Il vero post è solo “precox”

Uno avrebbe in mente da due mesi almeno due o tre post di quelli che si potrebbero definire “epici”, di quelli che ci tieni, di quelli che hai in mente sin nella punteggiatura. Epperò succede che arriva un nuovo lavoro (uno di quelli che alla fine ti piace pure, e comunque resta sempre valido il termine di paragone della miniera); che ti ritrovi impegnato a mettere a posto l’arredamento delle tue giornate; che tenti di accettare la convenzione del fuso orario in vigore da questa parte del globo. Eppoi resta sempre da dar da mangiare al gatto; coltivare quel tanto di vita sociale che ti sei riconquistato; e poi mangiare tu, che a volte persino te ne scordi, e allora vai di tramezzino confezionato o, se va di lusso, Quattro salti in padella.

Niente post epici, quindi, un po’ per tutti questi motivi e un po’ per uno più ameno: un post covato troppo diventa come la prima pagina di un libro: ci tieni, insomma, e non va bene. si chiama “Blocco del blogger”.

Niente post epici, dicevo, ma solo questo, scritto comodamente sdraiato sul letto, sotto il piumino, fiero possessore di un nuovo Pocket PC / Telefono che (avendo Bluetooth e Wi-Fi nonché qualsiasi altra opzione wiress incorporata) permette di farlo.

(Visited 9 times, 1 visits today)

25 Comments

  1. Io non riesco neanche a far comunicare fra loro il mio telefonino e la porta a infrarossi del portatile. Sono due mondi separati.

  2. il PocketPc/Telefono però scrive in UTF-8: o converti gli accenti o i tuoi post continueranno ad avere le à …

  3. Intanto il calendario della Blogger diventa il post più commentato della storia di Macchianera.
    Meditate, gente meditate (*)

    (*) Renzo Arbore per la Birra, vi rendete conto che c’è gente in giro nel web che questo spot non l’ha mai visto? Dio come sono vecchio.

  4. E’ diventato il post più commentato ma c’è anche la raccolta di firme per la password a Trentamarlboro. E poi è scattata la forumizzazione, e quando scatta, si sa, non si ferma facilmente.

  5. il post che non si è mai scritto è sempre il più bello.
    ieri giustificavo la forumizzazione del post sul calendario, con una tua assenza per motivi di lavoro.
    Mi sa che ci ho dato!

  6. anche io ho un pocketPC bluetooth e wifi, se mi contatti magari ci “confrontiamo” sui software da utilizzare e da “comprare”. hai provato skype per ppc? , per me e’ fantastico, mi ha sostituito il telefono vero sia in universita’ che a casa!
    lemme know
    andrea

  7. @freccia: nn so cosa sia un ppc “blue”. no non esiste skype per symbian e cmq non conosco prodotti symbian con wifi
    @”-di0″: quando vuoi

  8. Il mio portatile dialoga all’infrarosso con il telefonino, ma non riesco a controllare cosa si dicono. E dato che non funziona un accidente, sono sicuro che, se anche ripetono le cose che gli ho detto io, lo fanno a modo loro.

  9. (Lavorare stanca ) Ah Gianluca! Mi sono sempre chiesto come facevate voi blogger celebri a creare, gestire e mantenere così bene i vostri meravigliosi blog.

    Ora ho scoperto il segreto: basta non avere niente da fare tutto il giorno…;-)

    Per diventare un vero blogger bisogna prendersi un anno sabbatico?

    Vi amo bloggers!

  10. Slow, siamo fatti l’una per l’altro.
    Io ho un tamagotchi che dialoga tramite infrarossi con quell’altro.
    E si riproducono anche!
    Io e te dobbiamo a tutti i costi infrarossare insieme :-)))

  11. Le troppo prolungate gestazioni indicano che bisogna lasciar perdere o almeno fare tabula rasa delle idee note, diversamente il risultato è sfrangiato. Chissà perché, ma si ossida pure.

  12. LA BLOGOPALLA SI STA SCHIANTANDO?
    Libri sui blogger, antologie, editorie e soprattutto SOLDI. Appena entreranno anche loro a far parte dei blog diventerà un puttanaio.
    parola di Francesco Amadori.

  13. Vis, grazie alla tecnologia certe cose è quasi più facile farle che dirle. Mentre io setto il plug-in, tu abilita la porta, così facciamo ‘sto scambio dati a luce infrarossa. ;-)

  14. Maledetti e subito

    Ha ragione Gianluca, il vero post è solo precox. Uno avrebbe in mente da due mesi almeno due o tre post di quelli che si potrebbero definire “epici”, di quelli che ci tieni, di quelli che hai in mente sin…

Rispondi