Il Maratoneta /1

Denti permanentiAvete presente quel tizio che nella pubblicità di qualche anno fa si vantava: “Mai avuta carie in vita mia!”, ma aveva un filo la faccia da pirla, e tu concludevi che è proprio vero che quando Dio dà, qualcosa, in cambio, prende?
Beh, il gestore di queste modeste paginette pur avendo il gran culo di poter fare affidamento su tre parenti stretti dentisti, era uno di quelli che, fino a qualche giorno fa, poteva affermare – con una discreta faccia da pirla, ammettiamolo – “Mai avuta carie in vita mia!”.
Poi, una mattina, addentando una morbidissima brioche al cioccolato, ha emulato la scena in cui Fantozzi giunto in un campeggio in piena notte pianta un chiodo della tenda e si martella un dito.

E io lo so che molti di voi vedono quasi più il dentista che la fidanzata, ma devete comprendere lo stato d’animo di uno che non ne ha mai avuto bisogno, che ha la mania di lavarsi i denti anche quando non necessario (e che, per di più, odia essere costretto in una poltrona e detesta avere roba in bocca, figuriamoci le mani di un altro), e d’un tratto scopre che un dente si è rotto lasciando scoperto il nervo e va devitalizzato. E che, probabilmente, ne dovrà estrarre almeno un altro.

Ho preso appuntamento premettendo quel che vado ripetendo da tempo, ovvero che nessuno mai aprirà o sottrarrà niente al mio corpo senza che il suddetto corpo sia stato oggetto di anestesia totale. Il dentista mi ha squadrato come se avesse visto Gianfranco Fini in prima fila al Gay Pride, poi ha abbozzato un “come desidera”.

Oggi avrei dovuto spendere cinque minuti cinque per la necessaria panoramica dentale. Solo una panoramica. Entrato nello studio, odontoiatra e figlia aiutante mi hanno chiesto: “Ma è davvero sicuro di volere un’anestesia totale?”, e io, in vena da uscite alla Braveheart, volendo comunicare che avevo cambiato idea e che ero disposto ad iniziare sedutastante con la devitalizzazione, tra le tante frasi che potevo scegliere ho detto: “No, ha ragione, è una stupidata: togliamoci questo dente”.

(Visited 17 times, 1 visits today)

11 Comments

  1. Mai avuto una carie in vita mia.
    E spero di uscire illeso anche sulla questione denti del giudizio, che in tutte le cronache di estrazioni che ho sentito di recente, c’é più sangue che in un film di Miike.

  2. Cose che dovresti tenere a mente quando sei sotto i ferri del dentista per tranquillizzarti. TI assicuro che funzionano.

    1) lui ha il parkinson. Lo nasconde bene ma ce l’ha e le pilole che prende finiranno il loro effetto proprio quando prenderà il trapano per te.

    2) Ha anche il raffreddore e starnutisce senza preavviso soprattutto quando fa l’iniezione nelle gengive.

    3) Ha litigato con quella stupida di sua molgie. E’ arrabbiato, nervoso, vorrebbe spaccare tutto e quando prende le pinze vorrebbe che li sotto ci fosse lei.

  3. Ricordo il consiglio del dottor Luttazzi: durante l’operazione, tenga una mano sulle palle del dentista, vedra’ che lui stara’ attento a non provocarle nessun dolore improvviso.

  4. Benvenuto nel mondo dei giusti. In tutto questo, ma brontolo che fine ha fatto? Radiato dall’albo? Boh, spero di non essermi perso qualcosa in questi tre mesi di assenza (ebbene si sono ancora in ferie!!!).

  5. Tranquillo, l’unico fastidio che si sente oggi (se il dentista ha meno di 90 anni) è la punzecchiata dell’anestetico, dopo puoi anche addormentarti.

  6. Col cacchio, Mauro. Te lo dice uno che l’unica volta che è andato dal dentista, ne è uscito con la parte inferiore della faccia addormentata, e dopo aver provato il dolore più intenso che ricordi. Aveva sbagliato a farmi l’anestesia, il fetente.

  7. Il fatto è che TU NON SAI che l’anestesia non si fa con la siringa, ma con un arnese BEN PIU’ GROSSO, che ti verrà infilato in una parte che non si può dire…
    Paura eeeh???

  8. ehhh benvenuto nel mondo di chi adora i dolci piu’ di qualsiasi cosa al mondo e non c’e’ spazzolino che tenga
    un giorno che sei in giro per 10mila affari quel bastardo batterio ti si ficca nel dente e per toglierlo non c’e’ altro da fare che una visita al dentista.
    ottima la soluzione dell’aggrapparsi alle palle del dentista come assicurazione contro il dolore ma se, come nel mio caso, il dentista e’ UNA dentista????
    peccato che e’ sposata senno’ non e’ neanche male

Rispondi