Put-option, dopo la General Motors Montezemolo minaccia gli italiani: “Pagate, o vi obblighiamo a comprare una Fiat”

L’accordo con il colosso americano ha aperto gli occhi al megaboss di Corso Marconi: la gente apre più volentieri il portafoglio per disfarsi delle auto del Lingotto piuttosto che per acquistarle. Ma per scoprirlo non c’era bisogno di andare fino a Detroit, bastava fare un salto in una concessionaria. Liquidata la questione della “put option”, resta ancora valida la “porcaputt option”, gettonatissima dagli automobilisti quando la loro Stilo va in panne per uno scontro frontale con una zanzara. Dopo l’accordo con Gm, sollievo fra i politici: “La Fiat è di nuovo in mano italiana: certe cose imbarazzanti meglio tenercele per noi”. Intanto i vertici dell’azienda torinese annunciano grandi innovazioni nel settore auto: “Con un milione e mezzo di euro possiamo tutti comprarci la limousine”. Entusiasti gli operai degli stabilimenti a rischio: “Ora potremo smettere di sottotitolare gli striscioni in inglese”.

(Visited 7 times, 1 visits today)

11 Comments

  1. Il management Fiat, dopo aver concluso l’accordo con GM, ha già individuato alcuni punti fermi della propria strategia industriale: far sorridere Giraudo e Moggi.

  2. E’ assurdo. Certamente la vendita del settore auto a GM avrebbe avuto pesantissime ripercussioni, sopratutto per gli operai delle fabbriche e per città così Fiat-centriche come Torino.

    Ma festeggiare perché un colosso del settore auto dice “piuttosto che tenermi Fiat pago fior di doblò(ni)” è davvero allucinante.
    Dubito che con quanto incassato sulla put Fiat si possa veramente riprendere.
    I problemi restano, solo che ce li puppiamo noi invece che farli risolvere a GM.

  3. Io penso che tutte queste battute non fanno che peggiorare l’immagine di un’azienda (italiana) che fa prodotti di qualità uguale a molte altre (vedi francesi ecc…)…..ma sarà perchè il mio posto di lavoro dipende da questo baraccone?? Aiutoooo…..

  4. Io sono contento del fatto che GM non sia divenuta proprietaria di Fiat Auto.
    Non ci avrebbero messo molto a chiudere Termini Imerese e Mirafiori.
    Anche io come Noel dipendo dal baraccone torinese, sarà perchè oltre a viverci ci lavoro da fornitore.
    Sul fatto che la Fiat vada male: dico che non sono le quattro battute piuttosto l’operato fallimentare dei suoi passati manager.
    non puo essere il multijet a salvare un’azienda automobilistica

  5. Silvestro: la fiat punto è un’utilitaria, la più venduta,così come la panda.
    A che mercedes ti riferisci???

Rispondi