22 Comments

  1. Non sono riuscito a finire di leggere tutti i commenti, devo veramente dire una cosa a NIBBIO:
    PIDUISTA EMBE’?
    ma sei fuori?
    ti rendi conto che il cosiddetto piano di rinascita di Propaganda due era un vero e proprio progetto di colpo di stato, l’inserimento di uomini nelle posizioni chiave per dirigere lo stato, lo so che sono cose che tutti conosciamo, ma ti invito a riflettere sulla cultura politica, sul rispetto degli individui, dei cittadini, delle idee che queste persone hanno. Non è affrontabile un confronto se a te mancano le basi non dico democratiche, ma civili del convivere, e quel “embè” dice che sei come loro. Io spero tu l’abbia dgtato per amor di polemica, perchè è veramente una cosa enorme. Per inciso, se ti capita di leggere il piano di rinascita, scoprirai che è in fase di piena realizzazione (Berlusconi, Costanzo e compagnia), e tu puoi accettare una idea dello stato come quella?
    E’ ancora più violenta del nazismo la politica di Gelli, è fatta di quella parte peggiore dell’uomo a causa della quale sono nate le leggi.
    Troppo lungo
    Cià

  2. E’ inutile regalare perle ai porci.
    Piuttosto facciamoci elencare dal Nibbio le grosse novità ed i miglioramenti apportati al nostro paese dal suo premier.
    Già feci una domanda del genere qualche mese fa ma rimase senza risposta.
    Lui vuole abassare le tasse ?
    Si sbrighi perchè sennò pure Nibbio si accorge di essere preso per il culo !

  3. SHOWLAND,
    naturalmente il mondo è bello perché è vario e considero positivo che tu obietti alle mie idee con altre, che posso anche non condividere ma che rispetto.
    Sono piacevolmente meravigliato in quanto noto che esistono persone che ribattono con delle motivazioni piuttosto che con gli insulti, insulti che, sia detto per inciso, mi provocano una incontenibile libidine anche perchè chi ricorre all’insulto è in genere a corto di idee.
    Ciò premesso mi hai elencato una serie di procedimenti attuati dall’attuale governo, che tu non condividi.
    Che dire, se non che io invece li condivido?
    Intendiamoci, mai nessuna legge è perfetta e ben vengano i miglioramenti qualora si dovessero rendere necessari, purtuttavia io considero la maggior parte dei provvedimenti realizzati da questo governo complessivamente positivi. E qui c’è poco da discutere, è questione di opinioni.
    Inoltre il Berlusca si è presentato agli italiani con un contratto in 5 punti. Eccoli.
    1. Abbattimento della pressione fiscale
    · con l’esenzione totale dei redditi fino a 22 milioni di lire annui;
    · con la riduzione al 23 per cento dell’aliquota per i redditi fino a 200 milioni
    · con la riduzione al 33 per cento dell’aliquota per i redditi sopra i 200 milioni
    · con l’abolizione della tassa di successione e della tassa sulle donazioni.
    2. Attuazione del “Piano per la difesa dei cittadini e la prevenzione dei crimini” che prevede tra l’altro l’introduzione dell’istituto del “poliziotto o carabiniere o vigile di quartiere” nelle città, con il risultato di una forte riduzione del numero di reati rispetto agli attuali 3 milioni.
    3. Innalzamento delle pensioni minime ad almeno 1 milione di lire al mese.
    4. Dimezzamento dell’attuale tasso di disoccupazione con la creazione di almeno 1 milione e mezzo di nuovi posti di lavoro.
    5. Apertura dei cantieri per almeno il 40 per cento degli investimenti previsti dal “Piano decennale per le Grandi Opere” considerate di emergenza e comprendente strade, autostrade, metropolitane, ferrovie, reti idriche e opere idro-geologiche per la difesa dalle alluvioni.
    E qui il discorso si fa pesantuccio, per la sinistra, perché se riuscirà ad abbassare le tasse la vittoria è assicurata. Ecco perché la sinistra mobilita i sindacati a difendere il “diritto” di…..pagare più tasse !!
    Vuoi mai, che per la prima volta dalla storia della repubblica ci capita un politico che mantiene le promesse? Come si permette??! Sarebbe catastrofico. Di qui le reazioni scomposte di una certa parte politica non si contano.

    MANUEL,
    piduista? Embè ? E ribadisco….embè??
    1) Hai le prove che lo fosse?
    2) Se anche lo era ha…è un reato?
    3) Hai letto la relazione Anselmi?
    4) Il piano di Rinascita….già. Che ha che non va??

  4. Ho una spiegazione.
    Nibbio non esiste, è un nome di cui qualche simpaticone si serve per generare delle discussioni infinite in tutti i blog.
    Non può esistere uno così.
    O forse è il Berlusca stesso.

  5. Di meglio, Nibbio?
    vuoi dire dello stesso livello di “MARIA JOSÈ,
    Ma tu dov’eri negli ultimi 10/15 anni? In Italia o in Alta Savoia??”

    sto ancora ridendo, in effetti

    Cmq, in Alta Savoia, ogni tanto , noi ( plurale maiestatis )si legge
    e ho letto questo:

    http://www.consapevolezza.it/notizie/2003/lug-set/processi_sentenze.asp

    c’è tutta la storia giudiziaria di Berlusconi
    dagli un occhiata

    io trovo molto interessante quello che c’è scritto nella sentenza della Corte di Assise di Appello di Caltanisetta:”é provato che la mafia intrecciò con i due ( Berlusconi e Dell’utri )un rapporto fruttuoso quantomeno sotto il profilo economico ”

    poi, fai tu, io ci ho provato
    ma credo che rimarrai della tua opinione

    ti saluto

  6. Ma Nibbio è il nickname di Daniele Luttazzi o di Paolo Hendel? E’ comicissimo.
    Vorrei ricordare a chi fa finta di non sapere che essere un piduista (aggiungo “di merda” anche se pleonastico) vuol dire essere complice e mandante di stragi (Bologna, Italicus… ricordate?), complice di farabutti dirigenti dei servizi segreti insabbiatori e depistatori (ricordate Vito Miceli, Giannettini, l’ammiraglio Henke tra gli altri?), complici e fiancheggaitori (e finanziatori, e consulenti) di quelle merde assassine di pinochet e di videla e deglialtri luridi generali argentini assassini di decine di migliaia di oppositori. Se vi pare poco….

  7. MARIA JOSE’,
    devi ammettere che la mia battuta era un po’ più originale, non sapeva di 5° elementare.
    Quanto alle puzzonate di Travaglio non c’era bisogno della tua pubblicità e ormai non sono più prese sul serio da nessuno, a meno che non sia in malafede. Come dire…. nulla di nuovo sotto il sole

    MARCELLO,
    oh porca vacca !!!! Ma davvero???
    I piduisti facevano questo???
    · mandante di stragi (Bologna, Italicus… ricordate?),
    · complice di farabutti
    · dirigenti dei servizi segreti insabbiatori e depistatori
    · complici e fiancheggaitori (e finanziatori, e consulenti) di quelle merde assassine di pinochet e di videla e deglialtri luridi generali argentini assassini di decine di migliaia di oppositori.
    Con questi reati suppongo che siano tutti in galera gli ex piduisti!!!
    Non è che hai dimenticato il delitto di Cogne ed il rapimento di Denise per caso??
    Ragazzi, questo è peggio (o meglio???) di Flavia Vento. Con gente così la sinistra può dormire fra due guanciali.

  8. Ebbene sì, Nibbio! I piduisti di merda hanno fatto questo, ed anche altro;
    non credo che uno solo di loro sia nadato mai in galera; quel galantuomo di Gelli, quando fu estradato dalla Svizzera per scontare una pena definitiva in Italia la fece franca perchè appena sceso dall’aereo pareva stesse per schiattare di lì a due minuti (avesse voluto il cielo!); era il 1980, o al massimo l’81… e purtroppo gode ancora di fin troppo buona salute.
    Prova a documentarti su fonti che non siano Il foglio o Libero o le vignette di Forattini.

  9. Balthazar hai ragione, è troppo assurdo per essere reale, il problema è che finge pure male, quindi sembra vero…..

  10. mi permetto un’ipotesi.
    Nibbio ha trovato qui qualcuno che lo ascolta.
    Di questi tempi, su certi argomenti, è piuttosto raro.

  11. MARCELLO,
    sei come una mosca in una ragnatela, più ti dibatti e più rimani invischiato. Preferisco Flavia Vento a te.
    A sparare cazzate sono capaci tutti, ma dimostrarle è un’altra cosa.
    Ti ricordo che la Loggia P2 è stata dichiarata pienamente legittima dopo anni di inchieste e fiumi di ipotesi (ribadisco ipotesi) fantasiose.
    Quanto a documentarmi….sorrido. Non puoi lontanamente immaginare quanto e come sia documentato su questa faccenda.
    Dammi retta, lascia perdere, non peggiorare la figuraccia

  12. restando al fatto nudo e crudo.Il manifesto ha toppato la copertina e siccome, di solito, è l’unica cosa decente in quel cesso di quotidiano, diciamo che è un numero interamente da buttare.

  13. Nibbio
    vede che non ci capiamo. Provi a leggere bene quello che le scrivo, magari potrebbe provare a uscire dalla girandola di insulti e fermarsi un momento, le vorrei dare l’opportunità di farlo, con tutto il rispetto (e la vorrei dare anche a me):
    rispetto alla P2 io non intendo fare un discorso giusnaturalista, non mi importa (ai fini di questo argomento) la legalità o l’illegalità delle pratiche o delle persone che fanno parte di questa loggia massonica. Non voglio neppure mettere in discussione il loro diritto a riunirsi e fare tutti i loro bei riti e controriti, possono fare quello che vogliono. Non vorrei neppure passare per un antimassone, cosa che non sono più perchè non voglio essere anti qualcosa che per rispetto dei “muratori”. Quello che provo a sottolineare con lei è l’idea di stato e di cittadini che sta a monte di una idea come quella di Gelli: gli italiani sono un branco di pecore e noi esseri superiori dobbiamo scegliere i pastori per guidare questo branco di animali. Non si possono scegliere da soli il governo, o gli organi di controllo (giornalisti…) o quant’altro, no, siamo noi piduisti a dirigere le persone come marionette; questo dice Gelli. Poco importa se sia legale o meno, non contesto il suo diritto a pensare questo degli italiani, o a dirlo o scriverlo, contesto fortemente la visione del mondo antiliberale, antidemocratica, razzista (in una accezione allargata del termine) e totalitarista. Se lei fosse coerente con se stesso dovrebbe essere contro questo governo come contro ogni governo più o meno legittimamente eletto; non dovrebbe, come le ho visto fare in un messaggio, richiamare gli impegni presi con l’elettorato da SB, visto che la sua visione del mondo (sua di Nibbio) liquida con “embè” il vivere civile e la legittimità di tutto l’arco costituzionale. Provi a immaginare quale è l’atteggiamento dei piduisti nei confronti degli avversari, visti come ostacoli alla realizzazione di un piano e quindi da eliminare.
    Per quel che riguarda le stragi, probabilmente non troverà documenti che mettano in relazione la loggia P2 con le bombe, ma ogni volta che ne scoppia una ad avantaggiarsi sono i piduisti, come mai? Lei crede nelle coincidenze? La facevo più smaliziato…. Immagini di essere lei l’ostacolo sulla strada del piano di rinascita, o suo padre, o sua sorella, allora le cose sarebbero diverse? E cosa distingue la P2 dalla mafia? Faccia attenzione a non dimenticare che dietro a parole come “stragi” o “colpo di stato” ci sono carne e sangue, come il suo o quello di suo padre e sua sorella. Non puo’ fare della P2 un cavallo di battaglia, perchè il piduismo è l’antitesi del confronto democratico e non lo ammette, per definizione. Mi piacerebbe sapere cosa lei intende quando difende questi mafiosi, cosa crede che sia la P2, un club? un gruppo di amici? compagni di merende? Per quel che riguarda il suo continuo richiamarsi a leggi e regole, cosa crede che pensi Gelli della costituzione? Cito “(…) la carta costituzionale, così com’è, ha provocato enormi danni all’Italia (…) (gli italiani)… non sono maturi per una democrazia, non vedo, allo stato attuale, una borgesia illuminata che possa guidare il paese (…) …le garanzie civili non sono da considerarsi intoccabili, situazioni e condizioni particolari possono costringere a revocarle…”
    Se ancora crede che la P2 non sia pericolosa, mi dica, vorrebbe Gelli come presidente del consiglio?

  14. Caro MANUEL,
    non so se mi hai dato del “lei” per tenere le distanze o se è solo una presa per il culo.
    Mi terrò il dubbio e mi permetto di darti del tu e spero che tu faccia altrettanto.
    La tua osservazione ha il pregio di essere di gran lunga più articolata rispetto a quella del novello Flavia Vento, ma non per questo la condivido.
    Intanto facciamo un po’ di chiarezza.
    La Loggia P2 (Propaganda 2) è sempre esistita in seno al Grande Oriente d’Italia, era una Loggia “coperta” (i nomi erano noti solo al Gran Maestro) ed il motivo di questa sua copertura stava nel fatto che sembrava poco opportuno inserire personaggi di rilievo in Logge normali, a conoscenza di tutti, per evitare il rischio di una iscrizione strumentale ad una Loggia sapendo che in essa gravitava una certa persona e per evitare quindi che questa persona potesse essere oggetto di richieste di favori.
    E passiamo oltre.
    Ho scritto prima al novello Flavia Vento “A sparare cazzate sono capaci tutti, ma dimostrarle è un’altra cosa.”
    E lo ribadisco qui.
    La mia frase “piduista? Embè ?” era provocatoria??!!!
    Ma và??? Ci voleva tanto a capirlo?
    Si, era provocatoria, volevo provocare le solite scomposte reazioni di chi, senza una prova, senza un elemento, avrebbe accusato la P2 di tutti i misfatti d’Italia. E non sono stato smentito?
    Stragi, colpi di stato, misfatti orrendi, il tutto naturalmente solo ipotizzato (dalla sinistra ovviamente, ca va sans dir).
    Un riscontro, dico uno ? Nossignori!!

    Scrivi
    “Per quel che riguarda le stragi, probabilmente non troverà documenti che mettano in relazione la loggia P2 con le bombe, ma ogni volta che ne scoppia una ad avantaggiarsi sono i piduisti, come mai? Lei crede nelle coincidenze?”

    Ah Manuel, l’ho già sentita questa cosa, è una prerogativa della sinistra. A chi giova? Ti dice niente?
    Brigate Rosse. A chi giova? Le “famigerate, fantomatiche, sedicenti” Brigate Rosse. Eh si….alla fine si è dovuto ammettere che erano comunisti, pardon…compagni che sbagliano!!!
    Feltrinelli si fa saltare coglioni con una bomba. A chi giova? Chi è stato? I servizi segreti ovviamente. Poi pian piano si scopre che era davvero lui e che non sapeva maneggiare l’esplosivo.
    Piazza Fontana. A chi giova?
    Strage di Bologna. A chi giova?
    E via di questo passo

    “Mi piacerebbe sapere cosa lei intende quando difende questi mafiosi, cosa crede che sia la P2, un club? un gruppo di amici? compagni di merende? “

    Una lobby caro Manuel, una lobby. Le lobby esistono per difendere i propri interessi. Una lobby che vedeva un pericolo concreto alle porte di casa. Il comunismo, una ideologia che ha provocato nel mondo milioni e milioni di morti, al cui confronto le SS naziste passano addirittura per Carmelitane Scalze !!
    Il piano di Rinascita si sta lentamente realizzando? Un liberale come me non può che gioirne.

    Bye bye

    P.S.
    “Se ancora crede che la P2 non sia pericolosa, mi dica, vorrebbe Gelli come presidente del consiglio?”

    Preferisco Berlusconi ma se dovessi scegliere fra lui e Bertinotti non esiterei un attimo: scelgo Gelli!!!!

  15. Nibbio, le tue battute sembrano prese pari pari dal repertorio di quella tdc del pdc, che ha commesso tanti di quei reati che quando riceveva un avviso di garanzia andava in tv con la sua fdc a dire “adessi mi accuseranno anche di aver provocato le guerre puniche”, e la ggggente, perlomento la parte rimminchionita da Emilio Fede diceva “quanto è simpatico!”.
    Immagino che finora tu abbia vissuto nel paese dei balocchi, non in Italia. Per rinfrescarti le idee su quel galantuomo di Gelli riporto un breve stralcio di una sentenza contro torturatori ed assassini argentini condannati per reati contro cittadini italiani:
    “Si è sostenuto, inoltre, che una adeguata presa di posizione, nei riguardi della vicenda dei desaparecidos, che pure interessava un gran numero di cittadini italiani, non si ebbe neppure in Italia, dove l’attenzione politica era distratta dal terrorismo dilagante in quegli anni.

    A tale proposito, il teste Moretti ha fatto presente che tra i due paesi vi erano rilevanti rapporti economici (essendo l’Argentina interessata, tra l’altro, all’acquisto di armi e di imbarcazioni militari) e che assai stretti erano i legami tra alcuni capi militari argentini e la Massoneria deviata di Licio Gelli. Ha poi affermato che l’ammiraglio Massera (dal quale dipendeva l’Esma, uno dei più famosi luoghi di tortura e di repressione) era stato appoggiato da Gelli nella sua nomina al comando della Marina e, in cambio, quando entrò a far parte della Giunta, si adoperò per far aprire in brevissimo tempo a Buenos Aires gli sportelli del Banco Ambrosiano, che era in mano alla P2; e lo stesso Massera, quando andò in congedo e si diede alla politica, venne ancora appoggiato e finanziato dal Banco Ambrosiano. Il teste ha sostenuto, infine, che alla P2 apparteneva anche Carlos Guillermo Suarez Mason, comandante del I corpo dell’Esercito; e che l’esistenza di questi legami poteva dare una spiegazione del perché la tragedia argentina non avesse trovato il giusto spazio sulla stampa italiana e, in particolare, su giornali come “Il Corriere della Sera”, che in quel tempo era controllato dalla P2.”

    che potrebbe far ricordare altre infamie del materassaio, quali il commercio di armi, i rapporti con la mafia, Calvi, il delitto Ambrosoli….

    Consiglio inoltre di dare un’occhiata disincantata a questo indirizzo:
    http://www.claudiofava.it/siciliani/memoria/crono/Crono.htm

    ma ovviamente si tratta di menzogne comuniste….

  16. Concordo totalmente con MArcello, e credo che risponda alle obiezioni che lei (nibbio) solleva nei miei confronti. No, non intendo farmi carico di tutto quello che lei dice rispetto a Brigate Rosse o altro, potrei dirle cosa ne penso, ma sarebbe lungo e noioso, basti dire che non appartengo alla schiera dei paranoici a cui lei sembra riferirsi. Considero conclusa la questione P2 con quello che dice Marcello, evidentemente non sono stato in grado di farle arrivare il messaggio che volevo, riguardante l’etica e la visione del mondo, oltre che l’idea di stato, che sta dietro a Gelli e compagnia. Credo che la P2 sia la cosa più lontana da una lobby che ci sia mai stata nel nostro paese; Forza Italia è una lobby, in un certo senso i sindacati lo sono o lo sono stati (vedi accordi del ’92). Questo rende inutile il proseguire la conversazione, abbiamo punti di vista diversi (e questo è bello), ma anche basi diverse per giudicare persone e cose, quindi la ringrazio per il suo tempo e la saluto. Solo un ultima cosa: faccia molta attenzione a guardare alla storia o agli avvenimenti passati con il piglio “al cui confronto le SS naziste” eccetera, questo la discosta dall’analisi sobria dell’accadimento o delle persone. Credo che questo genere di comparazione (al ribasso verso la merda, se mi passa il termine) possa essere utile in chiave polemica, ma è molto (molto, mi creda) pericolosa per le nostre coscienze, e io alla mia ci tengo, spero lei altrettanto.
    Marcello
    Grazie, è molto interessante quello che scrivi e ti sono grato per il link

Rispondi