Sfatato il mito della sfiga che ci vede benissimo

Tony Renis, Adriano Celentano, Simona VenturaSanremo 2004Si è concluso, senza particolari entusiasmi o polemiche, anche questo Festival di Sanremo. Ha vinto Marco Masini, favorito sin dalla diffusione della prima classifica parziale. In seconda posizione lo pseudo-sconosciuto jazzista Mario Rosini. Al terzo, quarto e quinto posto, Linda.

In sala stampa Masini ha dichiarato di non aver vissuto il trionfo come una vendetta nei confronti delle malelingue che hanno fatto circolare la diceria del “portasfiga”, e ha dedicato la vittoria a Mia Martini, che tanto ormai, anche nel caso, non può più succederle niente.

L’unica (peraltro debole) diatriba è stata scatenata dall’intervento di Adriano Celentano, il quale ha raggiunto il palco dell’Ariston per difendere il vecchio amico Tony Renis, accusato di aver intrattenuto relazioni amichevoli con i mafiosi d’oltreoceano. I boss italo-americani hanno immediatamente diffuso un comunicato stampa in cui diffidano il molleggiato e qualsiasi altro organo di informazione a persistere nel sostenere che Renis fosse loro amico.

Nella conferenza stampa post-festival, il direttore di RaiUno Del Noce ha sostanzialmente congedato la squadra di Simona Ventura dichiarando che “questa nuova formula del festival prevede un’alternanza di conduttori”. Riguardo invece alla possibilità che Tony Renis sia confermato come direttore artistico anche l’anno venturo, Del Noce non ha sciolto i dubbi: “bisogna vedere cosa vuole fare, quali sono i suoi impegni futuri”. Renis, infatti, così per scherzo, aveva nel pomeriggio messo in giro la voce di una sua partecipazione da attore alla serie dei Sopranos. Successivamente ha smentito, dichiarando però che da un suo amico produttore arrivava la conferma di una sorpresa “grande grande grande” per la fiction più seguita negli Stati Uniti. Si spiega così il motivo per cui alcune agenzie straniere, in tarda serata, sono state tratte in inganno e hanno riportato la notizia secondo la quale la new entry nel cast non fosse Steve Buscemi, bensì Mina.

Fabrizio Del Noce ha comunque fatto presente che se Tony Renis non fosse disponibile, la Rai e il comune di Sanremo dovranno darsi da fare per trovare un personaggio che sappia prendere in mano le redini del Festival con la stessa lucidità. Tra i nomi che circolano, quello di Chance Giardiniere.

Rapporti tesi, infine tra l’Arma e il Clan di Adriano Celentano, il quale ha dichiarato in diretta che il collegamento con i Carabinieri a Nassiriya non aveva alcun senso nel contesto di un festival della canzone. I Carabinieri, pur risentiti, hanno auspicato che il molleggiato voglia partecipare al più presto ad un incontro di chiarimento nel corso del quale sosterranno con forza le proprie ragioni. Trovandosi Celentano a Sanremo, e non volendo creare al cantante particolari disagi, i Carabinieri si sono detti pronti ad accoglierlo presso la caserma più vicina, nonché quella che più si presta ad ospitare questo tipo di confronti: Bolzaneto.

(Visited 8 times, 1 visits today)

1 Comment

  1. complimenti al pubblico di Sanremo… sembrava la sagra della zucchina !!!

    E comlimenti anke alla Ventura, c’è mancato poco che mandasse affanculo tutti quelli che salivan sul palco… s’è visto alla fine che nn ne poteva più.

    Perkè sanremo è sanremo ;D

Rispondi