Da milioni di tostapane spunta un toast con scritto “Vota Berlusconi”

Le tivù e i telefonini non sono abbastanza: oggi, giorno delle elezioni, il candidato premier si rivolgerà agli italiani attraverso i piccoli elettrodomestici. Il frullatore ci ricorderà gli orari di voto, il phon ci farà un riporto in puro stile Schifani, il forno a microonde ci riproporrà le immagini del ritorno degli ostaggi, il ferro da stiro ritroverà la nostra tessera elettorale. E se non andiamo a votare, il nostro aspirapolvere ci manderà al seggio a calci in culo. Si spera almeno nell’obiezione di coscienza dei vibratori.
Anche il centrosinistra invita gli elettori ad esercitare i loro diritti, nella speranza di evitare rovesci. Politica estera, al ritorno dalle esequie di Reagan, Berlusconi sgrida Pisanu: “Lascia perdere Al Qaeda, voglio subito un dossier su questo Al Zheimer“.

(Visited 5 times, 1 visits today)

Commenta per primo

Rispondi