Pietà, il dibattito no!

Avrete notato che da queste parti – pur essendo evidente che il tenutario non avrebbe potuto esentarsi dal vedere in anteprima tutte le puntate già trasmesse negli USA – non si è parlato di Desperate Housewives.
Last Thursday Was The Day: lo scorso giovedì, insomma, è stato il giorno in cui anche voi umani avete potuto vedere cose che prima avreste solo potuto immaginare (a parte le navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione e i raggi B balenanti nel buio vicino alle porte di Tannhäuser, che mancano anche al sottoscritto e a tutti coloro che fanno largo uso di BitTorrent).

Poi, per carità, possiamo anche dare inizio alla gara a chi l’ha scoperto prima. Sta di fatto, però, che ormai ne parlano tutti. Troppi.
Per questo motivo propongo almeno una moratoria sui commenti e, di conseguenza, il divieto per legge di esternare le seguenti considerazioni:

  • Però le vere casalinghe non sono così.
  • Le casalinghe sono esattamente così.
  • Ne conosco tante uguali.
  • Però non rappresenta le casalinghe italiane.
  • E’ il nuovo “Sex and the City”.
  • E’ il nuovo “Twin Peaks”.
  • Macché, semmai è il nuovo “Six feet under”.
  • Però c’è anche un po’ di “American Beauty”.
  • Finalmente una serie che non esalta le singles.
  • Queste non sono le donne che incontri in metrò.

Pena: una maglietta a tradimento persino peggiore di questa, con spoiler sulla quindicesima puntata.


Clicca qui per vedere il video
(formato Quiktime)
1’01” – 1,48 Mb

Nota per “La Pina“, che sul Corriere ha dichiarato: «Per un secondo mi ero illusa che qualche uomo capisse. Ma se mi diventa sex symbol una sfigata come Susan…». Sia chiaro: Susan “è” un sex symbol. Chi ha visto The Cool Surface e l’ha sentita dire Do anything you want to me. Anything! lo sa. Punto.


(Visited 3 times, 1 visits today)

9 Comments

  1. Non è che poi ci rimanga da dire molto, quindi!
    Mmmm, vediamo: Desperate Housewife è il nuovo Spazio1999, capitano Koenig passami il sale!

  2. > Ops, saltò una s, chiedo venia ai puristi.

    veramente sarebbe sbagliato pure con la “s” (il plurale di housewife è housewives, con la “v”, non con la “f”!)…

  3. comunque, io non vedo l’ora che inizi “cold case” su raidue a marzo. no, dicevo così, tanto per dire, ecco.

Rispondi