Berlusconi loda la camorra: “Spara anche la domenica”

La criminalità organizzata non conosce feste né ponti, difatti la sua produttività è in continua crescita“. Già: domenica sera, mentre quegli scansafatiche degli italiani poltrivano, gli stakanovisti della malavita napoletana regolavano i conti senza risparmiare le pallottole. Un episodio che ha colpito il premier, e soprattutto una ragazzina innocente. Il sindaco di Napoli Rosa Russo Jervolino sconvolto: “Forcella, un quartiere di Napoli? Ne siete proprio sicuri? Sono sindaco da quattro anni e non ne ho mai sentito parlare“. Salvatore Giuliano, il malvivente sospettato dell’omicidio di Annalisa, si difende: “Ho un alibi di ferro: sono stato ucciso dalla polizia nel 1950 in Sicilia, dopo il tradimento di Gaspare Pisciotta“. Il ministro Pisanu: “Allo stato attuale, non possiamo escludere le responsabilità dell’Eta e degli anarco-insurrezionalisti“. La mafia prende le distanze dalla campagna anti-ponti di Berlu**oni: “Il ponte sullo Stretto non si tocca“.

(Visited 1 times, 1 visits today)

7 Comments

  1. Se a Napoli la criminalità organizzata non conosce nè feste nè ponti e la sua produttività è in continua crescita, non è certo merito di Berlusconi, sia ben chiaro, le lodi per questo grande miracolo italiano vanno interamente a Bassolino e ai dieci anni di governo della città da parte della sinistra, loro, e solo loro, hanno fatto in modo che ciò avvenisse,e non trovo assolutamente giusto che altri se ne prendano il merito.

  2. Sostituirsi allo Stato dove lo Stato non c’è mai stato non è impresa da uomo della strada.

  3. è vero! il merito di tanta solerzia è tutto di bassolino e delle sinistre.
    Infatti, com’è noto, la camorra nasce nel 1993, anno della prima elezione di totonno a sindaco della città…

    dio mio.

  4. chiaramente nò Harry, ma visto che si sta parlando, di un aumento di produttività e crescita, bè allora il merito va a Bassolino e alla sua truppa.
    Baciamo le mani.

  5. Mi sembra mooolto inutile e stupido stabilire di chi è la colpa della Camorra, della Mafia, della ‘Ndrangheta e del fatto che non esistono più le mezze stagioni…
    Piuttosto lavorare perchè le cose migliorino no eh?
    Cominciamo a rimboccarci tutti le maniche!
    Scusate, ma mi hanno abituato a pagare il biglietto del tram e poi, casomai a lamentarmi per i disservizi del servizio pubblico
    Hasta la vista

  6. ad herry kipper ma che ca….o stai dicendo quando e nata la camorra??nel 93 davvero??totonno che cià azzecca vabbè qualcosa forse ma stai sbaglianda la camorra a napoli ci abiti prima del 93 forse molto prima della tua nascità incosciente…minimo dagli 30 SI CARO MIO GIà PRIMA DELLA SECONDA GUERRA MONDIALE E QUINDI NON FATE TANTO I SAMPIENTONI VOI “DEL NORD” KE NON SAPETE NIENTE NON GIUDICATE VENITE A NAPOLI A VEDERE LO STATO E LA PRIMA CAMORRA CHE SIA DI NISTRA O DI DESTRA LO STATO FA ABUSO DI POTERE A NAPOLI E DI CONSEGUENZA I NAPOLETANI REAGISCONI SI E VERO LO STATO ITALIANO A NAPOLI NON ESISTE MA NON X COLPA NOSTRA MA DEL COSIDETTO STATO ITALIANO

Rispondi