42 Comments

  1. Quindi Feltri ha visto delle analogie tra il nano e il Duce? Era ora! Direi di fargli sapere che qui non si ha sete di sange. Basterebbe che si ritirasse a Villa Certosa e la smettesse di scassare la minchia. Gli si lascia pure ‘na villa noialtri, visto che signori?

  2. ‘azz, ma bisogna registrarsi sul sito di libero per leggere qualcosa? Vogliono i $ o gli basta solo l’indirizzo e-mail per inoltrare spam di propaganda?

  3. per fortuna che è un fake… cosa si fa oggi con photoshop! bella l’idea comunque, anche se un po’ sempliciotta… chi crederebbe mai che esista un giornale diretto da Feltri e che per di più si chiama Libero?

  4. temo non sia un fake. Questo è il Paese della “Casa delle Lbertà”, un Paese nel quale Berlusconi è un “liberista”. Giustamente, legge Libero ;-(

  5. A volte siete veramente incredibili, fate tenerezza per quanto siete minchioni, prendete per il culo un giornale fetecchia come Libero e non vi accorgete di leggerne quotidianamente due altrettanto(se non peggio) allucinanti come L’Unità e il Manifesto. De gustibus…

  6. Quando non si sa che dire si ricorre sempre al benaltrismo. Non è necessario commentare se non si ha niente da dire, se è vero che siamo così minchioni fateci divertire in pace, no? Io mica vado a trollare su siti come http://www.ilduce.net

  7. Chissenefrega di Libero, chissenefrega del Nano malefico e chissenefrega di Mussolini (tanto è già finito a piazzale Loreto).

  8. Intanto anche Crozza esce dalla tv, non farà più “Quelli che il calcio” e dai palinsesti esce anche La Grande Notte degli Oscar”. Così tanto per gradire.

  9. Si accettano scommesse sull’identità della moderna Petacci; sotto col gossip.
    Che poi, un titolo del genere, dalla parte politica da cui provenne il celebre “non faremo prigionieri”…

  10. Tra il ME NE FREGO e il CHISSENE FREGA, ci passa un Eurostar Roma-Milano…
    Se vuoi la riscrivo così:
    Sti cazzi di Libero, sti cazzi del Nano malefico e sti cazzi di Mussolini (tanto è già finito a piazzale Loreto).

    (meglio non fare giochi lessicali, che qui ti prendono tutti sul serio).

  11. M.B. ma è normale… chi dice cose come “non faremo prigionieri” pensa che siano tutti come loro, e che noi non si aspetti altro che appendere il nano in piazzale loreto…

  12. Piazzale Loreto,come no… Qualcuno si ricorda che Sua Untità ha gia perso una volta le elezioni, ed è da ALLORA che le cose hanno comiciato ad andare bene, per lui? Nelle sue aziende,con l’aiuto delle banche, in campo politico perchè è stato invitato addirittura a riscrivere la Costituzione e ha ottentuto tutta una serie di leggi a suo favore.Io mi sto ancora chiedendo cosa ha avuto il “furbissimo” Dalema a suo tempo in cambio.Se B.perde le elezioni continuerà ad avere vantaggi, anche dalla parte opposta, come è successo finora.

  13. Il problema di B. oggi sta tutto nella Cirami.
    Se il B non è più una delle 5 cariche istituzionali dello Stato (roba da matti!) la legge permette di procedere nei suoi confronti per i reati di criminalità comune ascrittigli per i noti fatti di corruzione di magistrati. La legge, cioè, permetterebbe il riaprirsi del processo interrotto e stralciato dal troncone Previti, e se ciò avvenisse in tempi relativemente brevi, sta volta non potrebbe essere sufficiente il trascorrere del tempo (prescrizione del reato) per salvare il culo al grande B. Quindi signori, andare aventi, cascasse il mondo, anche da solo, ma andare avanti in forza di un mandato, smentito oggi dai fatti, oltre che dalle consultazioni elettorali.
    Questo è l’unico cruccio di B. il resto sono solo cazzate, chiacchiere e distintivi.

  14. oggi, al gr1, ho sentito il cavalier banana affermare (cito a memoria, ero in autostrada) che il governo sta in piedi grazie a lui, e che se non ci fosse lui non ci sarebbe questo governo.

    implicitamente il bisunto ha confermato che:
    1- non esiste nessuna maggioranza;
    2- nel polo tutti si odiano vicendevolmente a morte.

    mah…

  15. Due cose: leggendo i vostri post sembra proprio che abbia ragione Libero. Secondo: ma proprio quel browser dovevi usare?

  16. Salvio a tutti, sono un famelico comunista sgozzatore di bambini, nonché protettore di terroristi.
    Mi piacerebbe tanto appendere per i piedi qualche dittatore pelato, purtroppo però hanno inventato il trapianto di crine e non si trova più un pelato in giro manco a raparlo.

  17. Tom, devo confermare in pieno quello che dici (e da dentro la Casa).

    Il vostro problema è che la stessa cosa vale per voi: senza il mio amato Nanetto
    1- non esiste nessuna sinistra-centro;
    2- nell’Ulivo-o-come-si-chiama-questa-settimana tutti si odiano vicendevolmente a morte.

    A buoni conti, mi sono chiuso in casa a tifare Olanda, per paura dei rossi sgozzatori di bimbi.

    Francesco

  18. Si direbbe che il governo del paese consista in quell’attività il cui scopo è unicamente quello di mettere in risalto come sia altrimenti impossibile governare.

    Fare, Francè, fare. Mi ricordo uno dei mille scompisciosi slogan: la politica del fare. Forse sarebbe stato megliodire: la politica del farsi… i cazzi propri.

    A proposito, vi ricordate la fantastica legge sul rientro dei capitali?
    Molti di noi all’epoca dissero subito che sarebbe stata una manna per la criminalità organizzata. Oggi vien fuori la notizia che un certo clan, grazie a quella legge, avrebbe riciclato milioni di euro.
    Li hanno beccati, meno male. Ma potete immaginare quale sia il rapporto tra i crimini commessi e quelli scoperti e puniti?

  19. Frecciafurba, prima mi fai un elogio (quasi qualunquista) del fare, poi riparti con le critiche ideologiche … che scoraggiano dal fare senza degnarsi di proporre alternative.

    Quella legge fece rientrare in Italia un sacco di soldi che, altrimenti, sarebbero restati fuori. Comunque li abbiano fatti, stanno meglio qui che all’estero (anzi, stiamo meglio noi).

    Comunque, condivido la critica di fondo al Berluska: se invece di farsi delle leggine ad personam avesse fatto delle leggione di contro-riforma (p.e. sulla giustizia), sarei contento. E lui sarebbe più tranquillo.

    Tra poco tocca a voi di governare: buona fortuna!

    Francesco

  20. Sugli effetti benefici di quella legge sei il primo che sento.
    Forse non hai ben presente quale fosse la ratio della legge in questione. Te la rendo, permettimi di semplificare: hai capitali all’estero di cui non puoi giustificare la provenienza? Se sì, non preoccuparti, pagando solo l’un e poco più per cento, potrai farli rientrare tutti in patria e farne quel che vuoi.
    Questo, Francesco, si chiama “lavaggio” e, a parte qualche repubblica delle banane nessuna democrazia aveva mai fatto diventare legge il lavaggio del denaro. La storia del clan di cui sopra è la lampante dimostrazione che quella legge è servita solo a rimpinguare le tasche della mafia senza avere alcun effetto sul benessere collettivo, anzi fortificando quei poteri che nel torbido hanno i propri interessi. Continuiamo così, Francesco, facciamoci del male, ma facciamolo.

  21. Cazzo, ti avevo risposto ma il post è sparito.

    Sintetizzando, sostenere che solo i mafiosi avevano soldi all’estero è un pò tanto ridicolo (o minaccioso, se vale anche il contrario).

    Francesco

  22. Non è questione di stabilire la verginità dell’esportatore abusivo di valuta. Il fatto grandioso è che con una legge dello Stato si è reso legittimo il lavaggio del denaro, prevedendo una sorta di aggio dell’uno e qualcosa percento. Per cui basterà far transitare i soldi in svizzera, pagare una inezia, ed entrare legalmente in possesso di qualunque somma. Questo vale per i grandi evasori fiscali così come per coloro i quali risultano coltivatori diretti, essendo in realtà capi mandamento ed hanno chiare necessità di depositare liquidi proventi di attività illecite. Questo è quanto il Legislatore ha fatto, io non vedo l’utilità sociale di tale manovra, se tu pensi che ciò possa aver contribuito a rendere il Paese un posto migliore dove marcire, un po’ t’invidio.

    Ma di cose turche il nostro Legislatore negli ultimi 3 anni ne ha fatte ben di più. Pensa alla legge sulle rogatorie, un arzigogolo per cavillare sulla validità di prove prodotte in processi a carico di soggetti difesi proprio da chi partoriva la legge.

    Potrei continuare ben oltre, ma temo che ti annoierei dicendoti cose trite e ritrite, forse è meglio concentrarci sui brogli elettorali organizzati dagli scrutatori comunisti che fanno fessi i forzisti, o sul fatto che l’elettorato di destra è particolarmente proclive all’astensionismo vacanziero, e che quindi le elezioni per essere valide devono tenersi in un giorno di pioggia…cose da pazzi!

  23. Il fatto grandiosissimo è che, schifati e preoccupati dalla loro classe politica, un sacco di italiani avevano portato soldi all’estero. E, fregnadoli alla grande?, Silvio ne ha fatti tornare un bel tot. (sugli effetti economici positivi ti rimando a quando ti davano la paghetta e compravi le cicche e trainavi l’economia mondiale).

    Gli altri non sapevano farli tornare nè con le cattive (magistrati e finanzieri) nè con le buone. E neppure farci vivere poveri ma onesti e felici, a dire il vero.

    A casa mia, il tuo si chiama sterile moralismo.

    Che poi il governo non abbia fatto che cose turche (cioè micro-puttanate che manco salvano il culo a Silvietto) e non cosone turchissime (tipo le riforme per cui l’ho votato), spiega come ha perso le elezioni. Manco l’ho ascoltate le cazzate giustificazioniste dei pirla.

    Francesco

    PS chiedo scusa ai turchi, che c’hanno pure Mehmet Okur con l’anello. E noi italiani niente!

  24. Sullo sterile moralismo ti rimando al post su moore.

    Anche tu uno di quelli che aveva creduto al venditore di pentolame!
    Mani pulite ha decimato una classe politica, Berlusconi ha fatto secchi i superstiti.

1 Trackback / Pingback

  1. url

Rispondi