Schengen per Max Pezzali

Max PezzaliVoglio coinvolgervi in un esperimento, una pratica che, storicamente, alla sinistra riesce benissimo. A me meno. L’esercizio consiste nello sdoganare presso i progressisti un personaggio pubblico reputato (a volte a torto, altre a ragione) totalmente privo di qualità umane e/o intellettuali e/o artistiche. Ma non basta: deve anche essere considerato (anche qui: a torto o a ragione) un’icona della cultura di destra. Posto che ne esista una. Gli esempi si sprecano: dall’Indro Montanelli deberlusconizzato dell’era post-Il Giornale al Jovanotti di “Yo!” e “1,2,3 Casino” che, alla Festa di Cuore, vede la luce grazie a Fabio Fazio e improvvisa un duetto con Walter Veltroni intonando “La Locomotiva” (tra parentesi: Lorenzo cantò la frase “trionfi la giustizia proletaria!”, Veltroni no).

Ora tocca a me. Basta prendere un lungo respiro, fare il vuoto attorno, e spararla lì: a me piace Max Pezzali. L’ho detto. Ce l’ho fatta. Esagero: credo che “Gli anni” sia una bella canzone. E che in fondo lo siano anche “Come mai” e “Io ci sarò”.
Per chiarire ulteriormente, “mi piace” è in effetti un’espressione un po’ forte. Credo sia una persona perbene, ecco. Uno che scrive canzoni per raccontare storie sulla vita di provincia e gli amici del bar, paragonabili (per temi trattati e fatte le dovute proporzioni) a quelle di Guccini o Ligabue. Uno che è così, come lo si vede: timido, a disagio davanti alla telecamera, bruttino, alle prese con un sorriso impresentabile e la calvizie incombente.
Penso tutto questo dal giorno in cui, visitando il suo sito, trovai una sezione interamente dedicata ai files .mp3 di cover, live, remix liberamente scaricabili. Intervistato da non ricordo chi, fu uno tra i pochi cantanti italiani che non demonizzò la musica fruibile attraverso internet. Anzi: contribuì a metterne a disposizione. Gratis.
Finì che arrivò la SIAE ed ingiunse al suo webmaster di fare sparire immediatamente tutti i brani scaricabili, nonché di chiudere la radio online che trasmetterva 24 ore su 24, con la minaccia di fare pagare una multa anche per il pregresso.

Fin qui, poco che non abbia già detto (e, ai tempi, i blog musicofili giocarono a tiro al bersaglio utilizzando il sottoscritto).
La novità sta, invece, nel fatto che Max Pezzali ha aperto un photoblog e ne sta facendo buon uso: vendicandosi dei paparazzi, ad esempio, o mostrando la pizza che sta mangiando, fotografando gli scaffali di un supermarket o immortalando lo sciopero dei tassisti collegato alla rete Wi-Fi dell’aeroporto.

(Visited 50 times, 1 visits today)

45 Comments

  1. Max Pezzali cha il blog: è uno di noi! Peccato che ha appena iniziato: se dura è un grande, anche perchè non sembra scarso come fotografo.
    Congratulations & Situation.

  2. Benvenuto Max!

    La notizia è fresca fresca di qualche giorno: Max Pezzali ha aperto un suo blog, un photoblog per la precisione. E visto che ne parla anche Macchianera non vedo perchè non parlarne anche qui ;)…

  3. Mi dispiace deluderti, ma non sei così rivoluzionario, e non hai fatto niente di spericolato. Max Pezzali è stato sdoganato a suo tempo da Edmondo Berselli. Riprovaci con Nek, se hai coraggio.
    Ciao, L.

  4. Condivido la simpatia per Max Pezzali, e secondo me e’ anche intelletualmente molto onesto. Per questo, pur non sopportando la sua musica, il sentirlo per sbaglio alla radio o in un locale mi urta molto meno di gente magari migliore tecnicamente, ma verso la quale provo un’insofferenza viscerale (Baglioni, Venditti…)

  5. Jovanotti è stato sdoganato perchè quando hai vent’anni e inizi a fare un sacco di soldi in televisione e coi dischi, è facile finire tra le braccia della destra. Gli abbiamo solo dato la possibilità di crescere.

  6. eh,eh,eh, gianluca.
    copiaincolla da quarantadue, ne?
    (nulla di grave, per intenderci, ma io ho la memoria lunga)

  7. Si, vah beh, e Repetto? Non lo puoi mica abbandonare così anche tu eh ..
    Del PhotoBlog la cosa più divertente son i commenti :-)

  8. uff, che acidi. e invece va detto: “gli anni delle immense compagnie” e’ struggente. oh!

  9. Musicalmente impresentabile, probabilmente un caro ragazzo. Credo che fra il mio blog e il suo webmaster ci sia della stima, dato che sono fra i blog aggregati da Maxpezzalinetwork… i miei amici mi invidiano assai :D

  10. Simpatico, è simpatico. Poi ha il sorriso da Frankenstein, è dell’Inter e fa tanta tenerezza.
    Scrive canzoni passabili, a volte belle a volte brutte, quasi tutte così così, nè meglio nè peggio di quelle di Ramazzotti o di Jovanotti stesso (e, concordo con chi ha scritto prima, sicuramente meglio di Venditti). Solo che, santiddio, quando canta nun se po’ senti’… Magari con le foto gli va meglio!

  11. Come dice Luca Sofri, questo è uno dei casi nei quali è assolutamente d’obbligo separare l’artista dall’opera. Di norma l’opera è buona e l’artista è una testa di minchi. Invece con Max Pezzali succede il contrario: tutti lo vorremmo come socio in qualche scorribanda alcolica in un bar di provincia, ma quando poi inizia a cantare… no, non si puà dire nemmeno che le cose che fa siano passabili. Dai, non è proprio possibile! Io comunque avrei un utile capro espiatorio: Claudio Cecchetto. Prendiamocela con lui se il Pezzali canta canzoni orrende su musica meno che banale (o viceversa). Sì, è colpa sua, di uno che ai suoi tempi ha lanciato il gioca giuè (ma come si scrive, in francese? in ognoi caso brrrr…).
    Abbasso Cecchetto! Max, corri da solo!

  12. Amo ascoltare un po’ di tutto, senza badare alle mode o ad altro, tantomeno applico categorie estetiche surreali alla musica ( destra e sinistra ?! Mah!).
    La musica la si ascolta con le orecchie … e dopo con l’anima … In fondo e’ un po’ come la poesia che ha una sua musica interiore che ognuno ascolta nel proprio modo personale. Ogni poesia e’ diversa a seconda di chi la legge, cosi’ e’ la musica, la canzone. Una canzone per me insignificante cosi’ diventa bellissima per un altro perche’ magari si riconduce al suo background personale individuale o a qualcosa che comunque gli appartiene.
    Molto dipende anche poi dall’operazione di marketing costruita sul personaggio cantante … si insomma su come ce l’hanno voluto vendere per anni … questo pesa indubbiamente … ecco cosi’ che un Guccini e’ stato letto da tanti come cantautore di sinistra senza essere mai stato letto … e cosi’ altri vivono e hanno vissuto questa specie di ghetto dovuto all’operazione di marketing operata su di loro verso noi. E’ proprio per questo che col tempo .. la canzone riacquista liberta’ … a distanza di anni e col passare di tempo ci accorgiamo che certe cose che ascoltavamo erano delle “minchiate” e che altre che magari non ci dicevano un granche’ forse non erano malaccio. Il tempo rende spesso giustizia alla canzone … anche perche’ proprio attraverso la prova del tempo si capisce se una canzone ha in se’ qualcosa di buono, se regge al riascolto o se e’ solo un episodio fugace forsanche geniale nel momento in cui e’ nata. Si ci accorge se sopravvive alle mode se attraversa le generazioni se sopravvive o se muore nell’oblio. Ora, parlo di una lettura “personale” sia chiaro, individuale e non mi riferisco alle mode che riportano in auge (sempre per marketing) il cantante del passato.
    Cio’ detto che posso aggiungere? Che di Guccini amo non tutta la produzione … ha avuto dei lunghi momenti di stanca anche lui … e non tutte le sue canzoni mi piacciono … che di Max Pezzali … conosco poco, perche’ non mi e’ mai piaciuto il suo modo di cantare, mi diceva e comunicava poco. So benissimo che per molti e’ diverso e lo comprendo e lo rispetto: una delle cose belle della rete e’ proprio confrontarsi nei propri diversi gusti, magari se si ha curiosita’ si scoprono anche cose belle, bisogna solo togliersi il pregiudizio snobbistico che si ha addosso spesso … questo puo’ avenire per un Max Pezzali come per un Guccini cosi’ come con altra musica che frettolosamente etichettiamo con un: Che palle! Quante volte la diciamo quella frasetta e … cambiamo musica … ;)

  13. Complimenti alla memoria di Basso (e complimenti anche alla mia, porco cane, visto che stavo per segnalare la medesima cosa). Il bello dei blog è che non si butta via niente, come per i maiali. ;)

  14. Condivido lo sdoganamento, alla faccia di tutti i fighetti che la stramenano con musica ipersofisticata e poi scaricano Paola e Chiara di nascosto.

  15. Il problema di Pezzali è che a quasi 40 anni ancora parla della prof, della regola dell’amico, della tipa, ragatuttorego e altri giovanilismi comunque troppo lunghi per finire negli sms del suo target tradizionale.
    Manco Cristina D’Avena è mai arrivata nei testi ad una così grottesca separazione anagrafica da se stessa.
    Ecco, se Pezzali si mettesse a fare il fotografo di paparazzi diventerebbe sicuramente più meritevole di considerazione, ma fino a quando sarà più noto per quello che canta e scrive, pollice verso.

  16. A me pare che il tema preferito del Pezzali rimanga la piccola sfiga, quella delle piccole delusioni, quella che ti senti addosso quando il contenuto non è uguale alla foto sulla confezione. Quella piccola sfiga che, spesso per inesperienza, caratterizza tanti momenti dell’adolescenza. Pecca di mancanza di disillusione, l’ex-883; sindrome di Peter Pan? Boh, anche no. Musicalmente, però, par davvero banalotto.

  17. Max Pezzali fa tanto “coglione della porta accanto”, sembra sempre una persona comune trasportata all’improvviso nel mondo dello spettacolo, quando parla ad un microfono davanti ad una telecamera sembra sempre che sia la prima volta. Ma questo per me è un male. Io mi dissocio completamente da chi intende sdoganarlo, anzi voto contro. Come artista poi è una vera pippa, ha una voce che fa cagare (a mio modesto parere) e le canzoni spesso sono talmente scritte male che non rispettano neanche la metrica, sembrano improvvisate. Insomma, che Max Pezzali con quella faccia da impiegato di provincia vada a fare l’impiegato in provincia.

  18. Il coraggio della semplicità.
    Non è affare da poco, di questi tempi.
    Idolo indiscusso, da anni.
    E poi arriva Shpalman®.

  19. no!
    non ci sto allo sdoganamento di Max Pezzali.
    Ho molta simpatia per l’uomo ma non posso dimenticare quello che mi ha fatto subire nei primi anni 90 quando,io,povero sfigato metallaro adolescente di provincia,mi dovevo sorbire nelle auto dei miei amici (che metallari non erano) tutti suoi successi,da “6 un mito” a “come mai” ecc..

  20. Ho letto un po i vostri commenti non ho paura a dire che mi piace Max Pezzali e lo seguo da molto tempo. Molti dei fan hanno rivendicato la mancanza di maturità negli ultimi lavori fatti.
    Ora però vi invito ad ascoltare l’ultimo album, secondo me ha dato un taglio netto al passato e si sente. Fatemi sapere.
    Ah un’ultima cosa … sono d’accordo con Ettore e Kikkio.
    Ciao a tutti

  21. Ho letto un po i vostri commenti non ho paura a dire che mi piace Max Pezzali e lo seguo da molto tempo. Molti dei fan hanno rivendicato la mancanza di maturità negli ultimi lavori fatti.
    Ora però vi invito ad ascoltare l’ultimo album, secondo me ha dato un taglio netto al passato e si sente. Fatemi sapere.
    Ah un’ultima cosa … sono d’accordo con Ettore e Kikkio.
    Ciao a tutti

  22. Ho letto un po i vostri commenti non ho paura a dire che mi piace Max Pezzali e lo seguo da molto tempo. Molti dei fan hanno rivendicato la mancanza di maturità negli ultimi lavori fatti.
    Ora però vi invito ad ascoltare l’ultimo album, secondo me ha dato un taglio netto al passato e si sente. Fatemi sapere.
    Ah un’ultima cosa … sono d’accordo con Ettore e Kikkio.
    Ciao a tutti

  23. Scusate per aver postato tre volte lo stesso commento, ma il mio pc và una chiavica ;)

  24. ciao, a tutti…ieri ho comprato il cd di max…
    un vero sballo anche se è tutto”romantico”
    c voleva il tocco di qualche anno fa poi era super perfetto…
    comunque MAX SEI UNCO E RIMARRAI SEMPRE UNICO..

  25. Anch’io sono sempre stato un fan di Max Pezzali, ma negli ultimi anni l’avevo un po’ snobbato; le sue canzoni, anche se alla ricerca di qualcosa di nuovo, erano troppo legate al passato, un passato che ovviamente non aveva più senso di esistere.
    Invece quest’ultimo album è diverso, più maturo, non ci sono canzoni inutili o frivole (vedi bella vera o la lunga estate caldissima), Max ha finalmente scelto di intrapendere la carriera da solista e i risultati si sentono…

  26. penso che come per Jovanotti, Venditti, Baglioni e Modena City Ramblers anche MAxPezzali vada inquadrato per quello che è un (simpatico) ortaggio da consumare fresco, se piace, se no ciccia. Tutto il resto è bloggologia a buon mercato.
    burp !

  27. x Valerio: sai cosa… ragioni come la mia vecchia prof. di Chimica… facevo casino i primi dell’anno… poi sono cambiato… ma fino alla fine dell’anno, ero sempre quello che faceva sempre casino.
    L’ortaggio da consumare fresco è una gran boiata.
    Allora posso ipotizzare che o Robbie Williams lo ascolti sui cd dei Take That o non lo hai mai ascoltato.
    Le persone cambiano e crescono; e chi per esigenze commerciali, chi per passione fa la sua musica; è vero, la svolta Max doveva farla forse già nel lontano 1995… ma siamo arrivati al 2004.
    Meglio tardi che mai.
    E’ un grande album, peccato per chi non lo ascolterà… anche se penso si farà sentire.
    Ne riparliamo verso ottobre.
    Saluti.
    Ciao Gianluca e grazie ancora di questo servizio!

  28. forse è tardi, sono arrivata un’anno dopo a leggere certe stronzate su max! max è un grande coinvolge, da emozioni, scrive di se stesso, di ciò che gli accade, scrive di qualcosa che tutt’ora anche noi ricordiamo, che ancora ci toccano, perchè se siamo quello che siamo è grazie al nostro passato! vai mai, stai tranquillo, i fun li hai e anche tanti

  29. forse è tardi, sono arrivata un’anno dopo a leggere certe stronzate su max! max è un grande coinvolge, da emozioni, scrive di se stesso, di ciò che gli accade, scrive di qualcosa che tutt’ora anche noi ricordiamo, che ancora ci toccano, perchè se siamo quello che siamo è grazie al nostro passato! vai max, stai tranquillo, i fun li hai e anche tanti

  30. forse è tardi, sono arrivata un’anno dopo a leggere certe stronzate su max! max è un grande coinvolge, da emozioni, scrive di se stesso, di ciò che gli accade, scrive di qualcosa che tutt’ora anche noi ricordiamo, che ancora ci toccano, perchè se siamo quello che siamo è grazie al nostro passato! vai max, stai tranquillo, i fun li hai e anche tanti

  31. Ciao a tutti sono pietro di padova e nemmeno io mi vergono a dire che Max Pezzali e’ un vero artista … che stimo moltissimo e che da piu’ di dieci anni mi regale innumerevoli soddisfazioni…. sara’ che io ci sono cresciuto con la sua musica… mi ci sono individuato nelle sue canzoni … sara’ che abbiamo un modo simile di vedere le cose’ … il mondo che ci circonda i fatti che accadono … ma io dico che per giudicare un artista bisogna prima conosce bene cio’ che scrive … cio’ che canta… insomma lo si deve ascoltare con attenzione per apprezzare o mettere in discussione cio’ che fa’…..
    Forse … sono solo un numero ma anch’io ho acquistato la sua greatest hit’s “TUTTO MAX” e ho sempre acquistato ogni suo disco e credetemi ancora oggi a distanza di molti anni ogni volta che ascolto una sua canzone mi ritornano in mente gli eventi che ho vissuto in quel periodo … è troppo bello cio’ che provo in questo momento mentre scrivo questo commento … comunque vi inviterei tutti a non offendere Max Pezzali .. come qualcuno ha fatto … perche’ credo sia uno dei pochi che merita tutto il nostro rispetto … pensate solo a come il successo che ha avuto non lo abbia fatto cambiare nel tempo … rimanendo sempre il solito ragazzone di provincia … come tutti noi fans lo vogliamo ….. MAX SEI GRANDE :::: CONTIUNUA SEMPRE COSI’ !!!!!!!!!!!!! By pietro883

  32. Fino a più di metà ero convinto che scrivesse solo chi odia Pezzali. Max è il migliore e da emozioni che gli altri cantanti non daranno mai. Max continua così che fai sognare migliaia di persone!

  33. Carissimo MAX la tua ultima cansone(eccoti) mi ha fatto molto felice ogni volta che l’ascolto mi ricorda la mia piccolina giorgia che dovrà nascere fra poco,sto facendo un filmino con le sue cose e le sue ecografie con la tua canzone. Ti chiedo di salutare alla mia giorgia valverde di genova ti aspetiamo per il concerto del 4/11/2005. Per me 6 un grandissimo cantante continua cosi sei forte,forever MAX. By Enrico,Sandra,Giorgia

  34. max ilove!io non sto per il tuo matrimonio perche
    quella dovrei essere stata io, comunque le tue
    canzoni sono strabilianti e un giono spero che
    cantero le tue cansoni con te!!!io sono alta,con
    capelli e occhi marroni.come si dice i sogni diventono realta(magari).max ti amo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    giletta la tua migliore fan!

  35. max ilove!io non sto per il tuo matrimonio perche
    quella dovrei essere stata io, comunque le tue
    canzoni sono strabilianti e un giono spero che
    cantero le tue cansoni con te!!!io sono alta,con
    capelli e occhi marroni.come si dice i sogni diventono realta(magari).max ti amo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    giletta la tua migliore fan!

  36. Sekondo me Max è e rimarrà sempre un grande…kn o senza il markio “883”!!! forza Max, siamo ttt kn te…kontinua a farci sognare km hai ftt dal 1989 fino ad ora!!!!!!!!!!!!!!!!!

    bea…una delle tue tantissime fan…ps: w le moto!!!!!!!!!!

  37. Ehy!Siamo nel 2006…sono curiosissimo del nuovo album che farà…voi che ne pensate?In che argomenti si baserà?
    Scusa Gianluca se cambio discorso…parliamo sempre del mitico Max ma con argomenti riguardanti a lui diversi;)…
    Ciao!

  38. ciaoooooooooooooooooo.sono serena
    e adoro max pezzali….è un mitooo
    non vedo l’ora di sabato;perchè sarò al suo concerto non vedo l’oraaaaaaaaaaaaaaaaa….
    ciaooooooooooooooooooooooo

  39. ciaoooooooooo,sono serena e amo max pezzalii;
    è un mito e amo le sue canzoni.
    non vedo l’ora di sabato xchè andrò al suo concerto……
    evvivaaaaaaaaaaaaaaaaaa
    cuaooooooooo

  40. max e’ la colonna sonora di noi anni 90 e non solo
    e’ un grande artista che ci ha fatto crescere e ci ha regalato emozioni con le sue canzoni basta guardare i numeri -classifiche ecc
    non sbaglia mai un album anche se da solista cio’e’ senza 883 ha fatto album troppo romanticizzati
    ma vbbene cosi

  41. “max e’ la colonna sonora di noi anni 90 e non solo”
    ma parla per te, scusa sai

    “e’ un grande artista … basta guardare i numeri -classifiche”
    ecco, splendida consecutio logica nell’era del berlusconi4. Ps, mesi fa ascoltavo con la mia compagna un suo live su italia1, oh: il trionfo del calante e delle stonature (e poi, dio cristo, che male gli ha fatto la metrica a questo qui??!)

    “non sbaglia mai un album”
    Ha, figurati se “li avesse sbagliato”…

Rispondi