magliette. Potrei non amare particolarmente questo blog ma linkare un post che trovo interessante o che mi ha fatto sorridere. E se qualcuno mi facesse notare che tipo di blog è macchianera gli direi semplicemente che ho linkato il post, e che era divertente.

  2. a me sembra che il fatto di aver dovuto spiegare il vero succo di quel post sia dovuto al fatto che ci sono tanti imbecilli che cercano sempre pretesti per fare polemica. Che il riferimento a Rocca fosse più che altro un’introduzione all’argomento, beh, era evidente.

    Poi che le magliette potessero essere anche ritenute simpatiche, mi sta bene, ma non credo fossero il centro del discorso.

    Ciao, Inf.

  3. Se Rocca vuole portare magliette idiote sono affari suoi e nessuno ha il diritto di dirgli nulla.
    Invece, se per esempio avesse scritto che i detenuti a Guantanamo ingrassano, allora sì che sarebbe lecito dirgli dello stronzo.

  4. quelle magliette sono fottutamente esilaranti (*) e credo che me ne comprerò un tot (specie FRY MUMIA).

    così come è esilarante il moralismo ottuso e decerebrato di gianluca neri, ormai ridotto ai minimi termini per giustificare la propria esistenza.

    (*) e te lo dice uno che non è neocon, ma che semplicemente mantiene ancora un minimo di humour e gusto del paradosso.

  5. FRY MUMIA …ah ahah ah fa crepare dal ridere
    speriamo crepi anche chi la indossa.

Rispondi