La Moratti bandisce Darwin dalla scuola: “Vietato evolversi nelle ore di lezione”

Via dai programmi scolastici italiani la teoria sui legami tra uomo e scimmia: è la conferma che viviamo in una repubblica delle banane. Il ministro boccia l’ipotesi dell’”anello mancante”: “Ho guardato nel mio portagioie, e non manca niente”. Sull’origine dell’essere umano il testo di riferimento sarà di nuovo la Bibbia: fino alla terza media gli studenti dovranno essere convinti di discendere da una palla di fango. I figli di Bondi e Schifani: “Per noi non cambia niente”. Ma la riforma clerico-fascista accetta con riserva anche il creazionismo: pare che Adamo ed Eva non fossero sposati in chiesa. Mantenuto l’insegnamento della legge di gravità di Galileo-Newton: almeno gli alunni potranno spiegarsi come mai l’istruzione pubblica cade sempre più in basso. Ma la campagna anti-Darwin della Moratti ha una sua logica: in fondo a che serve insegnare l’evoluzione della specie in una scuola destinata a sfornare docili pitecantropi da vendere ai datori di lavoro?

(Visited 34 times, 1 visits today)

25 Comments

  1. pitecantropo è un termine ormai in disuso, i resti che erano stati attributi a questa “specie” sono più correttamente considerati appartenenti all’homo erectus

  2. pitecantropo è un termine ormai in disuso, i resti che erano stati attributi a questa “specie” sono più correttamente considerati appartenenti all’homo erectus

  3. Penso che pitecantropo sia una citazione famosa: da un film con Buzzanca in cui lui faceva proprio il professore in un liceo romano.

  4. Lo scopo della Moratti è vanificare la gran mole di lavoro svolto,con grandissimo impegno e sacrifio dal mai dimenticato Luiggi Berlinguer.
    Impediamo a questa fanatica di distruggere quel patrimonio di valori e cultura che ci hanno lasciato i suoi predecessori, fermiamo questo scempio, l’opera di Luiggi non può andare perduta.

  5. Il bello di sto gianfilippo qui, è che vede politica anche quando non c’è. Poche balle: trovi giusto eliminare le teorie di darwin o no?
    Piuttosto di ammettere la nefandezza si mette a parlare di un tal “luggi”, mavalà

  6. Oh GianPIPPO(A) secondo me tu potresti essere l’anello mancante… vai dalla Moratti, magari cambia idea e snette di pensare che provieni da una palla di fango…

  7. Nell’ambito della cosiddetta settimana antievoluzionista venerdì 21 febbraio, nella nuova sala Guicciardini della Provincia di Milano, si è svolto il convegno dal titolo “Evoluzionismo: una favola per le scuole”…

    per chi volesse continuare a sconvolgersi con la lettura: http://www.oracamminiamoeretti.com/oce/weblog.php
    vedi post del 12 marzo scorso

  8. Siate fecondi e moltiplicatevi,
    riempite la terra e soggiogatela
    e dominate sui pesci del mare
    e sugli uccelli del cielo e
    su ogni essere vivente
    che striscia sulla terra.
    Nò,sembra, ma non è il programma dell’Ulivo:).

  9. E’ tanto vera che la trovi nella riforma della Moratti!!!
    E’ stato l’ufficio studi della Cisl a notare che nei nuovi programmi della scuola media, fra le molte cose scomparse (fra l’altro, anche la storia antica) bisogna annoverare anche «l’evoluzione degli esseri viventi». Addio evoluzionismo, e ritorno, quindi, al fissismo e creazionismo. Ritorno all’800.

    http://www.girodivite.it/article.php3?id_article=499

  10. Moratti o non Moratti secondo me chiunque faccia leggere senza l’assenso della vittima I Promessi Sposi a minorenni dovrebbe essere seviziato a morte.

  11. E di che ti meravigli?….Cominciamo a commentare il fatto che dopo 25 anni di insegnamento e una laurea in architettura dovrei insegnare “trine e merletti” per un’ora alla settimana? Tutto vero anche se sembra un brutto sogno.

  12. (http://butirrometro.splinder.it)

    Premetto che non sono d’accordo con il ministero per l’eliminazione dai programmi delle medie della teoria dell’evoluzione biologica delle specie. Però Guasto fa un errore quando mette questa teoria e quella creazionista al pari del sistema tolemaico. Il sistema copernicano è una teoria scientifica, cioè ha una formulazione matematica con riscontri sperimentali. La teoria di Darwin non rientra in nessun livello di credibilità scientifica non avendo alcuna formulazione matematica. Quindi scientificamente vale tanto quanto quella creazionista. Certo è che descrive meglio certi ritrovamenti ma comunque è piena di buchi. Io dico che fatte le premesse del caso andrebbe insegnata a scuola assieme alla teoria creazionista (un libro interessante su queste e altre controversie scientifiche è “Le dispute della scienza” di Hal Hellman, Raffaello Cortina editore).

  13. Qualcuno dice che la teoria di Darwin è troppo lacunosa. Proprio la curiosità di colmare queste lacune è il motore della scienza: la curiosità. Togliere Darwin dalla scuole equivale a togliere la curiosità ai ragazzi.

  14. La teoria creazionista non è una teoria, è un dogma. Ci si crede per fede. La scienza non può spiegare DIO, figurarsi se è concepibile teorizzare un dogma. L’operazione della Moratti non è giustificabile sotto nessun aspetto, si tratta di un insulto all’intelligenza e di un crimine contro la collettività. E’ come se reitroduicessimo per decreto il culto dell’Imperatore, ognuno crede un po’ in quel cazzo che gli pare.

    E comunque questa è l’ennesima dimostrazione che la libertà non ha plurale, e nel momento in cui ciò accade, si verifica l’esatto opposto.

  15. Giustissimo Piti, ma secondo me è meglio apprezzare appieno un romanzo da 7 che a metà (a dir tanto) uno da 10.

  16. La verità è che che il nostro è di tipo confessionale, nei fatti. Non a caso il povero cristo è attacato in tutte le aule scolastche PUBBLICHE. E in quasi tutte le aule universitarie. Ed il primo che prova a dissentire viene linciato da ogni parte. Contenti Voi..!
    In uno stato a tutti gli effetti laico questo non può succedere. Infatti in Francia…
    Vi stupite di una legge che ha un carattere religioso….? che è la prima volta…? Certo ora si stanno superando tutti i limiti tollerabili…
    Quindi, sappiatelo, per ora imperat la sacra parola della Madre Chiesa, e forse non è un male…Meglio i capi religiosi che gli imprenditori palazzinari…a questo punto..almeno il Vaticano sta dando prova di grande saggezza…Lui, in questa precisa epoca storica, almeno è contro le invasioni barbariche dei mercenari…

Rispondi