Democrazia a pagamento

In pratica se un cittadino vuol sapere quali sono le disposizioni vigenti di legge, emanate – si presume – perché lui le rispetti, alla fine capita qui. Quello che ci trova però sono solo le leggi emanate negli ultimi sessanta giorni, che al ritmo con cui in Italia si fanno leggi quanto saranno? Lo 0,3% delle leggi complessivamente vigenti? Tipo. Il cittadino curioso del restante 99,7% dei suoi doveri viene invitato ad andare qui, dove per la modica cifra di 420 euro all’anno avrà accesso all’elenco completo dei limiti alla sua libertà. Che insomma, è un po’ come dire a un carcerato che le sbarre alle finestre non sono incluse e le deve pagare extra.

Geniale.

(Visited 3 times, 1 visits today)

15 Comments

  1. ringrazia il cielo che MN è gratis e che puoi scriverci sopra senza spendere un solo cent.
    Solo che ti comporti bene

  2. Ma i Codici Civile e Penale a cosa servono? magari ho detto una cagata, non sono esperto di giurisprudenza…

  3. SK – i codici (civile, penale, procedura civile e procedura penale) contengono una quantità importante di disposizioni, e tuttavia – ancora una volta – quanto saranno? il 5%? Il 7% degli obblighi che ci corrono? da notare poi che i codici mica te li regalano, sono in vendita alla libreria giuridica di corso canalgrande, se li vuoi tutti e quattro non te la cavi con meno di 70 euri. e comunque sei sempre al 7%…

  4. A che serve che l’accesso ai testi normativi sia gratuito? Tanto, in ogni caso non sareste in grado di leggerli correttamente.

  5. Buongiorno. Mi chiamo Giappichelli (per dirne uno) e faccio l’editore specializzato in testi tecnico-giuridici.
    La pregherei, caro signor Livefast, di evitare di proseguire oltre con questa sua stupida battaglia: se proprio vuole rendersi utile alla comunità, perché non si va a fare un pomeriggio di volontariato in un canile? Ci sono così tanti animali abbandonati…
    Tenga conto che il fatturato annuo delle pubblicazioni tecnico-giuridiche consente – a me ed ai colleghi editori specializzati – di pagare la giornata ad un paio di giovanotti, con moto da enduro e casco integrale, perfettamente in grado di far passare una mezzorata orrenda a lei, alla sua famiglia e, perché no, anche a tutti quei bastardi che fotocopiano i miei libri nelle facoltà di giurisprudenza e di economia.

    Buona giornata, signor Livefast

  6. Di sicuro non manca il tempo per consultare con tutta calma.
    Ad aprile di quest’anno ho ricevuto un discreto indennizzo per un incidente del 1995, la compagnia di assicurazioni è ricorsa in appello.
    Ieri pirma udienza rinviata per le conclusioni (magari il termine non è esatto) a maggio del 2008.
    Farei in tempo a prendere una laurea in legge.

  7. ecco, ci terrei a precisare che solo perché uno assume una posizione candida non vuol dire che sia candido. non vuol dire – per esempio – che non abbia presente l’esistenza di una industria editoriale giuridica. chi lo sa? magari ci ho una laurea in giurisprudenza, chi può dirlo? :-)

  8. ahahah, il commento del sig. Giappichelli è fantastico…. LiveFist… mi sa che si mette male.. eh !? ;-)))))

    baci baci * * * * * **** *

  9. MISONOROTTO, grazie per lo spunto. Anch’io mi sono rotto: in ossequio al mio nick, mi estinguo. Scemerà il contatore dei commenti, ma gran vantaggio ne trarrà la qualità. V’è chi ne dubita?
    Fò testamento: lascio la mia eredità a Rina Scita, certo che la farà fruttare.
    Adieu

Rispondi