A’ Robinùdd!

arobinud_th.gifIl Ciocapiatti ha successo fino a quando c’è gente che si fa incantare dal clangore che produce con le sue stoviglie.
Se l’attenzione cala, egli aumenta il vigore del botto. Se qualcuno critica la qualità del suono o la bontà dell’esecuzione, grida addosso al disturbatore e gli manda contro tanti miniciocapiatti ammaestrati.
Ma esiste un punto di saturazione oltre il quale inizia il declino. E’ facilmente riconoscibile, si tratta dell’istante in cui, dal pubblico degli astanti, parte la prima inconfondibile pernacchia.
La pernacchia della gente (ancora più efficace se viene da quell’antichissimo sgranocchiatore di tiranni che è il popolo romano), non ha niente a che fare con la critica mossa dal sapiente, o con lo sberleffo artistico del giullare. Queste ultime due categorie hanno le facoltà di scorgere per prime l’avvento di un Ciocapiatti, per misurarne il grado di fraudolenza, ma hanno poca efficacia quando cercano di denunciarlo davanti al resto del pubblico.
Per contro, il vero Ciocapiatti ha gioco facile nel mettere in ridicolo il sapiente, così come e’ impareggiabile la sua abilità nel sovrapporre il proprio fracasso ai lazzi del giullare.
Ma nemmeno lui può essere più forte della pernacchia di pancia che gli arriva dall’ambiente su cui ha costruto la propria fortuna. A questo insulto disarmante sarebbe naturale reagisse istintivamente, con un epiteto altrettanto triviale e diretto, ma naturalmente non può. In questa situazione, non c’è alcun meccanismo umoristico da smontare e da ritorcere contro l’avversario, forse proprio perchè non c’è un avversario.
Ci sono le schiene di chi era rimasto incantato dal Ciocapiatti. Piano piano, una dopo l’altra, si mostrano a lui, mentre il pubblico se ne va, lasciandolo solo nella piazza, circondato dai suoi cocci (ulteriori referti cliccando l’immagine).

(Visited 9 times, 1 visits today)

21 Comments

  1. Non sono moderato GB, sono ironico.
    Che modero a fare? In certi casi, meglio prenderla in ridere.

    E con le mitiche “due palle” di SB, caro il mio Fafalla, hai proprio confermato d’intenderti solo di coglioni.
    La bufala degli “attributi” fa il paio con quella del grande imprenditore: peccato che fuori dall’Italia conti meno d’un cazzo. Come mai? Tutto potere dei comunisti che lo sputtanano e dei media europei che lo temono e sono al servizio della sinistra?
    Certo che ve le fanno bere proprio tutte…

    In più: vista la tua profonda analisi sullo sviluppo della Fininvest, oltre che ascoltare solo Rete 4 e leggere il Giornale (questione di gusti), mi chiedo: in che paese hai vissuto finora?

    Cmq, ha avuto i voti per governare e lo sta facendo. Vi piace? Godetevelo tutto, e difendete pure stoicamente la deriva etica e sociale in cui ha spinto il Paese.
    Fa piacere trovare qualcuno che lo fa per passione e non per interesse (oltre a San Bondi)
    Ma da adesso, visto che d’ora in poi i voti li perderà ad ogni tornata elettorale, via, a casa.
    Fatevene una ragione, stavolta perderete.

    E con 6 tv al servizio del padrone, non sarà un bel risultato: si vede che ha proprio rotto i coglioni, anche a molti di quelli che hanno creduto alle fole.

    S’è fatto una vagonata di cazzi suoi, e lo difendete pure.
    In casi come questo non è neppure questione d’ideologia, o di destra e sinistra: uno come SB fa ribrezzo anche alla maggioranza dei capitalisti europei, o sono pure loro comunisti mascherati? (Putin amico suo, no, è un ex-liberale..)
    Ah, no, aspetta, quelli lo temono perchè è tosto e minaccia il loro potere: ci ha le palle. Da vendere.

  2. Silvio Berlusconi sta cercando di piegare il nostro paese ad una dittatura di stampo Stalinista. Cabina di Regia e Soviet Supremo sono la stessa cosa!

    Silvio Berlusconi è il primo vero “COMUNISTA” d’Italia.

  3. Caro Pamp,ho letto con interesse la tua arringa,che dici asettica e misurata(?).Mi fa piacere che,ripeto,oltre a chi vuole credere alle balle del Giornale c’è pure chi ripete pedissequamente tutte le argomentazioni bislacche dei falliti dell’Ulivo.La cosa bella è che tu,schiumante di rabbia,continui con la tua”self fulfilling prophecy”secondo cui nel 2006 B. perderà per lasciare di nuovo il posto agli incapaci e ai buffoni.Ma se il popolo si dimostrasse ancora una volta così bue da rifiutare,pur potendoli ottenere,l’efficienza,l’onesta,l’indiscutibile carisma di Rutelli,Castagnetti,Pecoraro Scanio e Diliberto,che farai?Andrai in esilio in Germania maledicendo i tuoi connazionali stolti e perversi?E se poi perdesse pure il vile pagliaccio dell’SPD?

  4. > arringa,che dici asettica e misurata

    Ma quando mai l’ho detto?
    Sono uno stronzo, pure politically incorrect.
    Mi basta dover essere asettico e misurato per mestiere, nei Blog sono un fetentone come tanti.

    > pedissequamente tutte le argomentazioni bislacche dei falliti dell’Ulivo

    Beh, Ulivo o no, quello che ho detto è quello che pensa la maggioranza degli italiani. Può non piacerti, ma è così.
    Rispetto a due anni fa, SB fa schifo a molta più “gente”. Si vede che: o non le ha raccontate giuste, o non è il grande comunicatore che si credeva, o il popolo bue è meno bue del previsto.

    Nota bene: fa schifo alla “ggente”, quella massa indistinta di persone di cui siamo parte, ma a cui, se presi singolarmente, neghiamo di appartenere.

    > che farai?Andrai in esilio in Germania maledicendo i tuoi connazionali stolti e perversi?E se poi perdesse pure il vile pagliaccio dell’SPD?

    Io che farò nel caso di ri-vittoria di SB?
    la vita me la godo ugualmente come ho fatto fino ad oggi.
    Di buffoni e disonesti al governo ne ho già visti e sopportati così tanti che non mi straccio più le vesti da un pezzo (non sono un giovincello).

    Tu invece, che farai se il tuo caro leader carismatico, efficente, onesto e simpatico come una spinta giù per le scale, viene sconfitto?

    PS: io del fetentone della SPD me ne sbatto tranquillamente i ninnoli. Non so neppure che terra batte.
    Ma com’è che voi amici di FI non ve ne fate una ragione: non c’è il complotto di mezza Europa che trama contro SB. Fa semplicemente cagare. Punto.

  5. > schiumante di rabbia

    Prima di portarmi ad essere “schiumante di rabbia”, ammesso che sia possibile, devi consumarti i polpastrelli sulla tastiera.

    Devi imparare a leggere meglio i significati di ciò che c’è scritto sul monitor: non è difficile, dopo un pò di tempo ci si riesce.

  6. Silvio Berlusconi, come il peggiore dei venditori di scope (con tutto il rispetto … per le scope), si è presentato, non a caso porta a porta, in casa nostra senza essere invitato, ci ha imposto un contratto che nessuno gli aveva chiesto (emulando in ciò un suo maestro che mezzo secolo prima aveva fatto la stessa cosa in Germania) l’ha firmato è se n’è andato. Ha fatto tutto lui. Poi sono passati tre anni, il venditore non ha fatto un’emerita cippa di minchia di tutto ciò che aveva preannunciato, ma in compenso, non ha più debiti, le sue azioni sono alle stelle, i suoi amici non sono in galera, lui stesso non è in galera e rifiuta l’Autorità dei Tribunali della Repubblica, perché manovrati dai comunisti, dice lui, i beni dello Stato sono in vendita per quattro soldi a società di comodo costituite ad hoc per fare l’affare proprio da gente dell’enturage governativo, i viceministri pippano al ministero ricevendo ivi i pusher, sono stati appaltati lavori per milioni di euro ad imprese della mafia o del ministro che dovrebbe controllare questi lavori, famiglie malavitose dedite da anni nei più loschi traffici hanno potuto incamerare LEGALMENTE tutti i loro “guadagni” pagando una multa leggermente superiore ad un divieto di sosta, criminali pluriomicidi hanno fottuto i processi in corso grazie ad una legge che impone vincoli all’utilizzo dei documenti provenienti dalle procure estere, si vocifera che si sta per proporre l’abolizione del concorso esterno in associazione mafiosa, si è tentato di abolire il carcere duro per i mafiosi, il governo si è opposto al mandato di cattura europeo, si fanno leggi sulla tortura che la favoriscono, il CNR e la protezione civile praticamente non esistono più, una legge medioevale ha reso la donna una sorta di cavia e la ricerca una chimera, da due anni le nostre finanze sono gravate dalla voragine dovuta agli sciagurati interventi militari in giro per il mondo fatti per acchiappare due o tre persone, in patria commissioni politiche tentano di incastrare i capi dell’opposizione utilizando truffatori, millantatori ed i soliti servizi deviati, queste e tantissime altre cazzatine.
    Tutto ciò sarebbe comico se non fosse tragico, tuttavia pare ci sia ancora qualcuno disposto a fargli firmare altri contratti a questo signore.

  7. Domani mi prendo un giorno di ferie, così da poter leggere i post di Freccia e Pompi: informazioni e opinioni che neanche nel miglior circolo Arci della City.

  8. Pampu non barare:le scempiaggini che sciorini come fossero il paradigma eliocentrico sono semplicemente frutto del fiabesco Minculpop dell’Ulivo,create da chi non può non inventare e diffondere vaccate perchè altrimenti dovrebbe essenzialmente parlare di fatti,nonchè dei suoi programmi,e allora altro che De Sica e Boldi…Se poi le suddette vaccate le condivide la maggior parte della gente non possiamo saperlo nè io nè te,a meno che tu non voglia considerare un campione rappresentativo qualche tuo amichetto fascista diessino o magari impiegato delle poste nullafacente e ignorante che giustamente vorrebbe al governo chi gli ha sempre permesso di campare così.Se poi è vero che non sei un giovincello,rilassati,e per le tue letture accetta un consiglio:i fratelli Grimm sono molto meglio di Fassino e Giulietto Chiesa.Baci.

  9. Giordanobrù, se tu avessi rispetto e consapevolezza del nome che porti, faresti un giro dal manicure prima di pigiare ripetutamente sulla tastiera. I Comunisti sono attualmente al governo, altro che minculpop, e il loro capo, un tale emulo di Stalin la cui funesta immagine campeggia, ipertaroccata, diffondendo numeri (dando i numeri) da ogni dove, ha fatto credere ad un po’ di beoni un sacco di cazzate, ed oggi qualche allucinato viene a raccontarci che le critiche sono frutto di pura invenzione e che gli impiegati delle poste sono dei lavativi. Non vedo l’ora che le vostre squadracce si rimettano all’opera!!!

  10. Caro freccia,la tastiera è la cosa più democratica del mondo:non so se tu hai bisogno del manicure,ma legittimamente ci pigi esternando tutto il tuo livore e le tue inoppugnabili verità.Comunque,se ti piacciono tanto i numeri,potresti acquistare per una modica somma una calcolatrice,così potrai parlarne con cognizione(se vorrai).Quanto ai beoni e alle cazzate,poichè sono liberale,dico unicuique suum,chè non vorrei mai che tu smettessi di pensare che oggi al governo ci sono i briganti e che all’opposizione scalpita una squadra di brillanti statisti,che già ci dimostrarono cosa sanno fare,e noi,poveri scemi,gli abbiamo sputato in faccia.E’il bello della dialettica,d’altronde c’è chi crede che siamo stati creati dagli alieni,e guai a dirgli di no,si incazzerebbero a morte.

  11. Ti prego di scusarmi, mi sono fatto prendere dalla foga!
    E’ che ho difficoltà a credere che tutto ciò di cui prendo cognizione sia frutto della mia fantasia o addirittura di propaganda comunista. Il fatto è che molte persone sono deluse della politica lassista nei confronti della criminalità organizzata, e gli è parso davvero fuori luogo l’attacco senza precedenti al potere Giudiziario, come se in un paese dove c’è una cosa che si chiama MAFIA il problema fossero quelli che sono deputati a combatterla la MAFIA!
    Poi che in appunti di polizia giudiziaria risalenti alla metà degli anni settanta, si legga che è necessario indagare su tale Silvio Berlusconi, perché sospettato di gestire un traffico di stupefacenti tra la sicilia e Milano, questo fa parte del mondo dell’oggettivo e non può essere in alcum modo confutato, a meno che tu non ti prefigga una società alla “1984” dove la Storia si riscrive ogni giorno a seconda delle alleanze del momento.

  12. Sono rilassatissimo, GB.

    Per quanto riguarda l’eloquio tipo paradigma eliocentrico, mi sa che devi rilassarti tu: se vuoi sfoggiare cultura, adeguati al trend. Sparami qualcosa sulla filosofia, Heidegger magari, che non ci capisco una cippa.

    Una precisazione: se ti dico che SB mi fa schifo, non sono tenuto a giustificare o scusarmi prima gli errori e dell’incoerenza dell’opposizione.

    Tanti baci dalla Sicilia, terra di sole e d’amore.

  13. Gianfi, tu ci vai spesso all’Arci?
    Trovi da far bene? (Trombi?)

    Io no, sono troppo giovane.

    Chiamami se hai delle bazze.

  14. Mi fa piacere che abbiate assunto il”low profile”.E si capisce,quando si fa polemica politica è facilissimo essere contestati(con l’Ulivo poi…).Mi piace molto’sto termine,”oggettivo”,quando nella vita nulla lo è,neanche la matematica.La propaganda è assolutamente lecita,ma da qui a pensare che tutti si possano mobilitare come il vecchietto che vende le piadine alla festa de l’Unità,ce ne passa.Non si tratta di abbandonarsi alla fantasia,quanto alla propria passione politica.A me,per esempio,piace molto il kebab,ma non mi sognerei mai di dire che è incontestabilmente la pietanza più buona al mondo.Che poi la storia si scriva in base alle alleanze del momento,è cosa ben nota ai(ex,neo,post)comunisti.Fu Giancarlo Pajetta(do you remember?)a dire:”Fra la verità e la rivoluzione scelgo la rivoluzione”.
    P.S.”Paradigma eliocentrico”si riferisce a Thomas Kuhn,La struttura delle rivoluzioni scientifiche.

  15. un foglio di carta apprensibile di forma definita con su sritte comprensibili, timbri e firme, è una cosa, esiste. Un oggetto, in quanto tale è oggettivo. Sulla presenza dell’oggetto in questione in uno dei tantissimi fascicoli riguardanti il nostro salvatore non ci possono essere dubbi, ciò è un altro elemento oggettivo: esso oltre ad essere, è collocato in un dato punto dello spazio. Il contenuto testuale e la struttura formale dell’oggetto in questione infine, rende oggettiva la natura dello stesso qualificandolo come documento. Poi che ci sia chi interpreta la presenza di questo oggetto in un ben preciso punto dello spazio-tempo come una sorta di anticipazione della congiura bolscevica che colpirà il salvatore dopo la sua “scesa in campo”, e chi invece la vede come un elemento di preoccupazione circa l’onestà del salvatore e delle sue frequentazioni sin dagli anni settanta, questo attiene alla varietà del mondo e degli spiriti che lo compongono.

  16. Pompi caschi a fagiolo, ho una donnella che fa faville, però si accompagna sempre ad un boiler di circa 100 chilogrammi, se ti può interessare organizzo il tutto, a proposito ti avverto , sono un po’ attempate ma c’è da divertirsi, lisssscio e piadina a manetta. Un orgia di crescentine con i ciccioli e lambrusco della coop.

  17. La casa dell’Ipnosi..
    avete creato una dialettica di alto livello. Complimenti a destra e a sinistra. La politica mi ha sempre infastidito…cerco sempre di avere una visione molto neutrale della realta..
    ma i fascisti mi sembrano veramente ipnotizzati dalla gigantesca propaganda berlusconiana iniziata circa un ventennio a dietro…

  18. Mister x ha capito tutto:finalmente,nel ’94,dopo cinquant’anni di sofferta attesa,avevamo la possibilità di rendere questo paese moderno e ricco.Ma proprio allora,il perfido tycoon dei media ci ha ipnotizzati col suo piffero mediatico costringendoci a respingere il sol dell’avvenire.Solo pochi eletti,guidati dalla luce della ragione,hanno respinto le lusinghe del male,ed ora portano avanti la lotta per la libertà.Riusciranno il gagliardo condottiero Fassino ed il carismatico mentore Prodi a liberarci dalle tenebre?

Rispondi