Il pallino per gli affari

Vaio Pocket - VGF-AP1Sony, quella che, storicamente, non è mai riuscita ad imporre la diffusione di uno standard che sia uno (dal Video 8, al MiniDisc, giù giù fino alle Memory Stick) dichiara guerra all’iPod di Apple.

Leggo:

Sony presenta un paio di periferiche in netto conflitto con il piccolo, bianco apparecchio studiato a Cupertino. Il primo è il Network Walkman NW-HD1, basato su hard disk da 20 GB di taglio piccolo, 1,8 pollici, e peso inferiore a quello dell’iPod. La caratteristica è il playback: Sony dichiara una batteria da 30 ore di riproduzione ininterrotta, un affronto alle otto ore dell’iPod.

Uno dice: ah, però.

Ma per combattere i pesi massimi, si sa, occorre anche schierare l’artiglieria. A Tokio non se lo sono fatto chiedere due volte e lanciano un riproduttore multimediale con disco rigido da 40 GB, schermo a colori da 2,2 pollici (per foto e copertine degli album).

Al che uno dice: beh.

Il nome segnala fin da subito l’appartenenza a un altro segmento del mercato. Si tratta infatti del Vaio Pocket, 20 ore di autonomia, un peso superiore del 30% a quello dell’iPod più “cicciotto” e una nuova periferica di input per muoversi tra canzoni e foto archiviate

E a uno scappa di pensare: com’è che questa volta Sony le ha azzeccate tutte?
Poi continua:

Entrambe le periferiche, a differenza di quanto fa quella di Apple, sono in grado di riprodurre solo musica codificata in formato Atrac e non Mp3.

…e così, d’un tratto, la terra riprende a girare, l’ordine torna a regnare tra gli elementi.

UPDATE: Dopo ver verificato altre fonti grazie ai vostri commenti, ho l’impressione che le cose stiano così:
a) il Vaio Pocket e il Network Walkman accettano gli Mp3 ma, al momento del trasferimento dei brani, li convertono in formato Atrac (il che rappresenterebbe uno svantaggio, sì, ma limitato, rispetto alla possibilità ventilata che i due strumenti non leggano del tutto il formato Mp3);
b) la mia fonte, purtroppo, è un sito di adepti Apple e Macintosh, quindi autorevoli – quando si parla di concorrenza – un filo meno di Sandro Bondi.
Va altresì aggiunto, in ogni caso, che siti meno schierati continuano a sostenere la tesi originale: “Il dispositivo è basato su un nuovo sistema di compressione non ancora chiaro, ma sembra che lo standard sia in grado di riprodurre solo musica codificata in formato Atrac e funzioni solo con il ‘Connect Music Store’ di Sony non avendo quindi compatibilità con altri siti di musica on line né con file in formato Mp3.”
Il succo del post resta in ogni caso il medesimo: Atrac, il nuovo fallimentare standard di proprietà Sony.
(Visited 11 times, 1 visits today)

43 Comments

  1. Vero GM. Io ho ancora troneggiante su un ripiano vicino al televisore il fantastico lettore di videocassette Betamax… Spettacolare nelle prestazioni. Costo triplo sia della macchina che delle cassette. Ma come mi sentivo fiero della mia diversità…

  2. E pensare che avevo già la pelle d’oca…
    Mi piacciono gli eventi unici nella storia, ma purtroppo ho scoperto che era un fake… Tutto rigorosamente made in Tokyo

  3. Direi che siamo di fronte a un problema di fonti.
    Punto Informatico e altri siti scrivono una cosa ben diversa:

    “12/05/04 – News – Tokyo (Giappone) – Quello che debutterà a settimane sul mercato giapponese, il VAIO Pocket, sarà il primo player audio portatile di Sony dotato di hard disk e pensato per competere da vicino con l’iPod di Apple.
    Il VAIO Pocket utilizza un hard disk da 20 GB per archiviare un massimo di 13.000 canzoni in formato MP3, WMA o ATRAC3 (la tecnologia proprietaria di Sony).”
    http://punto-informatico.it/p.asp?i=48148

  4. Da un’altra recensione trovata online:

    “[…] Inoltre e’ compatibile con gli standard mp3, ATRAC3, WMA e WAV […]”

  5. Tutti i prodotti sony digitali accettano tutti i formati nel senso che vengono convertiti in atrac on the fly durante il caricamento sul player. ergo il problema è che si possono ascoltare le canzoni ma diventa difficile ritrasferirle dal player ad un altro pc o ad un altro accrocchio digitale

  6. Per SkidX – Quello è chiaramente un comunicato stampa che loro non hanno approfondito. Capita anche nelle migliori famiglie. Magari quei content sono subappaltati chissà a quale ufficio stampa.

  7. macman, quello è l’unico aspetto negativo che il Neri ha individuato nell’aggeggio. Decaduto quello, tutto il post perderebbe/cambierebbe di significato, non trovi?
    Quindi mi pareva giusto segnalarlo, tutto qua. :)

  8. …ma il Compact Disc non era un brevetto Sony-Philips? mi sembra uno standard abbastanza diffuso… e anche per quanto riguarda il DVD, anche quello e’ un brevetto congiunto dove c’e’ di mezzo Sony e Philips… o mi sbaglio?

  9. Skid X non volevo essere polemico, solo che, come tutte le campagne su standard proprietari, anche questa andrà a rotoli, a meno che non riescono a rendere “umano” il trasferimento dei file tra periferica e pc. E’ la dura legge di mercato. Ciò non toglie che questo sia un ottimo prodotto che si ritaglierà una fetta di mercato specializzata; dubito in un “successo”. Poi chiassà quanto costerà

  10. Ho l’impressione che le cose stiano così:
    a) il Vaio Pocket e il Network Walkman accettano gli Mp3 ma, al momento del trasferimento dei brani, li convertono in formato Atrac (il che sarebbe uno svantaggio, sì, ma limitato, rispetto alla possibilità che i due strumenti non leggano del tutto il formato Mp3);
    b) la mia fonte, purtroppo, è un sito di adepti Apple e Macintosh, quindi autorevoli – quando si parla di concorrenza – quanto Bondi.

  11. io ho un lettore minidisc e mi trovo benissimo.il supporto costa poco e ci entra l’equivalente di 5 cd circa.ultimamente è uscito anche un nuovo standard che raddoppia la capacità del disco…
    comunque è vero:gli mp3 vengono convertiti in atrac in fase di trasferimento,ma non è un dramma.chi di voi va in giro a trasferire mp3 dal lettore al pc(non proprio)e viceversa?

  12. Ho letto da qualche parte che l’aggeggio dovrebbe costare un centinaio di eurelli in meno dell’Ipod. Conferme?

  13. Credo anche io che funzionerà in quel modo: in ingresso qualsiasi formato, che verrà convertito in automatico in Atrac.
    D’altronde funzionano così quasi, se non tutti, i dispositivi portatili Sony.

    In ogni modo, il prodotto potrebbe essere anche superiore all’IPod, ma le “logiche” (eufemismo) di mercato potrebbero comunque decretarne l’insuccesso.

  14. C’è una cosa da considerare: Sony distribuisce musica oltre ai riproduttori. Ecco il perché dell’incompatibilità con MP3 o della sua conversione in Atrac. Non mi pare ci siano in giro dischi con su scritto Apple. (A parte quelli dei Beatles, ma questa è un’altra storia…)

  15. In perfetta linea con l’acquisto del videoregistratore betacam… ma almeno mi ha fatto lavorare per 19 anni! ;)

  16. Però poi vai a dare un’occhiata al nuovo sony Vaio e capisci che non si sono esattamente rincoglioniti. (capisci anche che con quel portatile così sottile puoi toglierti i pezzi di carne che ti sono rimasti tra i denti dall’ultimo natale, ma questa é un’altra storia..)

  17. Ho seguito sui vari Engadget e Gizmodo la vicenda del supporto MP3 e alla fine pare che sia come dice Gianluca: conversione in ATAC al momento del trasferimento. Prma osservazione: la conversione da un formato audio all’altro non è propriamente istantanea, ergo il trasferimento di un centinaio di MP3 che sull’iPod è cosa velocissima, potrebbe trasformarsi in un calvario. Vedremo. Seconda cosa, lo ha fatto notare Cory Doctorow ed è ancora più vera se pensate che l’aggeggio si chiama Walkman: la Sony, quella che ha inventato la musica portatile, la più grande azienda di elettronoca di consumo dle mondo, sulla musica digitale deve inseguire un prodittore di computer (Apple) e uno di periferiche (Creative). Basterebbe questo per farli vergognare e si spera (per loro) meditare.

  18. il post è un falso in atto pubblico…(o meglio: con un pò di ricerca migliore delle fonti primarie nessuno lo avrebbe scritto).

  19. Uno standard è uno standard, a prescindere dalla sua percentuale di ‘penetrazione’ del mercato.

    Forse che le VHS si vedono meglio di una Betamax?

    A me il MiniDisc piace e lo uso, poi magari converto il file per passarlo sull’iPod… e che sarà mai :)

  20. io l’ipod lo uso (ok rabbrividite) anche come hd portatile:

    se devo passare un file di 1 gb ad un mio amico senz’altro via ipod: l’attacchi al pc e winzozz lo vede come hd esterno (eccezionale bill in queste cose).

    la sony farà cmq i soldi perchè è la sony ed è sinonimo di qualità. sono contento dell’uscita di questo aggeggio perchè abbasserà i prezzi dell’ipod e potrò finalmente prenderne uno + grande

  21. Anche io lo uso come hd portatile ed é stata la funzione che mi ha convinto a prenderlo.
    Inoltre l’ipod ha un sacco di periferiche, custodie e funzionalità aggiuntive che il walkman non avrà mai.

    P.S. qualcuno ha provato l’ITrip?

  22. cinque soli commenti:
    a) L’ipod di terza generazione, e’ sul mercato da un anno: che sony sia riuscita a creare ora un aggeggio che costa almeno quanto (400$) il vecchio ipod da 20gb, risulta solo piu’ piccolo di qualche millimetro, usa l’atrac3 in playback e ha i comandi farraginosi, non da’ molto onore
    b) a un test di qualita’ di ascolto hanno trovato che a parita’ di bitrate di compressione (128-132 Kbps), Atrac3 veniva buon ultimo dietro MPEG4-AAC della Dolby, WMA e perfino l’obsoleto MP3
    c) sony e’ un conglomerato dove le singole controllate pensano con la propria testa. Ergo i fallimenti
    d) non e’ vero che sony abbia un’ottima reputazione per la qualita’: in giappone i suoi computer vengono definiti di pessima qualita
    e) avanti il prossimo

  23. Io come buona alternativa entry level alla apple continuo a vedere il creative jukebox zen, nonostante non supporti il firewire e abbia uno stile bruttino.

  24. Io l’Ipod ce l’ho, ma non capisco perchè santificarlo. E’ un prodotto curato, ma non esente da difetti: durata della batteria, software non sempre precisissimo, costo elevato. Ma pare che, come tutte le minoranze, la stretta cerchia di utenti pro-apple si autoghettizzi, rifiutandosi di giudicare in maniera critica quello che la concorrenza ha da offrire…
    E citare come fonte imparziale ipodlounge non mi pare il massimo :D

  25. Ipod non é un lettore mp3 però. E’ come uno che ha una ferrari e che dice “ho una macchina”. Una ferrari é una ferrari e un Ipod é un Ipod. Il resto é roba “uncool” e la lascio ai nerd brutti e grassi ^^

  26. qui sicuramente più che in america. Gli Ipod non sono ancora così diffusi nel belpaese e una ghiera sensibile apple fa venire tutte le donne nell’arco di 40 metri quando la usi. :)

  27. Conversioni

    Qualche tempo fa Gianluca ironizzava, giustamente, sul pallino per gli affari dei tipi della Sony. Pare che abbiano cambiato idea: Sony ha annunciato l’intenzione di supportare il formato MP3 sui propri player audio portatili che prevedevano l&#8…

  28. secondo me il sony vaio funziona male, chiarisco il software di navigazione interna non funziona come si deve.
    la ricerca dei brani non funziona come dovrebbe, e un bel oggetto ma come HDD portatile e basta
    NB. no ho l’iPOD
    ciao a tutti

  29. Io ho vaio pocket AP1-L (40GB), e mesi fa ho aggiornato il firmware all’indirizzo “http://www.vaio-link.com/vaiopocket/vaiopocket.asp?l=it”.. Ora funziona molto bene.. L’unico difetto finora riscontrato sono le dimensioni un po’ elevate… Ho amici che possiedono iPOD di tutti i tipi.. Quello che si trova meglio è quello che possiede il nano da 4GB.. Tutti gli altri non si trovano molto bene… Forse perchè usano pc…

  30. …dimenticavo.. I file decidi tu se convertirli in Atrac o meno… Tra l’altro (utility a parte) nemmeno con il tanto blasonato iPOD è tanto semplice trasferire file dal dispositivo ad un pc/mac diverso da quello da cui sono state trasferite le tracce, ammeno che non lo si usi come HDD, cosa che si può fare benissimo pure con il Vaio.. Il fatto che si chiami “lettore mp3” e non iPOD, è perchè ormai ce l’hanno tutti.. Mentre la ferrari no! Infatti sono contento della spesa, per quanto quando l’ho comprato costava di più dell’iPOD..

Rispondi