I dolori del giovane Wernher

Ieri sera la NASA è riuscita a lanciare per la prima volta con successo un razzo che “respira” ossigeno e a fargli raggiungere 7 volte la velocità del suono.
Si sta lentemante per avverare uno dei concetti più complessi della storia del volo. Dopo il jet, che respira e comprime l’ossigeno comburente attraverso una turbina, e dopo il missile, che il comburente invece se lo porta dietro, riducendo la capacità di carico, lo screamjet è un concetto misto fra i due che promette proprio di chiudere il gap tra l’aeronautica e il volo spaziale.

(Visited 12 times, 1 visits today)

9 Comments

  1. lo scramjet è utile ma solo se stai già viaggiando oltre la velocità del suono locale(Mach Speed), non è attuabile in un aereo “normale” perchè per orza l’aereo normale deve decolarre e aterrare quindi transitare per due stati con velocità nulla, e ovviamente da zero alla velocità del suono lo scramjet è inutilizzabile.
    l’ideale, ed è quello che si sta cercando di fare è costruire motorizzazioni ibride, un po’ come le macchine elettriche e a benzina.
    Un aereo dotato di due motorizzazioni, una che lo porta a velocità supersonica, e “ciuccia” un casino, (un normale turboprop o fan), poi quando si sta viaggiando sul bordo della velocità supersonica, un po’ di manetta, la si supera e si attacca il secondo motore, spegnendo il primo.
    Carino ma ancora molto rischioso perchè sul “bordo” della velocità supersonica il motore rischia molto, e l’aria in uscita (exhaust) non sempre continua ad accellerare e da sonica diventa supersonica, ma può decelerare bruscamente (si crea il classico BOOM, Sonic Boom appunto) l’aereo viaggia a velocità subsonica stando praticamente a cavallo tra la zona iposonica e la zona supersonica.

  2. L’ibrido a cui lavora la NASA è un tristadio: aereo, razzo (Peagasus) e scream. Ed è appunto per evitare le instabilità di transizione.
    Le immagini che si sono viste in tv non erano quelle dello scream, ma quelle del più normale Peagasus.

  3. Premetto che secondo me l’avanzamento delle conoscenze in campo scientifico è una cosa fondamentale per tutta l’ umanità…
    E’ straordinario che il secondo volo dell’ X-34A (così credo si chiami il mezzo in questione), a distanza di alcuni anni dal primo, abbia avuto successo.Con questo volo si aprono nuove frontiere per la ricerca scientifica con enormi implicazioni in campo civile.A che cosa c***o ci può servire uno scramjet (diranno in molti) sviluppato dai quei simpatici ragazzi della NASA? Bè,al momento a nulla, ma basta pensare che tra una decina di anni la tecnologia usata per questo prototipo potrà essere messa a disposizione un po’ di tutti.Forse con un mezzo del genere tra una ventina di anni si potranno sostituire i moderni aerei di linea viaggiando da Londra a Pechino in un’oretta.
    Se a Rio in Brasile servirà disperatamente un trapianto di organo disponibile, non so, in quel momento solo a Sidney con un discendente dello scramjet sarà possibile recapitarlo in tempo.Si potrebbero fare molti esempi…per chi non fosse convito dell’ utilità.
    Tutto molto bello, tranne quando sono inceppato sul link datoci da Macchianera sulla cifra del costo di sviluppo del programma in questione: 250 milioni di dollari.COSA? Sì, 250 milioni di verdoni.Porca vacca! Io dovrei dovrei vincere 250 volte di seguito da Jerri Scotti per avere una cifra del genere!?! E poi spesa da ‘sti americani per un fesseria del genere con tutti i problemi che ci sono al mondo d’oggi!?!?!Così si potrebbe sentir dire da molti.Ma non è così.
    250 milioni di dollari sono spiccioli,quando si parla di cose di ricerca scientifica.Se non volete vedere soldi buttati ci sono molti altri tagli che si potrebbero fare in molti altri settori della società moderna.250 milioni di dollari per ricerche che potrebbero rendere la vita migliore a tutti non sono mal spesi. Sono pochi. Non parlo solo di aerei che viaggiano a 9000 km/h. Parlo di moltre altre cose: ricerche su fonti di energia pulita, ricerche in campo della medicina sono solo alcuni esempi di campi che hanno subito enormi tagli o non hanno mai avuto adeguati finanziamenti.Tutto perché i soldoni vengono impiegati in ben altre cose.Non vi è bisogno di dire: eh, ho sentito che al mondo vengono spesi più soldi per comprare le sigarette che per finaziare la ricerca anti-cancro.
    Vorrei fare un esempio lampante,visto che con lo scramjet si è in campo di aerei e ricerche a loro attinenti.Quanto costa un esemplare di F-A-22 Raptor detto “the air dominance figther”, il caccia di punta dell’ aereonautica statunitense entrato in servizio nel 2003?120 milioni di dollari per un solo aereo da guerra. La metà dei soldi impiegati per un progetto come quello dello scramjet, che alla fine qualcosa di buono potrebbe portare. Non ricordo bene,ma mi pare che tra dieci anni dovrebbero essere assemblati più di 1000 F-A-22.Se fate il conto capirete che nemmeno il caro Jerri Scotti vi potrebbe dare ‘sti soldi.Il Raptor è stato progettato per abbattere ogni aereo avversario in ogni scenario di guerra futuro ,con estrema facilità.Lo vogliate o no un confronto tra due Raptor e un’ intero squadrone di caccia di ogni altra nazione moderna (europee comprese) suonerebbe come una partita di calcio disputata tra Milan e la squadra dell’oratorio vicino casa vostra.Ma nell’ ultima guerra del golfo quanti aerei iracheni sono stati abbattuti? Zero. Non ne hanno schierato nessuno.Nella penultima guerra del Golfo(quella del ’91) la maggior parte degli aerei iracheni defezionarono e i pochissimi schierati furono spazzati via senza alcun problema dai caccia americani di allora.Lo stesso in Kossovo.L’ introduzione del Raptor sembrerebbe come se una squadra di calcio che ha dominato un campionato provinciale per anni e che potrebbe benissimo continuare a dominare ingagiasse tutta la rosa del Milan con relativi stipendi (anche in questo caso milionari).Non suona strana questa faccenda? Miliardi di dollari spesi per creare aerei che poi non servono a nulla perché sono troppo avanzati per ogni paese con cui si potrebbe fare la guerra.Miliardi di dollari spesi per armamenti. Alcuni potrebbero dire: “almeno però funge da deterrente: nessuno è così sciocco da fare una guerra che non può nemmeno combattere per quanto gli avversari sono più dominanti”. Altri ancora: “ma se nessuno vuole combattere la guerra con ‘sti americani qua, allora ecco perché fanno il terrorismo”.E così: “vabbè sì, però meglio il terrorismo che guerre che devastano nazioni”. Miliardi di dollari ed euro (sottolineo euro) spesi per stipendi di giocatori e nuovi modelli di cellulari che la gente compra pure, in quanto ritiene migliori dei precedenti. Bè ma almeno così allo stadio mi diverto e poi il cellulare mi fa pure il caffè.Forse la gente dovrebbe sentire il bisogno di qualcos’altro.Qualcosa che serve anche agli altri, qualcosa che migliora il mondo.E non intendo per forza un aereo che vola a 9000 km/h. Comunque il governo americano ha già in progetto un nuovo bombardiere strategico che utilizza la tecnologia scramjet, in grado di decollare e colpire qualsiasi bersaglio sul globo in una manciata di minuti.
    Scusate la mia mancanza di sintesi.

  4. Rimane una verità oggettiva, il romano impero del duemila possiede come vessillo lo star&stripes, siamo nell’era dell’informazione, chi la controlla, ha il potere, chi si può permettere di ricercare, matematicamente acquisisce con le nuove conoscenze anche del potere, ma siccome il potere è un gioco a somma zero, acquisire nuovo potere significa toglierlo a qualcun’altro.
    Allo stato attuale della nostra ricerca siamo più inoffensivi di Nemo.

  5. dovremmo “espanderci” su un altro pianeta per non togliere influenza ad altre “persone”

    P.S
    non è del tutto vero
    la Luna e Marte sono sicuro che saranno rivendicazioni Yankee.
    Modello Cuori Ribelli con Tom Cruise.

  6. Da notare la precisione con cui i media hanno riportato la notizia: Tg5: 7 volte più veloce della velocità della luce (!!!). TGradio di RTL: viaggia alla velocità di 7.000 km/s (al secondo!). Sigh.

Rispondi