Quel bombarolo di Vecchioni

La notizia è questa ed è anche un po’ andata: Roberto Vecchioni si è rifiutato, durante un concerto, di cantare Marika, la canzone sulla kamikaze presente nel suo nuovo album e che ha suscitato tante polemiche.
Ora, c’è chi sul Riformista sta seguendo la faccenda tra il divertito e lo scandalizzato. Ma non credo che il problema sia Marika: è ovvio che si tratta soltanto di una canzone e che Vecchioni non possa essere a favore di chi si fa saltare in aria.
Ridicola e piccolissimo-borghese è invece la crisetta di mezza età che il Prof-attimo-fuggente ha sbandierato ai quattro venti e che – a suo dire – è la scaturigine poetica del suo ultimo lavoro.
E’ questa la vera e unica e prosaica bomba.

(Visited 39 times, 1 visits today)

7 Comments

  1. Canta Marika canta nel tempo che vola
    canta Marika canta che non sei più sola
    oh oh cavallo oh oh cavallo oh oh

  2. non vedo come vecchioni possa dissociarsi da una cosa che lui stesso ha scritto…ah si…avendo la faccia come il culo.
    poi, francamente, mi pare un po’ contraddittorio pensare che una canzone è solo una canzone e che quindi vecchioni non è a favore di chi si fa saltare in aria. poteva scrivere uan canzone sui bambini israeliani maciullati nei bus, sulle ragazze ebree dilaniate nei pub e invece ha scritto una canzone su una terrorista. adesso è un po’ tardi per non assumersene la responsabilità, non trovi?

  3. A mio parerequesta canzone aiuta moltissimo a capire il punto di vista dell’altra parte. Noi occidentali comprendiamo solo il nostro punto di vista ma qual’è invece il Loro punto di vista?
    Certo,il terrorismo è da condannare (anche se forse c’è perchè i terroristi come Marika non hanno nulla da perdere) in ogni forma come degenerazione di fanatismi religiosi o del potere, dei soldi….però non possiamo sempre analizzare Loro (non è riferito ai terroristi ma agli israeliani, ai palestinesi e chi più ne ha più ne metta…ai Musulmani), dobbiamo riflettere su di noi. Questa canzone a me personalmente ha aperto gli occhi.

  4. Uno dei brani piu’ belli, a primo ascolto, e’ proprio quel Marika che ha
    suscitato enorme scandalo perche’ dedicato a una giovane (immaginaria)
    terrorista palestinese.

    Recentemente la comunita’ ebraica tanto ha fatto che Vecchioni alla fine ha
    dovuto toglierla da tutte le future performances pubbliche….

    forse il momento non era il migliore (lo spettacolo che ha suscitato
    scandalo era mi sembra la sett scorsa) ma casomai dovevano far casino gli
    spagnoli, non gli ebrei. O no ?

    Non posso far a meno di rabbrividire davanti ai terroristi che seminano
    morte e dolore, pero’ in fondo anche un kamikaze e’ pur sempre un uomo, un
    disperato, non credo che sia felice davvero di farsi saltar per aria, sono
    proprio disperati nel senso letterale, con le spalle al muro, per fare una
    simile cosa.

    E comunque censurare le idee degli altri mi sembra sempre e comunque
    sbagliato.
    Se poi le censure vengono da certi pulpiti … d’accordo, la censura e’
    stata degli ebrei italiani, che non sono la stessa cosa degli israeliani col
    loro governo… pero’ non mi sembra ultimamente idi sentire molte ciritiche
    a Sharon da parte della comnuita’ ebraica italiana… e in Israele Sharon
    pare abbia attualmente il 60% popolazione d’accordo con lui.

  5. E’ incredibile come un inno alla vita venga strumentalizzato per scopi politici! Più scalpore avrebbero dovuto fare “Ma che razza di Dio c’è nel celo”, che tratta davvero il tema della religione in maniera complessa: a che prezzo credere in Dio?

Rispondi