Avanti, non didietro, miei Prodi!

Vergogna Equa e Solidale: dividiamo tra tutti quella di uno che dovrebbe provarne troppaVergogna equa e solidale. Sottotitolo: “Dividiamo tra tutti quella di uno che da solo dovrebbe provarne troppa”.

Romano ProdiProdi: “Sono contrario al matrimonio fra gay”
“Famiglia e matrimonio sono parole che non si usano fra persone dello stesso sesso”
(Romano Prodi, E’tv – Repubblica – 8/2/2005)


(Visited 22 times, 1 visits today)

40 Comments

  1. mah io credo (spero!?) che si tratti del solito titolo inventato di Repubblica. Quel giornale da anni (forse da sempre) è specializzato nell’inventare le notizie. Basta (di solito) confrontare il titolo con il testo dell’articolo.
    Io considero Repubblica come fonte di notizie al pari di Indymedia. Ovvero: leggo e se la cosa mi incuriosisce cerco altri riscontri, perché potrebbe essere una vaccata.

  2. Body sono giorni che ci penso.
    La mia collega è buddista e mentre l’altro giorno pensavo a lei per una faccenda di lavoro per cui mi sentivo in colpa, è arrivato il sacerdote a benedire la casa.

  3. Sinceramente Prodi mi affascina.
    Spara cazzate a getto continuo, tricicli asinelli, primarie e via andare… Ha fatto ingoiare alla sinistra tanti di quei rospi e l’ha costretta a sopportare tante di quelle minchiate, che prima o poi, dovremo fare un monumento a quel simpatico exdemocristiano.

  4. ancora una volta quindi il neri si conferma il demagogo submoralista da due soldi di internet. uao. applausi!

    (del resto perchè uno dovrebbe scrivere ‘sti post se non per sentirsi dire dal primo babbeo post-assemblea-del-liceo “oh, cioèffigatipo, cioè, xkè tu sei tagliente, cioè, dici le kose senza censura, cioè, sei proprio kontro questo sistema di merda! bella lì”)

    s u c k e r .

  5. “sucker”. Minkia come sei ganzo, conosci le parolacce in inglese… Devi essere uno in gamba. Anzi, in g a m b a.

    Bah.

    Altri 4 anni di governo Berlusconi segnerebbero un’ulteriore passo verso il fondo. 4 anni di governo Prodi segnerebbero un mediocre stazionamento alla situazione attuale (pensate che le cose migliorerebbero? Sul serio? Regalatemi un po’ del vostro ottimismo, vi prego!).

    A votare questa sinistra ci vado ma con due dita in gola pronto a ripulirmi la coscienza.

    Perchè dai cazzo, continuiamo a chiamare “sinistra” una cosa che di sinistra non ha davvero un tubo. Centrosinistra? Adesso le dita sono quattro.

    Io i cattolici li vorrei proprio fuori dai coglioni, e spero che questo sia un sentimento condiviso da tutti coloro che amano definirsi di sinistra.

    Ciao, Inf.

  6. infernale: sono all’incirca d’accordo con tutto ciò che dici. in particolar modo sui cattolici (e spero che sia un sentimento condiviso da tutti, porcodio. posso dire porcodio?)

    neri: no,facciamo che non segue,dai.

  7. No, non è un sentimento condiviso da tutti quelli che amano definirsi di sinistra.
    Prodi è un pessimo comunicatore, anche il più semplice dei messaggi se pronunciato da lui diventa insostenibile; e adesso che il suo ufficio stampa è in panne (avete notato come sono discordanti le sue dichiarazioni? sta zitto un mese poi apre bocca su questioni dove farebbe meglio a tacere, non controlla le sue dichiarazioni -bello guaglione etc- ) la cosa è diventata ancor più che evidente.
    Voi che vi scandalizzate tanto sappiate che circa un mesetto fa un certo Massimo D’Alema (non castagnetti, massimo d’alema) aveva detto in un intervista rilasciata all’espresso esattamente le stesse identiche cose : matrimoni tra omosessuali no, coppie di fatto e pacs sì.
    E in fondo messa così non suona neanche tanto male, o no?

  8. Non avevo capito che “essere di sinistra” comportasse aver spento il cervello, e diventare autoreferenziali e tronfi di una sicumera degna di miglior causa.
    “Noi siamo i buoni, perciò abbiamo sempre ragione”
    Chiedo scusa, in questa “sinistra”, nella “vostra” sinistra, io non ci sto. Fatevela, nessuno vi dice niente, liberissimi.
    Però mi sentirò poi liberissimo pure io di pigliare a calci nel culo da qui a Milano2 il primo che si lamenta perchè al governo c’è Berlusconi (o chiunque altro). E considerate che io sto a Roma, quindi non sarà cosa breve.
    Che palle, questi “duri e puri”, questi “tutto o niente”, questi “gli altri non li vogliamo”.
    Quelli che criticano “a prescindere” senza proporre mai, quelli che si accorgono che “allora era meglio se…” solo DOPO, quelli che si lamentano di ciò che hanno contribuito a generare, quelli che ragionano per slogan e finiscono per non capire più un cazzo, perchè quando si pretende di adeguare la realtà ai propri desideri invece di leggerla nella sua oggettività non si riesce più a ragionare correttamente.
    Fatevela, la vostra sinistra. Del resto, a fare l’opposizione permanente non c’è da assumersi nessuna responsabilità. Basta dire di no, e poi si può continuare a giocare.

  9. NO SLOWHAND, facciamo così: facciamola noi la sinistra moderna e che non cazzeggia con i massimalismi e loro lasciamoli a giocare con il trenino…. (che tanto poi non si disturbano neppure ad andare a votare perchè magari devono andare al mare)

  10. NON sono d’accordo

    Slow e Dado, cosa sono queste democristianerie?
    La sinistra deve rimanere dura e pura
    IO, se nel programma non è scritto a chiare lettere che la proprietà e un furto mica la voto, la sinistra.
    E l’ Italia fuori dalla Nato, please

    Basta con la ragionevolezza, con il realismo :p

  11. MJ, hai dimenticato di dire “Via gli yankees dal Viet-Nam”. Questo comporta già un piccolo steccato con quella parte della nuova sinistra che invece ritiene condizione irrinunciabile che Nixon ritiri le truppe. ;-)

  12. Più Fender per tutti!
    Riduzione delle tasse sulle chitarre e sui CD.
    Riconversione della FIAT da fabbrica di automobili a fabbrica di corde, e incremento della produzione di cantini a scalatura 0.07.
    Autostrade gratis per chi trasporta impianti di amplificazione.
    Francone Mussida nuovo presidente della RAI, Ricky Portera amministratore delegato.
    E invierò un accordatore elettronico digitale in regalo a tutte le famiglie.

  13. 0.07? Accipicchia, chissà che liks.
    Io le preferisco 0.09 elettrica e 0.10 acustica, ho le dita molto forti.

  14. OK Pius, sarai Ministro del Lavoro.
    Body, tu invece sarai Ministro della Giustizia, e per prima cosa ti occuperai della stesura di una legge che prevede una settimana quale termine di prescrizione per reati commessi da chitarristi che sappiano riprodurre il riff di “Layla” (considerata valida anche la versione unplugged).

  15. Bambini viziati, Slowhand. E anche opportunisti. Si godono appieno tutti i vantaggi della “mediocrazia”: le comunicazioni mediocri di massa. Capita che sparino a zero sui poveri cristi, anche quando succede che muoiano ammazzati, mandati da noi; perché non sanno dividere, come i manichei, tra quelli stronzi che menano e quelli onesti che si vanno a sacrificare per l’Italia. Offendono le persone serie che si battono con serietà e vigore contro lo sfregio della democrazia, come Ciampi. Sono sempre pronti a farsi scherno delle fatiche di unire la sinistra, specie se è fatica quotidiana, perché il quotidiano è cosa misera. Fassino e Prodi? Il secco ed il bolso! Accordi, compromessi? Tutte stronzate. Nessun, neanche minimo apprezzamento. Loro vogliono l’Araba Fenice! Per chi come i bambini immagina mondi meravigliosi che li portino via dalla realtà; abituati a vedere il mondo in bianco e nero, senza le sfumature degli uomini adulti, val bene rialzare sempre più la posta. Perché conquistare un obiettivo, poi vuol dire doversi mostrare responsabili, in grado di dedicarsi agli altri e non al proprio irriducibile narcisismo. Sono incazzatissimo perché io voglio vincere, incamminarmi verso un mondo migliore, possibile, di speranza, e c’è chi, impotente, cerca onnipotenze. Crescete, cazzo, e fatelo in fretta, che non c’è più molto tempo!

  16. Ventomare, leggerti è sempre un piacere.

    Se poi sai anche strimpellare un po’ sulla seicorde, nel futuro governo della NSC (Nuova Sinistra Chitarrista) un posto per te è sicuro.

  17. Prodi non sarà (anzi non è) proprio il mio leader ideale ma per battere in nano non c’è scelta.
    sennò teniamoci il caro nano che almeno da gennaio mi da 10 € di più in busta….

  18. Questo matrimonio non s’ha da fare!

    Chiariamo: il matrimonio è un sacramento della Chiesa Cattolica. E’ un fatto religioso, che prevede la sacra unione tra un uomo e una donna che si amano. Se una persona professa fede cattolica, è normale e (quasi) scontato che si attenga alle norme s…

  19. Slowhand, parteciperei alla Sinistra Chitarrista con piacere, ma se dovessero mandarci al governo per come la suono io, rischiamo di rimanere all’opposizione per altri venti anni! :)

  20. Slow, io volevo proporre a Freccia di darti la vicepresidenza di OCE, dimmi te qual dei due incarichi ti realizzerebbe di più.

  21. Il nuovo simbolo è proprio una ficata. Stavolta, insieme a Giampaolo Fabris hanno fatto proprio un bel lavoro. Meglio L’UNIONE del matrimonio. :)

  22. Lo so bene anch’io che senza il voto dell’elettorato di centro non si vince.
    Ma questo, permettetemelo, non vuol dire “vincere”.
    Vuol dire solamente “sopravvivere”.
    E ok, sopravviviamo, ma che sia una cosa piacevole non sono d’accordo.
    Volete realismo? Ok, eccolo qua: la classe politica di sinistra fa letteralmente cacare, e sotto mille aspetti non è nemmeno di sinistra.
    Votiamola, ok, ma se tra vent’anni qualcuno dirà che il governo di centrosinistra ha fallito prendetevi le vostre responsabilità e dichiarate al mondo di aver fatto una scelta sbagliata, perché sapevate fin da subito che era solo un compromesso.
    E in fondo è ancora tutto da dimostrare che la “sinistra” vincerà le prossime elezioni.
    Andate a votare col sorriso sulle labbra, se ci riuscite, se davvero credete di aver fatto qualcosa di buono.
    Io non ce la farò.
    Ciao,
    Inf.

    ps: il modo in cui forumizzate questo posto è degradante.

  23. Degradante è che si debba ancora discutere sull’opportunità o meno di concedere un riconoscimento civile a chi decide di trascorre la propria vita con una persona del suo stesso sesso.
    Degradante è che in un’epoca come la nostra dove i richiami e le allusioni sessuali invadno ogni campo (non ti devi neanche muovere, gira la testa a sinitra e capisci di cosa parlo) si debba negare ad un cittadino un diritto fondamentale come il riconoscimento della coppia omosessuale, per il modo in cui nella sua intimità decide di interpretare il sesso.
    Degradante è “la patatina che tira” in tv alle sette di sera ma lo scandalo per un culo maschile che tira a casa di Andrea alle 11 di notte.

  24. si, mi ero accorta di aver scritto sinistra un attimo dopo aver pubblicato l’intervento e mi sono anche accorta di aver saltato un “non”.
    “Degradante è “la patatina che tira” in tv alle sette di sera ma NON lo scandalo per un culo maschile che tira a casa di Andrea alle 11 di notte.”.
    Mi cito da sola, questo è davvero degradante :-))

  25. Vis, vorrei farti notare come adesso siano in televisione Fabio Canino e i fantastici 5, come tutti sappiano che Vendola è gay e che Cecchi Paone e Pecoraro siano bisex. Mai come oggi il dibattito sui gay è vivo e gode di attenzione.
    Oggi, cristo, capisci? Oggi che c’è la destra al potere! Oggi che governa gente che li chiama “culattoni”!
    Sperare che questa sinistra faccia qualcosa di buono è, ahime, sperare invano.
    Sottolineo che questo non è un merito dell’attuale governo, ma un demerito di quello precedente. Che è composto dalle stesse persone che voteremo (chi sì e chi no) alle prossime elezioni.
    Convieni?

    Ciao, Inf.

    PS: non è forumizzare il reato, ma il modo in cui si forumizza. Ci si può scambiare una battuta, ma partire per la tangente no, cazzo.
    PS2: “culo maschile che tira a casa di Andrea alle 11 di notte”? Non capisco, cosa significa?

  26. beh, il professore deve mediare… nella stessa coalizione abbiamo la Bellillo e chi vuole i matriomoni tra gay, quelli assuefatti dal fascino indiscreto della sacrestia che parlano ancora di “contronatura” e chi invece parla di diritti di assistenza, solidarietà e civiltà. anche se non si è capito questo è il primo punto a favore del pacs. il dramma è che tutti continuano a parlare di matrimonio tra noi frocetti, ma questo è un falso problema… un gran numero di gayz non sa neanche cosa sono i pacs e ad altrettanti non passerebbe per l’anticamera del cervello di sposarsi (il riso sul viso potrebbe rovinare il trucco o far cadere le lentine colorate)… cmq il professore ha battezzato ieri L’unione, provate ad andare sul sito http://www.unione.it e tada! un’agenzia matrimoniale!!! chi parla di matrimoni????

Rispondi