La primavera sulla rete: non dover mai più dire “chiudi questa finestra”

Con l’introduzione (peraltro in clamoroso ritardo rispetto alla concorrenza) dei Pop-Up bloccati d’ufficio nella versione di Internet Explorer rilasciata con il Service Pack 2 credo si possano ufficialmente dichiarare due cose: la morte di quelle cazzo di finestrelle che ti aspettavano a tradimento acquattati agli angoli dei siti blasonati più che di quelli amatoriali, e la completa dabbenaggine di chi ancora li acquista.

Il blocco dei Pop-Up in Windows SP2
Un consiglio: chi può, aggiorni. Microsoft si è tardivamente convertita alla mentalità che privilegia la sicurezza dei computer degli utenti e il Service Pack 2 di Windows (scaricabile da qui) contiene alcune pregevoli innovazioni, tra cui l’impossibilità per programmi che non avete scelto di installare, di attivarsi a vostra insaputa. E così, per smentire voci che ho sentito girare (no, anzi: ho proprio letto un articolo al riguardo sul Corriere, quest’estate): si è detto che il nuovo aggiornamento rallentava di ben otto volte la velocità delle porte FireWire e che tutto ciò avrebbe fatto parte di una complessa strategia di colpi bassi ad Apple, il cui iPod funziona principalmente utilizzando tale porta. Beh: io ho due hard disk esterni e un iPod collegati alle porte FireWire, e tutto funziona splendidamente.
(Visited 3 times, 1 visits today)

7 Comments

  1. Io ho Norton (AntiVirus e Firewall) e nessun problema. Symantec ha già rilasciato (l’altroieri, se non sbaglio) i necessari aggiornamenti automatici per funzionare con SP2.

  2. Che bello. Sta per morire l’era delle finestre di popup. E per cominciare quella dei layer, belli e colorati e che si muovono per tutta la pagina.

Rispondi