11 Comments

  1. scusate ma il plagio in questo caso dove sta?… o si è arrivati al punto che si accampano diritti su un discorso altrui solo per esserselo sbobinato?

  2. Gianluca, permettimi due sole considerazioni.
    Se pensi davvero che Dago venga a copiare da te, poi non lamentarti delle uscite da psicopatica della Morandi (pensare che Dago copi da Mn mi pare, come dire, piuttosto ..fuoriluogo).

  3. Signor Neri l’importante non è copiare e non citare, anche se denota mancanza di stile, l’importante è diffondere il verbo e il verbo da te diffuso si è fatto il giro.
    Siti no-style:
    http://www.dagospia.com
    http://controluce2.splinder.com/
    http://fabiocontu.splinder.com/

    siti correct:
    http://www.rebelot.it/dblog/storico.asp?s=Editoriale
    http://ludik.blogspot.com/
    http://www.ngi.it/forum/showthread.php?t=315384
    http://ilperditempo.splinder.com/
    http://bloggers.it/Morax/index.cfm?idForum=Generale
    http://ilgrandecocomero.splinder.com/
    http://www.sabellifioretti.com/
    http://www.ilcannocchiale.it/blogs/style/acquario/dettaglio.asp?id_blog=1914

  4. Ehm, scusate se vado OT (…), ma lasciatemi dire che la sbobinatura di Dagospia è spudoratamente un copincolla di quella di macchianera (basta leggere le parti tra parentesi quadre)

  5. Di primo acchito, anche io la pensavo come Delf, ma poi, grazie a Davide mi sono accorto che si, effettivamente il testo è uno spudorato cut&paste della trascrizione di Gianluca, non credo si possa negare.

  6. L’hanno trasmesso pure su RDS, questa mattina, durante la trasmissione di Charlie Gnocchi…
    Comunque Dagospia poteva almeno citare il nostro Neri…

  7. Signori, siamo su Internet. Pretendere che i propri lavori non siano copiati-incollati da nessuno è come pretendere che tutti ricordino il tuo nome quando raccontano una barzelletta che hanno sentito da te… Cmq sì, almeno lo spudorato copia-incolla bisognerebbe evitarlo

Rispondi