La città delle 3 “T”: Torri, Tortellini e TelefilmFestival

TelefilmFestivalQualcuno, quando si tenne a Milano, si lamentò di non poter esserci. Per questo motivo, ispirato dalla storia di Maometto che non va alla montagna eccetera eccetera, è il Telefilm Festival che viene da voi. Questa volta, nei giorni 15, 18, 22, 25, 26 e 29 luglio 2004, tocca a Bologna.

Presentato dall’Accademia dei Telefilm, realizzato da The Culture Business, sponsorizzato da Seven, con la partecipazione di Fox e financo di Macchianera, l’edizione bolognese del TelefilmFestival riserva parecchie soprese: la serie tv in onda su FOX, “Arrested Development“, la sit-com più originale e popolare del momento in America, firmata da Ron Howard; la terza serie di “24“, l’adrenalico telefilm con Kiefer Sutherland; le puntate pilota, in anteprima italiana, di “Las Vegas” e “Line of Fire“; “Angel“, lo spin off di Buffy. Inoltre appuntamenti con il ciclo conclusivo di “Buffy“; “Carnivale“, l’erede di “Twin Peaks; “The O.C.” il nuovo “Beverly Hills“; “Skin“, la serie-scandalo sull’industria del porno; e l’attesissimo ciclo finale di “Sex & The City“. E ancora, pillole di fantascienza: i “Visitors“, gli epici alieni mangiatopi, “Megaloman“, e “Guerre tra Galassie“.

Per il programma completo cliccate qui.


Dal comunicato stampa:

Dopo le 9000 presenze dell’edizione milanese e l’interesse suscitato altresì a livello internazionale, sbarca a Bologna il “Telefilm Festival“, l’unico evento al mondo dedicato interamente alle serie tv che hanno fatto la storia nel nostro costume nonché a quelle che vedremo prossimamente sui piccoli schermi nazionali. Un genere, quello dei telefilm, che nel corso delle stagioni ha via via proposto eroi, modelli, modi di dire, spesso travalicando il piccolo schermo.

L’edizione di Bologna, che si svolgerà nei giorni 15, 18, 22, 25, 26, 29 luglio – in Vicolo Bolognetti 2, nell’ambito della programmazione di Bolognettiland – ripropone gli eventi che a Milano sono stati lettermente presi d’assalto dal pubblico.

Tra i momenti da non perdere dell’edizione bolognese del “Telefilm Festival”,

Arrested development“, la sit-com più popolare e innovativa degli ultimi anni firmata da Ron Howard: un vero e proprio fenomeno di costume in America che ha esordito il 12 maggio su FOX, il canale delle grandi serie tv di SKY. In patria, la serie è stata definita da USA Today “Un dono del cielo per chiunque stesse cercando qualcosa fuori dai canoni della classica comedy televisiva” e da Entertainment Weekly “Uno di quei rari casi in cui ci si ritrova a ridere a crepapelle da soli davanti alla tv”.

Le puntate pilota di due serie inedite, in programmazione nella nuova stagione autunnale di FOX: il pilota di “Las Vegas” e di “Line of fire“. La serie “Las Vegas” ruota attorno ad un gruppo di agenti di sicurezza dei casinò capitanati dal Big Ed Deline, interpretato dal grande James Caan e narra degli scontri quotidiani con i truffatori che ruotano attorno ai tavoli da gioco, con i casino rivali e con il panorama umano che popola Las Vegas.
Line of fire” è un poliziesco che racconta due realtà in eterno conflitto: un gruppo di agenti dell’FBI e una banda di criminali. Il gruppo di malviventi è gestito con efficienza manageriale dal carismatico Jonah Malloy (David Paymer) mentre la squadra dell’FBI è diretta dall’agente speciale Lisa Cohen (Lesile Hope già vista in 24) una donna dal carattere granitico e volitivo.

E ancora, le puntate inedite di “24“, l’attesissima terza stagione già in onda su FOX.

The O.C.“, il nuovo “Beverly Hills“, già fenomeno di costume in America e in onda dall’autunno su Italia 1.

L’affascinante e surreale “Carnivale“, l’erede di “Twin Peaks“, ambientato in un circo negli anni della Depressione e a suo modo precursore del cinematografico “Big Fish” di Tim Burton. Tra gemelle siamesi, trapezisti (della vita), donne con la barba, uomini-serpenti, personaggi in fuga ed esorcisti, arriva un uomo dotato di poteri paranormali e strane visioni. L’inquietante slogan con il quale è stata lanciato il serial tuona: “ogni generazione ha conosciuto una creatura della luce e una dell’oscurità…”.

Lo scandaloso “Skin“, una specie di “Romeo e Giulietta” sullo sfondo dell’industria pornografica, serie-vittima delle forbici della censura in America che in Italia non verrà mai trasmessa;

I molti fans di “Buffy” non crederanno ai loro occhi: il “Telefilm Festival” proietterà in esclusiva mondiale tutto l’inedito e conclusivo settimo ciclo del serial vamp-cult.

Agli amanti della fantascienza seriale, la kermesse dedica le puntate di Megaloman e dei Visitors.

Ed infine, torna a grande richiesta l’attesissimo intero ciclo conclusivo di “Sex & The City“, ovvero le ultimissime puntate che chiudono una delle serie più amate degli ultimi anni, compreso il capitolo finale girato a Parigi.

Sul sito della manifestazione www.telefilmfestival.it è possibile trovare il programma ed informazioni pratiche su come partecipare al festival.
Il sito del Telefilm Festival è attivo tutto l’anno, ed è qui che gli appassionati potranno non solo trovare notizie sulle serie e sui personaggi, ma anche lasciare commenti e scambiare opinioni con la community dei fans.

(Visited 6 times, 1 visits today)

3 Comments

Rispondi