Gli dai un dito…

55° Festival di SanremoVisione collettiva del Festival. Presenti il sottoscritto, Sasaki Fujika, Bambolescente e l’amica Alejandra.
Va in onda l’ennesima, intollerabile pillola made-in-Bonolis “Il Senso della Vita”.
Bambino del Darfur dice: “Vorrei da mangiare. E un vestito. Ogni giorno dell’anno”.
Sasaki: “Eh, cazzo, ma fanno 365 vestiti”.

(Visited 4 times, 1 visits today)

13 Comments

  1. Se si inserissero un po’ di intollerabili pillole come queste anche in camera cafè non credo sarebbe un gran male. Per farlo accettare ai capòstruttura basterebbe farlo sembrare uno spot governativo: dona quello che hai risparmiato in tasse ad una buona causa.
    Spero che la battuta sia intesa a colpire l’autore della pillola piuttosta che la pillola in sè, altrimenti Sasakio è un vero pirla. In ogni caso non mi sembra felicissima.

  2. Veramente siete 5 pirla, perchè mi pare che ci avete organizzato pure la visione comune di Sanremo.

    Oppure la visione comune è finalizzata alla critica???

    O, comunque, la critica ed anche un po’ di Gossip vanno tanto di moda???

    Fate da spalla ad Alfio Grasso o siete cronisti dei vari giornali scandalistici???

    Niente di tutto questo, mi sembra; ergo, decisamente 5 pirla.

  3. Tra l’altro pure per il cibo: risolvere il problema della fame del mondo è semplicissimo. Basta mangiare.
    [Ste]

  4. Caro Paoletto: per rinunciare alla visione del festival di Sanremo con commento della Gialappa’s in sottofondo non servono cinque pirla, ne basta uno solo, e mi sembra tu faccia il lavoro egregiamente.
    P.S.: Saluti anche a Chiaretto.

  5. Cattivacosc(ienza?), e quindi? Dov’è che la battuta sarebbe contraria a un sentimento di solidarietà? Scusa, ma io non vedo alcun problema.

    Al limite, il problema è che una battuta identica girava già alle scuole elementari Bertacchi di Busto Arsizio, nell’ottantacinque o giù di lì (credo si parlasse di India, all’epoca).

  6. Così va il mondo, qui sono in molte a volere 365 vestiti all’anno e un pasto di tanto in tanto.
    Possibilmente dietetico che altrimenti ingrassa.

  7. Caro Gianluca Neri, se si riuscisse a capire quel che scrivi o che vorresti dire, forse riusciresti a farmi fare davvero la figura del pirla.
    Così, non solo la fai Tu al cubo, ma dimostri solo che quello che ho scritto non solo Ti ha toccato, ma Ti ha anche colpito ed affondato.
    Rilassati …..

    P.S.: stendo un velo pietoso sulla battuta (chiamiamola così) finale …

  8. Forse mi inganna la memoria, forse ero momentaneamente audiolesa, ieri sera, ma pare a me che la frase del bambino non fosse quella qui riportata. No, capisco: la battuta. Divertente, eh. Di più, esilarante.

  9. Pensate ai poveri bambini del terzo mondo che usano ancora il pc e non hanno macintosh.

  10. Basta pensare che la fame nel mondo oggigiorno è solo un illusione psicologica…o meglio dovrei dire una realtà intrattenuta nel Terzo Mondo per ragioni di potere da dittatori e capi militari di merda…cmq trovo che queste “barzellette” comincino ad essere un po’stancanti…Sfogatevi su chi si puo’ davvero ridere e dire del male…Insultare il Berlusca e mandarlo a f****ulo non sarà mai eccessivo!!

Rispondi