La magra consolazione dell’idiota

Libero su Enzo G. Baldoni

23:33 – Al Jazira: Baldoni è stato ucciso.
(Corriere della Sera)
“Un uomo della sua età, moglie e due figli a carico, avrebbe fatto meglio a farsi consigliare da Alpitour, anziché dal Diario, la località dove trascorrere vacanze sia pure estreme”
(Vittorio Feltri, Libero, 26 agosto 2004)

“Libero”, purtroppo, da stasera torna ad essere soltanto il nome di uno squallido quotidiano che gioca a far di conto tra presunti morti “nostri” e i morti “loro”.

A me, ora come ora, viene solo da dire che se fossi Vittorio Feltri non avrei bisogno né di Alpitour né del Diario per avere consigli su dove andare.

(Visited 22 times, 1 visits today)

28 Comments

  1. a me viene da vomitare, pensando che esista Vittorio Feltri, la sua faccia, e troppa gente che legge le merdate che scrive

  2. Cosa pretendi da un giornalista espulso dall’ Ordine dei giornalisti? Soltanto notizia spazzatura!
    Dopo tutto è il direttore di un giornalino che si ostina a chiamare “quotidiano nazionale” ma che vende meno di un fumetto (per fortuna)!
    Quello che mi preoccuca è pensare che ha e dei figli, spero che per la loro educazione, almeno in casa, leggano un altro giornale più serio.

    Buona notte

  3. I figli di Feltri fanno già i giornalisti.
    Comunque.
    Adesso vediamo quante minchiate si riusciranno a sparare sulla morte di Baldoni.
    No, vediamo.

  4. “I terroristi non hanno esitato a sparargli anche se era loro amico”

    Questa perla è sparata in prima pagina sempre su libero. Per questa affermazione, e spero lo facciano, i familiari di Enzo Baldoni potrebbero portare via anche le mutande a Feltri e al suo editore.

  5. Che Feltri sia un idiota è fuori discussione.
    Ma la cosa ancora più triste (se possibile) è che questo genere di giornalismo provocatorio ed inutilmente sensazionalista – che caratterizza anche altre testate, tipo “La Padania” ed “Il Giornale” – ha un seguito di diverse decine di migliaia di lettori.
    Ciò significa che ci sono diverse decine di migliaia di persone che leggono con un piacere quasi fisico articoli di questo genere, spesso farciti di enormi falsità, esposte usando toni da capolinea della civiltà (penso, per esempio, ad alcune prime pagine su Telekom Serbia – sul Giornale – oppure ad incitamenti all’uso delle cannoniere per fronteggiare gli sbarchi dei clandestini, sulla Padania).
    Ora: Feltri e/o Belpietro li riconosco al volo e posso, per esempio, rifiutarmi di sedermi accanto a loro in aereo; la stessa prudente attenzione non è invece praticabile con queste altre decine di migliaia di lamentose vittime di quarant’anni di governo comunista in Italia: solamente dopo che mi sarò accomodato al mio posto e, agganciata la cintura di sicurezza, avrò tirato fuori il mio “Manifesto” (tra i vapori di zolfo, ovvio), ecco che sfodereranno la loro copia di “Libero” guardandomi di sottecchi ed iniziando nel contempo a valutare il modo migliore per attaccare briga, rovinandomi così definitivamente la giornata.

    Al di là di tutto, comunque, è un giorno tristissimo: in primo luogo perché una persona buona è stata assassinata; poi perché ora appare chiarissimo (anche a chi faceva finta di non capirlo) che tra l’Iraq di oggi ed il Libano di 20 anni fa c’è ormai solo una differenza: il petrolio.

  6. le michiate sulla sua morte sono già state sparate, da FARINA(sempre Libero)che ieri aveva già sparato grosso mettendo in dubbio il rapimento di Baldoni quasi fosse un complotto della sinistra italiana per mettere in difficoltà la destra…ma le perle di oggi sono alucinanti:

    COLPO IN TESTA A BALDONI di RENATO FARINA.
    Non c’è rimedio. Non sono serviti i sorrisi suoi e quelli dei suoi cari. Quella è gente che mantiene le promesse: ammazzato. Una consolazione all’orrore: non gli hanno tagliato la testa. E’ stato assassinato come Fabrizio Quattrocchi, con proiettili di piombo in testa. Enzo Baldoni è morto alla stessa maniera del suo nemico ideologico. Quattrocchi, nel momento in cui aveva compreso la sua sorte, ha cercato di togliersi la benda nera. E poi, con un’aria di sfida tranquilla, ha detto all’uomo che parlava italiano: «Ti faccio vedere come muore un italiano ». I no globan avevano scritto proprio sul sito di Baldoni il loro schifo per una morte da mercenario. Negli ambienti no global e del Diario si era sussurrato: «Ha detto: “Vi faccio vedere come muore un camerata”». Una menzogna. Ed ora è toccato ad un altro nostro fratello italiano, battezzato. Le idee politiche erano diverse da quelle dei primi sequestrati. Ai terroristi islamici non importa delle nostre opinioni politiche, dei nostri sentimenti sul mondo.continua…

    Solo il titolo è agghiacciante, come il fatto che sto tizio sembra dire: “ben gli sta” o “1 a 1, siamo pari, un mercenario ed un crocerossino in meno”…non vado oltre, perchè sono già abbastanza imbufalita! Se qualcuno sa dove posso scrivere per cacciare Feltri e Farina, fatemelo sapere, perchè sti 2 pseudo giornalisti meritano solo di starsene a casina seduti in una poltrona comoda e non di scrivere in giornali nazionali, in difesa del lavoro di Enzo e di Enzo come Uomo!

  7. Non ci sono parole per esprimere lo schifo che sto provando. Giuy, che vogliamo fare, una petizione? La mia firma la avete da subito. Come dice Juha se i familiari di Baldoni volessero portare via le mutande a feltri potrebbero farlo. Spero anche che nella sentenza ci sia l’interdizione a scrivere per almeno dieci anni. No, forse è meglio di no. Ti immagini poi le grida alla censura di certa gente a cui un altro tipo di censura piace da matti?
    Schifo schifo schifo…

  8. …ma quali petizioni! basta con buonismo di sinistra del cazzo! con gente del genere ci vorrebbero le fosse comuni!

    :-( scusate lo sfogo ma quello che questi signori scrivono fornisce veramente un significato al sentimento di “indignazione”. :-((

  9. Low Resolution, quello che vuole questa gente è proprio portarci al loro livello. Resistere significa anche questo: resistiamo sulle nostre posizioni di non-violenza, affrontiamoli armati solo della nostra dignità. Facciamo loro vedere come vivono gli esseri umani (e non come muoiono gli italiani) a loro che di umano è rimasto ben poco, a mala pena l’involucro esterno.

  10. Io dico solo che allora anche Maria Grazia Cutuli e Ilaria Alpi avrebbero fatto meglio a stare dietro a una scrivania, come fanno Feltri e Farina…

    E’ tutto così assurdo.

  11. Feltri il 14 luglio 1990 scriveva :

    “La prevalenza del cretino è un dato di fatto. C’è da ridere. Ma è un riso amaro: ci rattrista constatare che il ruolo dei burattini tocchi principalmente ai giornalisti della corte, che citano la libertà di stampa ogni due minuti e non esercitano nemmeno quella di difendere la loro dignità”

    Feltri l’11 agosto 1990 scriveva:

    Per 14 anni, diconsi quattordici anni, la Fininvest ha scippato vari privilegi, complici i partiti: la Dc, il Pri, il Psdi, il Pli e il Pci con la loro stolida inerzia; e il Psi con il suo attivismo furfantesco, cui si deve tra l’altro la perla denominata “decreto Berlusconi”, cioe la scappatoia che consente all’intestatario di fare provvisoriamente i propri comodi in attesa che possa farseli definitivamente. Decreto elaborato in fretta e furia nel 1984 ad opera di Craxi in persona, decreto in sospetta posizione di fuorigioco costituzionale, decreto che perfino in una repubblica delle banane avrebbe suscitato scandalo e sarebbe stato cancellato dalla magistratura, in un soprassalto di dignità, e che invece in Italia è ancora spudoratamente in vigore senza che i suoi genitori siano morti suicidi per la vergogna.

    Ora ..che Feltri fosse una PUTTANA era ampiamente risaputo e quanto sopra lo dimostra inequivocabilmente… ma dato che le puttane sono delle persone… Feltri è solo una viscidissima MERDA.

    se volete andate a verdervil’articolo di Travaglio che ho trovato qui:
    Clarence http://lalocomotiva.clarence.com/archive/051253.html)

  12. Feltri il 14 luglio 1990 scriveva :

    “La prevalenza del cretino è un dato di fatto. C’è da ridere. Ma è un riso amaro: ci rattrista constatare che il ruolo dei burattini tocchi principalmente ai giornalisti della corte, che citano la libertà di stampa ogni due minuti e non esercitano nemmeno quella di difendere la loro dignità”

    Feltri l’11 agosto 1990 scriveva:

    Per 14 anni, diconsi quattordici anni, la Fininvest ha scippato vari privilegi, complici i partiti: la Dc, il Pri, il Psdi, il Pli e il Pci con la loro stolida inerzia; e il Psi con il suo attivismo furfantesco, cui si deve tra l’altro la perla denominata “decreto Berlusconi”, cioe la scappatoia che consente all’intestatario di fare provvisoriamente i propri comodi in attesa che possa farseli definitivamente. Decreto elaborato in fretta e furia nel 1984 ad opera di Craxi in persona, decreto in sospetta posizione di fuorigioco costituzionale, decreto che perfino in una repubblica delle banane avrebbe suscitato scandalo e sarebbe stato cancellato dalla magistratura, in un soprassalto di dignità, e che invece in Italia è ancora spudoratamente in vigore senza che i suoi genitori siano morti suicidi per la vergogna.

    Ora ..che Feltri fosse una PUTTANA era ampiamente risaputo e quanto sopra lo dimostra inequivocabilmente… ma dato che le puttane sono delle persone… Feltri è solo una viscidissima MERDA.

    se volete andate a verdervil’articolo di Travaglio che ho trovato qui:
    Clarence http://lalocomotiva.clarence.com/archive/051253.html

  13. Feltri il 14 luglio 1990 scriveva :

    “La prevalenza del cretino è un dato di fatto. C’è da ridere. Ma è un riso amaro: ci rattrista constatare che il ruolo dei burattini tocchi principalmente ai giornalisti della corte, che citano la libertà di stampa ogni due minuti e non esercitano nemmeno quella di difendere la loro dignità”

    Feltri l’11 agosto 1990 scriveva:

    Per 14 anni, diconsi quattordici anni, la Fininvest ha scippato vari privilegi, complici i partiti: la Dc, il Pri, il Psdi, il Pli e il Pci con la loro stolida inerzia; e il Psi con il suo attivismo furfantesco, cui si deve tra l’altro la perla denominata “decreto Berlusconi”, cioe la scappatoia che consente all’intestatario di fare provvisoriamente i propri comodi in attesa che possa farseli definitivamente. Decreto elaborato in fretta e furia nel 1984 ad opera di Craxi in persona, decreto in sospetta posizione di fuorigioco costituzionale, decreto che perfino in una repubblica delle banane avrebbe suscitato scandalo e sarebbe stato cancellato dalla magistratura, in un soprassalto di dignità, e che invece in Italia è ancora spudoratamente in vigore senza che i suoi genitori siano morti suicidi per la vergogna.

    Ora ..che Feltri fosse una PUTTANA era ampiamente risaputo e quanto sopra lo dimostra inequivocabilmente… ma dato che le puttane sono delle persone… Feltri è solo una viscidissima MERDA.

    se volete andate a verdervil’articolo di Travaglio che ho trovato qui:
    lalocomotiva.clarence.com/archive/051253.html

  14. Ogni volta che sento nominare vittorio feltri mi si spostano i nervi. Essere radiato dall’albo è il giusto riconoscimento per questo giornalaio d’avanguardia. Dirigere un giornale (e che giornale…) non autorizza a gettare fango sul nome di un professionista morto per essere andato ad aiutare chi soffre per la fame e le ferite di una guerra non voluta. Vittorio, vergognati per quello che hai detto.

    “la radiazione può essere disposta nel caso in cui l’iscritto con la sua condotta abbia gravemente compromesso la dignità professionale fino a rendere incompatibile con la dignità stessa la sua permanenza nell’Albo”

    Radiato per la seconda volta.

  15. Sì, è vero. Vergognoso. Certo, non meno vergognoso delle ridicole operazioni di sciacallaggio di cui proprio questo blog si fece portabandiera in occasione dell’uccisione di Quattrocchi. Hai proprio ragione, Gianluca… chi “gioca a far di conto tra presunti morti “nostri” e i morti “loro”” è squallido. Ma proprio tanto.

  16. Evidentemente il procedimento di interdizione di Feltri sembra avere avuto una battuta di arresto: la solita burocrazia italiana.
    Si può sempre sperare di vederlo, un giorno, su qualche cornicione di un palazzo molto alto

  17. Hanno ammazzato 18 militari italiani ed il popolo di questo simpaticissimo ed “equilibratissimo” blog ha esultato. In fin dei conti erano degli invasori al soldo degli Yankee !
    Hanno ammazzato Quattrocchi e di nuovo il popolo ha esultato. Sporco mercenario non degno di alcuna comprensione !
    Poi hanno ammazzato Baldoni, che in Iraq come in Colombia cercava il brivido delle vacanze alternative e il popolo di questo blog si strappa i capelli.
    La differenza fra Quattrocchi e Baldoni?? Ovvio, uno era un mercenario (in Iraq per guadagnarsi la pagnotta) l’altro un antiberlsconiano e quindi-lo dice la parola-uno che sta nel giusto !
    Amici miei, non condivido le vostre idee ma rispetto le idee di chiunque e sono sempre pronto ad ascoltare idee diverse dalle mie.
    Non condivido nemmeno le idee di Furio Colombo ma mai mi sognerei di usare verso di lui frasi come “Che Feltri sia un idiota è fuori discussione” oppure “Non ci sono parole per esprimere lo schifo che sto provando” e ancora “ma quali petizioni! basta con buonismo di sinistra del cazzo! con gente del genere ci vorrebbero le fosse comuni!” e poi “sig.” Feltri, AFFANCULO c’è ancora posto per le sue vacanze… vada vada…” e per ultimo (e non vado oltre per non annoiare) “che Feltri fosse una PUTTANA era ampiamente risaputo e quanto sopra lo dimostra inequivocabilmente… ma dato che le puttane sono delle persone… Feltri è solo una viscidissima MERDA.”
    Chi scrive è un lettore di LIBERO che non sempre condivide totalmente le idee di Feltri o il modo di esporle ma è comunque una persona ragionevole, TOLLERANTE, e con non si è ancora bevuto il cervello.
    La colpa di Feltri? Aver scritto la verità e cioè che Baldoni è stato un persona quantomeno incauta ancorché contradditoria (vedi le varie campagne pubblicitarie a favore delle odiate multinazionali americane). Personalmente, se fosse vivo userei un altro termine per definirlo ma vista la tragedia occorsa non posso che dispiacermi sinceramente per la morte di un italiano ancorché….antiberlusconiano.
    Un consiglio al popolo di questo blog. Criticate pure Feltri, le vostre critiche, giuste o sbagliate che siano, saranno comunque un contributo, ma prima di criticarlo leggetelo (non solo i titoli) e criticatelo opponendo argomenti validi, non insulti gratuiti. Quelli dimostrano solo la vostra pochezza intellettuale.
    Avanti Savoia….aspetto i vostri immancabili insulti visto che con le argomentazioni siete alquanto deficitari! Come sarò definito? Fascista? Massone?? Al soldo di Berlusconi?Oppure uno che non merita risposta specie se le argomentazioni mancano??
    Ciao a tutti

  18. Per Domiziano Gallia
    Io compro LIBERO….per quale motivo dovrei incorrere in un rapido fallimento???
    Perchè la penso diversamente da te???!
    Combatti con le idee….se ne hai (della qual cosa dubito assai).
    Comunque non sono ancora fallito e me la passo abbastanza bene
    Ciao

  19. NIBBIO: Leggere Feltri non ti dà l’esclusiva di critico.
    E’ un giornalista (?) ed ha il suo punto di vista soggettivo come tutti. Come tu ti permetti di salvarlo in alcuni contenuti, lascia ad altri il diritto di condannarlo in altri (molti).

  20. BARRYLINDON: Perché mi attribuisci ciò che non ho detto e anzi mi imputi tutto il contrario?
    Non ho mai preteso di avere l’esclusiva di critico ho solo invitato chi critica a farlo (e a continuare a farlo) attraverso le idee, non gli insulti e le maledizioni. Chiedo troppo?
    O preferisci chiudere la bocca a Feltri, e a quelli che la pensano come lui, lasciando l’esclusiva dell’informazione a Colombo e Barenghi?? Vi augurate questo? Si chiama intolleranza nella migliore delle ipotesi, fascismo nella peggiore.
    Un’ultima considerazione. Io non cerco l’obiettività nell’informazione visto che ognuno ha delle ideologie politiche che influenzano i suoi commenti. L’obiettività non può esistere (a destra come a sinistra), ma l’ONESTA’ si, e in quanto tale dovrebbe essere l’essenza di un giornalista degno di questo nome. In quanto a mancanza di onestà….proverei a volgere lo sguardo da un’altra parte !
    Ma forse non sono “degno” di esprimere un giudizio visto che leggo LIBERO e quindi – come dici tu – sono un fallito. Complimenti !

  21. ma rileggiti cribbio!
    dove diamine lo hai letto che Feltri ha scritto la verità? quale verità? allora anch’io ho scritto una verità dicendo che sei fallito. e i complimenti fatteli a te stesso: non so quanti riuscirebbero a continuare a credere in quello in cui scrivono facendolo come te. puah.

  22. BARRYLINDON
    Lo abbiamo capito. Non ti piace Feltri, odi Feltri, e qualunque cosa Feltri dovesse scrivere sarebbe per te una balla, anche quando documenta in modo inoppugnabile ciò che scrive. Detto questo…chi se ne frega! Tu considerami pure un fallito – cosa che mi lascia nella più completa indifferenza, io come ti considero….non te lo dico. Puah

Rispondi