E poi cosa? La conquista del mondo?

Paradossale ed insospettabile convergenza di obiettivi politici tra gli adepti Apple e le mire di William Gates III. I fan del Macintosh alzano la cresta: dopo aver avuto gioco facile con Windows, ora l’obiettivo è diventato sputtanare Linux.

Scarica il wallpaper di Think Linux (84,4 Kb – 1280×854).
(Visited 14 times, 1 visits today)

18 Comments

  1. Per uno che scrive fregnacce, perchè generalizzi? Il rapporto con Linux degli utenti Mac è molto cordiale da tempo. Del resto il Mac è entrato a pieno titolo nella comunità Open Source con progetti come Darwin o Rendevouz. I frequenti contatti e collaborazione tra i Linux Users Group ed Apple Mac User Groups dimostrano che tra la mela ed il pinguino non c’è nessuna voglia di combattersi o sputtanarsi. Tutt’altro invece…

  2. Quello che ha scritto l’olandese volante non mi sembra così cattivo nei confronti di Linux..
    Se hai presente il tipico utente Mac: quello che al pensiero di avere un mouse con più di un tasto già si confonde, mi sembra sensato quello che dice, senza per questo voler offendere gli applisti più esperti. Il problema che ha Dot-coma invece non è colpa di linux ma di shinystat: ultimamente ho seri problemi a visualizzare le statistiche anche con l’ultima versione di mozilla. Prima non me ne aveva mai dati, ergo sono quelli di shinystat che han cambiato qualcosa nel codice.

  3. da triplice utente e amministratrice (Linux, Windows e sul portatile OS X) dico che ogni sistema e’ fatto per utenti diversi.
    Sui server uso Linux da una vita e continuero’ ad usarlo.
    Sui client sempre Windows, ma da quando ho scoperto che un iBook G4 800Mhz (rende come un P4 2Ghz grossomodo) costa meno di altri portatili ho fatto il passaggio.

    Eppure non mi sognerei mai di far fare questo passaggio ai miei genitori ad esempio, dato che sono troppo abituati a Windows (troverebbero OS X difficile perche’ “diverso”) e utilizzano programmi che sotto Mac non ci sono (vogliono quelli dato che altre persone usano quelli, mica li posso accoppare per questo).

    In merito all’articolo segnalato, dice solo che OS X e’ piu’ semplice di Linux, cosa vera, almeno se lo usi da utente.
    Il fatto di avere un sistema BSD con un’interfaccia grafica meglio integrata di qualsivoglia gnome/kde semplifica la vita, pur lasciandoti la potenza di BSD a disposizione quando serve.

  4. Linux su Mac è una soluzione perfetta per chi ha vecchie macchine Apple e vuol riciclarle senza spendere un capitale. Con la nuova interfaccia KDE alla quale la stessa Apple ha recentemente collaborato, è possibile avere una base *nix sul proprio vecchio 604e o G3. Un server web, mail server, firewall, fileserver o quant’altro con una spesa pari a zero. Istallare Linux su Mac è un’ottima opportunità, se all’olandesevolante non convince, è bene precisare che non tutta la comunità Apple è d’accordo. Altrimenti qualcun’altro può generalizzare e trarre conclusioni affrettate…

  5. Gianluca non vedo il problema :) Questo utente ha scelto di usare il s.o. che viene fornito con la sua macchina. Essendo un sistema buono e che non lo taglia fuori dal mondo unix, dovesse averne la necessità, la scelta ha un suo senso: di certo non è un attacco a Gnu/Linux.
    Insomma non vedo un contrasto tra chi al software libero aderisce parzialmente e chi completamente (come il sottoscritto). La verità è che tra comunità Gnu/Linux (ma anche *bsd) e mondo Apple c’è un’interessante e proficua compenetrazione, con passaggio di applicativi, idee e persone da una parte e dall’altra.
    Ciò naturalmente non esclude che con l’azienda possano esserci in futuro dei contrasti, ma questa cosa vale per chiunque compresa Ibm o per assurdo RedHat e poi attualmente i segnali sono di segno opposto. Non dimentichiamoci che recentemente la casa della mela ha modificato le licenze su Darwin per renderle più vicine a quelle adottate dal software libero.

  6. Gianluca, mi scusi, cerchi di leggere meglio prima di emettere sentenze. Io non ho sputtanato proprio nessuno, tantomeno Linux. Uso Mac Windows e qualche volta Linux e mi piace capire cosa funziona e cosa non funziona nei tre sistemi operativi. Dico solo che comprare un Mac nuovo per installarci Linux è un controsenso: innanzitutto non è economico (lo sarebbe se MacOS fosse venduto separatamente), in secondo luogo Linux per quel che riguarda il Desktop (e sottolineo il DESKTOP) è ancora parecchio indietro rispetto a MacOS, questo mi sembra un dato di fatto. Se poi hai un vecchio server Apple che non vuoi buttar via… ben venga Linux, per l’amor del cielo!

  7. io sinceramente non ho visto nessun attacco il quell’articolo, è una bugia ch è semplice e sicuramente più di win e linux? E’ brutto percaso? Puoi fare con linux le stesse cose che fai già solamente con il pacchetto iLife? Mi sembra che sei tu che attacchi osx

  8. io sinceramente non ho visto nessun attacco il quell’articolo, è una bugia ch è semplice e sicuramente più di win e linux? E’ brutto percaso? Puoi fare con linux le stesse cose che fai già solamente con il pacchetto iLife? Mi sembra che sei tu che attacchi osx

  9. io sinceramente non ho visto nessun attacco il quell’articolo, è una bugia ch è semplice e sicuramente più di win e linux? E’ brutto percaso? Puoi fare con linux le stesse cose che fai già solamente con il pacchetto iLife? Mi sembra che sei tu che attacchi osx

  10. CORTE STRASBURGO: CONDANNATA ITALIA,PUNI’ MAGISTRATO MASSONE, OBBLIGATA A RISARCIMENTO PER AVER VIOLATO LIBERTA’ ASSOCIAZIONE

    (ANSA) – STRASBURGO, 17 FEB – L’Italia è stata condannata oggi dalla Corte europea dei diritti umani per una sanzione disciplinare inflitta ad un magistrato perché appartenente alla massoneria del Grande Oriente d’Italia di Palazzo Giustiniani.
    La sentenza, che è definitiva, prevede che Angelo Massimo Maestri, 60 anni, originario di Viareggio (Lucca), all’epoca dei fatti presidente ad interim del tribunale di La Spezia, debba essere risarcito con 10 mila euro per danni morali e 14 mila euro quale rimborso delle spese sostenute.
    La sentenza è stata decisa con undici voti a favore e sei contrari. Tra quest’ultimi quello di Mariavaleria Del Tufo, italiana, giudice ad hoc della corte. L’Italia e’ stata riconosciuta colpevole di aver violato l’articolo due della convenzione europea dei diritti umani, concernente la liberta’ di riunione e di associazione. (ANSA).

  11. Anche a me sembra che Giorgio Baresi non dica nulla di male… ci vuole più rispetto per le opinioni di tutti… comunque mi sorprende l’atteggiamento di Neri che diventa sempre più spocchioso quanto superficiale nei suoi post… la marchetta sul Sony Vaio è *davvero* squallida insopportabile.

  12. Nemmeno una parola sulle licenze?
    tutti a guardare *solo* gli aspetti strettamente utilitaristici?
    Niente da dire sul Mac [tra l’altro, ho promesso di non intromettermi, per almeno una settimana, in flames pro-questo o pro-quello SO] ma la GPL consente cose, a prescindere dallo specifico del software, di cui non si riesce più a fare a meno dopo un po’.
    A parte, è notevole che ci sia convergenza fra due categorie di utenti che poco hanno in comune: i più spendaccioni [Mac] e i più “pezzenti” [Linux].

  13. Lo dico per l’Olandese Volante e quindi non in risposta ad altre numerose muffe da commento: l’intenzione era, ovviamente, quella dello sfottò, non quella della delazione. Uno che usa Windows non può vederci niente di male se qualcuno preferisce il Mac a Linux.

  14. Gianluca pù passa il tempo e più “mi” assomigli a Silvio.. anche tu ogni volta devi sempre “rettificare” o “correggere il tiro”.

    Non è che in questo momento sei all’estero ?!?

  15. A Gianluca Neri: messaggio ricevuto. Ci tengo a precisare (un’altra volta): non parlavo di Linux su macchine x86 (che uso), parlavo di Linux su macchine PowerPC. Dal suo post mi sembrava che lei non avesse colto questo aspetto, per questo mi sono sentito in dovere di risponderle. In ogni caso, piacere di averla conosciuta :-)

  16. Gianluca, ma se la risposta era solo per l’olandese volante, perche’ non gli hai mandato una mail?

Rispondi