Splinder crawling

Vi capita mai di scrivere nella barra degli indirizzi un nome a caso seguito dal fatidico .splinder.com così, per vedere se esiste? Io facendo così oggi ho trovato questo.

(Visited 2 times, 1 visits today)

9 Comments

  1. Coincidenze.
    Mi é capitato l’altro giorno.
    Posto un pezzo su Ciccsoft, in cui propongo di aprire 883.splinder.com per cominciare anche noi a sdoganare qualcosa (cazzo c’abbiamo vent’anni sarà venuto anche il nostro turno) in risposta demenzialpolemica con gli ualbois.
    Solo che 883.splinder.com esiste.

    Cito:
    “Io sono sempre stata una ragazza timida,che aveva paura di tutto,ma in certi casi sono una ragazza sicura di sè,che non ha paura di fare ciò che vuole…Sono una ragazza che odia il razzismo,la guerra,la volgarità,le persone che non rispettano…Amo la pace,la lealtà,la sincerità,la purezza nel dire le cose,la musica,la compagnia di persone differenti da me e con idee diverse dalle mie.Mi piace discutere,fare i dibattiti,andare al mare,le serate in castello,il tramonto o il sorgere del sole in riva al mare con la persona a te più cara,le giornate e l’aria pura in montagna.Adoro giocare a calcio,ballare,leggere,scrivere!!!Non mi piacciono le persone che si credono fighettine quando non lo sono,ma ci parlo lo stesso,perchè almeno conosco persone nuove.

    Questa sono io,va bè non ho raccontato proprio tutto,ma alcune cose sì.”

  2. Certo che se invece di rincorrere sempre il trash televisivo qualche volta si concedesse la password anche la trash blogghista (si scrive così?) questo posto diventerebbe molto “cool”.
    Per esempio, se questa fosse casa mia, la Flavia Vento la rincorrerei per mari e monti.
    Sarò che adoro il minimal-chic della parola e l’aria buona di montagna, odio l’ipocrisia e mi sublimo nel fashion outing d’autore.
    Se respirare l’aria di Milano equivale a fumarsi quindici sigarette al giorno, tanto vale respirare l’aria buona di montagna fumando semplicemente una minimal-chic sigaretta mentre mentre si fa impocritamente outing di un autore fashion.

  3. …si e poi succede che un blog che ho seguito “live” con molta trepidazione e tanto spavento verso il finale, resuscita; e i nuovi “curiosi” lasciano più di cento visite/giorno e lasciano sbigottiti i vecchi fans…

Rispondi