Il bello del vedere sempre il bicchiere mezzo pieno

Guantanamo: condizioni delle celle

Christian Rocca, puntuale e implacabile, interviene sul rapporto confidenziale dell’Comitato internazionale della Croce rossa. Qui, ieri, si era previsto lo facesse, sebbene in termini diversi. Persino preferibili, a voler dirla tutta.

La Croce Rossa conferma gli abusi psicologici sui detenuti di Guantanamo (per la mancanza di status giuridico dei nemici-combattenti, non per altro), conferma che non è vero che gli Usa fanno tutto in segreto e non fanno entrare gli operatori umanitari nella base, conferma che i prigionieri sono soltanto 500, conferma che i detenuti vengono curati molto bene, conferma che ogni tanto ci scappa l’isolamento o un’esposizione eccessiva alla musica ad alto volume e al freddo/caldo che, di fatto, secondo loro “equivale” a una forma di tortura. Il Pentagono conferma che non è vero.

Ah. Beh. Allora.
Pure voi, però, sempre con ‘sto cazzo di ditino puntato. Confermano, no? Avete sentito? E santa miseria, voi pagate per andare in discoteca a rincoglionirvi di unz! unz! unz!, pagate per la sauna e il bagno turco: questi ce l’hanno gratis.

(Visited 7 times, 1 visits today)

11 Comments

  1. Sia la gabbia che la tuta non mi sembrano così diverse da quelle irakene, dove era tenuto prigioniero l’ostaggio inglese. Gabbia – si ricorda per le anime belle smemorate – che è stata usata come chiave di volta per sostenere la tesi che gli irakeni non sono veri resistenti, ma solo terroristi.

  2. A questo punto mi immagino pure cosa possano avere da mangiare…..menù a buffet internazionale?

  3. Fonti non ufficiali confermano che sia in corso una trattiva segreta tra il Pentagono e la Rai per la vendita dei diritti televisivi su Guantanamo.
    Pare che dopo il successo de La Fattoria dell’anno scorso, quest’anno si voglia riprovare con La Prigione anche se a seguito di vibrate proteste da parte dei telespettatori, il format di quest’anno prevederà prove meno dure per i concorrenti.
    Già un nome gira insistentemente nell’ambiente, pare che a condurre questo nuovo reality show, sarà una moretta tutto pepe che si chiama Condoleeza Rice e sarà affiancata all’interno della prigione da Colin Powell che si occuperà di motivare i ragazzi dentro alla prigione.

  4. neri, i gol nella porta degli avversari, non nella tua, plz.
    è da tempi immemori che frignate che quei cattivoni degli americani non lasciano entrare a guantanamo le organizzazioni umanitarie e adesso che un rapporto della croce rossa dimostra il contrario lo cavalcate?

Rispondi