Via Caetani

Quante volte avete sentito che via Caetani, la via dove le BR fecero trovare il cadavere di Moro, si trova tra via delle Botteghe Oscure e Piazza del Gesù? E quante volte avete sentito questa vulgata associata con la frase “per lanciare un messaggio al PCI e alla DC”? Ieri sera il bravo conduttore ci ha chiuso la puntata speciale di Enigma, dedicata a Moro.
Senonchè via Caetani NON si trova tra via delle Botteghe Oscure e Piazza del Gesù. Sta da quelle parti, ma non si trova tra la ex-sede del PCI e la sede della ex-DC.

(Visited 7 times, 1 visits today)

25 Comments

  1. Però ieri sera mi sembra che una tesi interessante sia stata, quanto meno, segnalata. Cioè che l’assassinio di Moro sia stato dovuto al fatto che “aveva visto, riconosciuto” gli assassini – si è perlomeno lasciato intuire, che si volevano intendere “i mandanti politici”, del sequestro e dell’assassinio.
    E’ una tesi interessante. Io credo che i mandanti politici si collochino nei collegamenti fra mafia, servizi segreti americani, e destra dc(legata a gladio etc.). Moro dimostrò di saperne troppo, e allora non lo si potè lasciare vivo.

  2. tra botteghe oscure e piazza del gesù c’è solo via aracoeli dove non si può parcheggiare.

  3. Hanno detto anche con chiarezza che è stato assassinato con urgenza “quando finalmente c’erano concrete speranze di poterlo salvare”. Chi lo disse allora (basandosi su un elementare “cui prodest”) venne sbeffeggiato.

  4. dear P.G., certo la mafia, la destra dc ,gladio,servizi segreti americani ,ok ma dietro…dico proprio dietro ..c’erano Berlusconi, Galliani , confalonieri,Ferrara,il Mossad, emilio fede, e ci metto anche Sgarbi e Iva zanicchi così sei più contento.

  5. Bravo. Sono 26 anni che sento ripetere sta cazzata, e tento di trovare una linea che unisce i tre punti, senza riuscirci

  6. Questa storia di Moro ha sfrappolato i maroni, va messa nel mucchio insieme a tutti gli altri misteri d’Italia (Ustica, tentato golpe, Calvi, Sindona etc etc.).
    Diamo pure aria alle gengive ipotizzando nuovi scenari e confermate ipotesi, parliamoci addosso ma purtroppo chi sa tace, anche se sono trascorsi 26 anni, per il fatto che molte persone interessate, coinvolte o a conoscenza sono ancora attivi politicamente o titolari dei loro uffici.
    E’ un triste fatto ma la prima repubblica é ancora qui… e ti osserva, illuso.

  7. Ieri sera Enigma era una palla assoluta.
    Sulle triangolazioni dei brigatisti, provateci voi a portare a spasso in quella zona il corpo di Aldo Moro e a lasciarlo in un punto che non generi polemiche geodetiche a distanza di 26 anni.
    Fabbrì che mi dici di Sedna, ce l’ha troppo piccolo per essere un pianeta?

  8. Sorry .Mau., per 3 punti passa una retta.
    La formulazione corretta è: nella geometria euclidea per 2 punti qualsiasi passa una ed una sola retta; per 3 o più punti allineati passa anche una ed una sola retta. Tutti i punti debbono soddisfare un’equazione del tipo y=mx+q.
    Poi, se dalla geometria euclidea ci spostiamo a quella di Riemann, le cose si complicano assai.
    Per 3 punti qualsiasi in generale puoi far passare una conica di forma circolare.
    PS: 30 e lode a Geometria con Bruni.

  9. lovanpidis, hai poco da sfottere P.G.!
    P.G. ha capito tutto e da tempo! siamo noialtri che siamo fessi; a Lui non la si fà.
    E comunque, Apicella dove lo lasci?

  10. ok vado sulla fiducia P.G. la sà lunga e noi siamo tutti fessi .
    Riguardo invece Apicella , io personalmente lo lascerei in un parcheggio dell’ autostrada.

  11. Rinascita, guarda che e’ cosi’. La via e’ vicina al bottegone, ma non alla dc. E se vogliamo dare fouco alla paglia, per me il segnale era da cercarsi piu’ nel nome della via.
    PS: a Bruni gli ho pure corretto il libro nuovo che stava preparando.

  12. Quindi ricapitolando, ogni punto equidistante tra piazza del Gesù e l’entrata dell’ex-bottegone poteva essere usato per lanciare sto messaggio al PCI e alla DC. Ti butto giù un grafo che lo soddisfa e, ad occhio e croce, ti trovo 5000 posti al centro di Roma che lo soddisfano.
    PS: peccato che non me l’hai detto che stavi a fa sta cosa dei passi. Io ero a Roma venerdì, ti potevo dare ‘na mano.

  13. A parte il fatto che nel ’78 lí si parcheggiava dappertutto, ecco i 5000 posti (i 250m te li sei inventati te):
    Via di Torre Argentina
    Via dei Funari
    Via Arenula e traverse
    Piazza dei Campitelli
    Via della Reginella
    tutta la zona di Piazza Venezia
    … (abbastano?)
    Invece c’è una sola viuzza tra botteghe oscure e Piazza del Gesù ed è via Celsa, visto in Via dell’Aracoeli non si parcheggia.
    Io sposo in pieno la tesi di Pellegrino (di Biscione e ovviamente di Flamigni): l’hanno lasciato lì perchè era il percorso più breve e sicuro dall’ultima prigione, dalle parti del Ghetto.

  14. e via Celsa??
    PS: senti, la “descrizione agghiacciante” dell’assassinio, sia della Braghetti che di Maccari, cozza con l’autopsia secondo la quale:
    1. l’omicidio è avvenuto ore dopo quello affermato dai brigatisti
    2. sono stati utilizzati fazzoletti per tamponare i fori (sentiti la deposizione di Maccari su radioradicale.it e ascolta in particolare il punto in cui lui, uno che afferma di aver assistito all’assassinio e al trasporto, dica di “non essere al corrente di questo particolare”)
    3. I colpi sono stati esplosi dall’interno della R4 e non dall’esterno.
    Sono dettagli che non cambiano la sostanza di una persona e della sua scorta trucidati in quel modo.
    Ma sui quali sarebbe carino un giorno sapere un po’ di più. Non ci spero, ma sarebbe carino.

  15. E cioè per te sarebbe più valida la testimonianza della Braghetti dell’autopsia?
    Ma comunque ‘sta storia dell’equidistanza dove è che sta? Io ho sempre sentito parlare di “a metà strada tra” e non di “equidistante”.

  16. quel giorno…quel 9 maggio fu ritrovato anche il corpo di Peppino..Impastato…dilaniato dallo scoppio della bomba…una messa in scena della mafia….nessuno quel lontano 1978…ricorò Peppino…Moro..era troppo ingombrante….

Rispondi